Tempo di cambiare – Episodio 36

IN QUESTO EPISODIO:

  • La Rivoluzione del Bitcoin: tutto quello che avresti voluto chiedere sulla Moneta Digitale senza padroni.
  • Intervista a Franco Cimatti, Presidente della “Bitcoin Foundation Italia”.
  • La migliore risposta alla “dittatura dei banchieri” è… smettere di usare il loro denaro?
  • “A chi appartiene il Bitcoin?”. “E se fosse un imbroglio?”.
  • Concretamente: come si compra? Come si usa? Come si protegge?
  • Quale futuro per il Bitcoin, in termini di “regolamentazione”?
  • “Il Bitcoin non è che l’inizio”. Quali altre novità dirompenti stanno per nascere, basate sullo stesso tipo di struttura decentralizzata?
  • …e molto altro ancora

“TEMPO DI CAMBIARE”
EPISODIO TRENTASEI

bitcoin

---

Compila per essere avvisato sull'uscita del prossimo episodio!

Iscriviti al Podcast direttamente in iTunes, così lo riceverai direttamente sul tuo iPod o iPhone: http://www.itunes.com/podcast?id=560525417

Ecco come iscriverti al podcast su iTunes

Buon ascolto!

Italo

Il lavoro e la visione di Italo Cillo
(Rishi Chony Dorje) proseguono su
www.PrimordialFreedom.it

Leggi gli ultimi articoli su questo blog per saperne di più
e lascia il tuo nome e la tua email qui sotto
(o visita il nuovo sito) per essere avvisato
sulle prossime risorse e iniziative:

About The Author

Italo Cillo

Sono ricercatore e insegnante spirituale, padre di famiglia, autore, imprenditore creativo, blogger e libero pensatore.

Comments

  1. saro says:

    Di sicuro sarà un ottimo episodio. Grande Italo

  2. Erika Cioni says:

    ..un Episodio davvero “Ricco”!! 😉 Grazie, Italo…..Grazie, Franco!

  3. Erika Cioni says:

    …e soprattutto ….Grazie per la “coda segreta”…..Adoro la Tua “Imprevedibilità”!!

    • Italo Cillo says:

      Ha Ha, grazie Erika 🙂

      • Erika Cioni says:

        ..come sempre “Grazie a Te”, Italo!! 🙂

    • Gabriella says:

      SSSSHHHHHH!!!!

  4. Ciao Italo, perdona la mia ignoranza, ma per “salvare” i propri Bitcoin da disastri informatici, è sufficiente esportare la chiave privata del proprio wallet su un altro supporto, tipo chiavette o cd? Grazie, un abbraccio.

  5. eugenio says:

    Domandaccia infame:
    Italo, tempo fa si diceva tanto che il NWO aveva tra i suoi obiettivi una moneta unica mondiale.
    http://iononmiarrendo.wordpress.com/2011/09/22/crisi-e-nwo-ecco-che-arriva-la-nuova-moneta-unica-mondiale/
    Non può essere proprio il bitcoin questa moneta? E se non lo è, non rischia di diventare tale?
    O mi sto facendo una brutta sega mentale (cosa non improbabile 🙂 )?

  6. elias says:

    ciao, ti segue da quasi 2 anni e anche grazie a te sono riuscito a liberarmi da una miriade di condizionmenti che pregiudicavano la mia crescita.
    Non ho ancora avuto modo di ascoltare il tuo ultimo podcast, ma al momento sono interessato a far girare questo link.

    http://dozen1988.wordpress.com/2014/01/24/il-gioco-di-prestigio-svelato-la-piramide-del-potere-e-nuda/

    Spiega in gran parte quello che sta succedendo, e che è tutto vero, siamo veramente accerchiati.
    Quando l’ho scoperto ne sono rimasto veramente scioccato.

    • Italo Cillo says:

      Ciao Elias,
      non mi è chiaro cosa ti ha scioccato.
      Che le famiglie/dinastie ebraiche sono privilegiate/protette?
      Non è abbastanza evidente? 🙂

  7. elias says:

    ciao Italo,
    saperlo è una cosa, vedersi accerchiati da tutte le parti è un altra.
    Ho individuato in Hollywood una serie di messaggi subliminali che degradano l’uomo a poco più di una scimmia. Messaggi che insinuano che la tecnologia e la scienza non sono un prodotto degli esseri umani (o meglio dire dei gentili), ma che ci sono stati donati e che ce li possono togliere quando vogliono per degradarci nuovamente a esseri inutili.
    Questo è un modo scorretto di usare i media.
    Hollywood, Internet e la FED appartengono a loro!

    Ho appena ascoltato il tuo ultimo podcast.
    Ti è sfuggito il fatto che Satoshi Nakamoto è in realtà lo pseudonimo di Gavin Andresen, un prodotto della Princeton University:
    http://oligarchia.webnode.it/news/si-scrive-bitcoin-si-legge-moneta-deperibile/
    In questo link si mette in relazione il bitcoin con il concetto di moneta deperibile.
    Forse è meglio che uno del ltuo livello lo chiarisse magari in un tuo prossimo podcast, per mettere le cose in chiaro a chi deve scegliere questa moneta per motivi etici.
    Inoltre forse è meglio studiare bene se questo Bitcoin è un vero Peer to peer, perchè in un Peer to Peer non è possibile modificare da un momento all’altro il valore della commissione di una transazione.
    Per fare questo serve un punto centralizzato.

    • Italo Cillo says:

      Caro Elias,
      (ho moderato un altro tuo post che andava completamente off-topic, cosa che desidero evitare su questo blog),
      quanto al bitcoin: hai segnalato un altro blog completamente anonimo (il cui autore non ha neppure il coraggio di firmarsi e assumersi le responsabilità di ciò che scrive) pieno zeppo di sciocchezze, a cominciare da una presunta ridicola identificazione di Satoshi Nakamoto.
      Lascia perdere le “fonti anonime” e documentati su CHI e COME sta portando avanti il progetto del Bitcoin per un mondo migliore.
      Saluti affettuosi.

  8. Gabriella says:

    I miei dubbi sul bitcoin riguardano il fatto che qualora divenissero un mezzo allargato per bypassare il Sistema, il Sistema li attaccherebbe. Non è questione di “se”, ma di “quando”.
    Non si può, a mio modesto parere, sfuggire al Sistema utilizzando uno dei suoi strumenti, come la Rete.
    Quanto può essere sicura e anonima la rete? Io non ho le competenze per rispondere, so solo alcuni fatti, ad es. che alcuni attivisti di Anonymous che avevano dato fastidio al Sistema, sono stati individuati e arrestati. E immagino che fosse gente che sapeva il fatto suo.
    Ergo, se decidono di cercarti, ti troveranno.
    E nella sconfinata Cina l’accesso a internet è limitato per volere del governo.
    Sempre la Cina, secondo quanto riporta l’economista Loretta Napoleni in un trafiletto sul Venerdì di Repubblica, ha sospeso l’uso dei Bitcoin su Baidu, il google cinese, a seguito di alcune dichiarazioni della banca centrale cinese. Il che ha determinato un crollo delle quotazioni del bitcoin a 700 $.

    Per sfuggire al sistema non basta essere geniali, occorre anche essere alternativi e defilati.
    Roba per pochi, purtroppo. Per lo meno al momento.

    Una curiosità: sulla rete oscura e anonima chiamata “Tor” (che cito senza sapere cosa sia 🙂 c’è il sito “Assasination market” dove utenti anonimi possono offrire bitcoin per mettere una taglia sulla testa dei governanti ritenuti corrotti: Obama vale 40 bitcoin, ma Bernake ne vale ben 124.
    “Naturalmente” si tratta di un gioco, ma nel caso qualcuno lo prenda sul serio, “naturalmente” il sito è sotto lo stretto controllo della Fbi.

    P.S.: a proposito di Rete, posto questa petizione di AAVAZ intitolata. “L’apocalisse della rete”?
    http://www.avaaz.org/it/internet_apocalypse_pa_eu/?tHmNlbb

    Il primo che scrive che AAVAZ in realtà è al servizio del NWO etc, finisce nel mio archivio degli infrequentabili! 😀

    • Italo Cillo says:

      Gabriella, fra le imminenti applicazioni del network bitcoin ci sarà un “wikileaks” autonomo non censurabile…

  9. Gabriella says:

    A proposito di non pagare le tasse, ricordo un’intervista, in uno dei film della serie Zeitgeist, a un’avvocatessa americana che diceva che non era scritto da nessuna parte, nella costituzione, e non ricordo dove altro, che si dovevano pagare le tasse, e pertanto lei non le pagava, senza conseguenze.
    Certo, se tu sei un poveraccio qualunque…

  10. maria says:

    Italo, certo che alcuni commenti – per chi ha le idee confuse come me 🙁 – aiutano a incrementare i dubbi…comunque ho dato retta ai tuoi consigli e ho investito una piccola somma in bitcoin (creando un account su Bitcoin.de) ora sono in attesa della valuta virtuale e mi chiedo: “quando il trasferimento sarà effettivo” cosa devo fare per proteggerlo”?…Attendo una risposta chiara e ti prego non rimandarmi a siti che trattano l’argomento in quanto usano termini che (per una inesperta come me) sono incomprensibili. Ho seguito la procedura per BITCOIN TENUTI NEL DISCO FISSO DI UN COMPUTER NON DEDICATO e per Windows Seven diceva: C:\Users\nome utente\Appdata\ roaming\ A QUESTO PUNTO CHE FACCIO?…mi puoi aiutare?,,, scusami se approfitto sempre della tua disponibilità.
    A presto (ci vediamo il 3 aprile – mi sono iscritta al tuo corso -)
    Grazie
    maria

    • Gennaro says:

      Italo grazie di cuore di aver richiamato InvestireBitcoin nel tuo poadcast.

      Maria, fra i 6 Video gratuiti che puoi scaricare da qui:
      http://www.investirebitcoin.com

      c’e’ anche la risposta al tuo quesito!

      • maria says:

        trovata risposta nel tuo video n° 4.. ti ringrazio di cuore per l’aiuto
        maria

  11. Alvin says:

    Ciao
    non ho ancora finito di ascoltare il podcast quindi mi scuso in anticipo qualora la risposta alla mia domanda dovessi ancora ascoltarla…
    Ma se Apple rifiuta le app che transano il bitcon (notizia di dicembre 2013 – qua un esempio ma se ne trovano varie in rete http://qn.quotidiano.net/tecnologia/2013/12/11/995417-apple-bitcoin.shtml ) significherebbe mettere fuori dal giro tutti coloro che utilizzano uno smartphone della Apple?
    Forse perchè la Apple avrebbe anch’essa intenzione di creare una moneta digitale? (vedi http://www.rischiocalcolato.it/2014/02/apple-sbatte-fuori-il-bitcoin-dal-suo-app-store-la-guerra-e-appena-allinizio.html )

    Grazie e un saluto a tutti
    A.

    • Andrea says:

      Ciao Alvin,
      è notizia di oggi che la Apple ha cancellato, senza preavviso o spiegazioni, dall’App Store, l’unico programma per ipad e iphone che permetteva di gestire il proprio portafoglio di bitcoin.
      Questa notizia sta scatenando molte polemiche e degli utenti hanno già creato una petizione per ripristinare l’app su App Store.
      La scelta arbitraria di Apple è dovuta al fatto che non vuole concorrenti riguardo il suo sistema di pagamento. E non risulta voglia creare una sua personale crypto moneta.
      In questo modo però rischia di darsi la zappa sui piedi perchè come dicevi tu giustamente moltissimi utenti emigreranno sulla piattaforma Android.
      Oggi la quotazione del bitcoin è un pò calata ma non so se è dovuto a questo fatto anche perchè era in fase discendente già da ieri notte.
      Calcola poi che la prossima settimana Ebay Uk, nella sezione annunci, dovrebbe permettere lo scambio di bitcoin tra gli utenti e forse ci sarà un ulteriore rialzo della valuta.
      Non ci resta quindi che attendere nuovi sviluppi.

      Saluti,
      Andrea

  12. @Maria,
    io ho scaricato un programma che si chiama Multibit.
    E’ semplice e intuitivo.
    Ci ho depositato i miei Bitcoin e ho salvato tutto su tre hard disc esterni.
    Spero di averti chiarito un po’ le idee.
    Alessandro

    • maria says:

      trovata risposta nel video 4 di Gennaro …. io penso di scaricare BITCOIN-QT poiché rimarrà un portafoglio di poche transizioni e di solo acquisto…che ne pensi? gradita risposta (visto che tu hai già scaricato il programma Multibit).
      Grazie per il chiarimento.

      maria

  13. Andrea says:

    Elias, che negatività, cerca almeno di non portare sfortuna a chi come me ha investito una piccola somma in bitcoin…
    Comunque ti sbagli, sono le monete tradizionali e non digitali che ci porteranno verso il baratro !

  14. Dante says:

    Secondo me.
    Se il Bitcoin sarà a tiratura limitata, diventerà come l’oro.

  15. @maria
    io non sono,credo come te, molto esperto di queste cose.
    non conosco il programma che hai scaricato tu.
    ora ti dico di multibit da vero inesperto 🙂
    l’ho scaricato direttamente su hard disc esterno
    da bitstamp ho trasferito tutti i miei bitcoin sull’hard disc dove c’è multibit.
    ho fatto delle esportazioni, dei salvataggi cioè e li ho messi in altri supporti esterni.
    se ne ho voglia o bisogno posso in pochi minuti rimettere uno o più bitcoin su bitstamp per rivenderli.
    ora i vedo anche io i video e non conosco ancora il programma che hai usato tu.
    a presto
    Alessandro

    • maria says:

      X ALESSANDRO…ti assicuro che non sono assolutamente esperta in materia…mi sono avventurata in questa impresa xchè volevo investire una piccola somma in bitcoin ….e finalmente sono arrivata al traguardo:)….ti consiglio vivamente i video di Gennaro, sono molto chiari e utili e il video n° 4 parla esattamente sia di Multibit che di Bitcoin-Qt…. Altro particolare: se sei riuscito ad aprire il tuo account con Bistamp, ti faccio i miei complimenti…io dopo diversi tentativi ho rinunciato perché non riuscivo ad inviare tutti i documenti richiesti ed ho optato per Bitcoin.de.
      Grazie delle informazioni.
      Maria

  16. @maria
    uso lo stesso programma che tu usi per i bitcoin per i litecoin.
    preferisco multibit perchè se non sono collegato mettiamo per giorno, non devo attendere la lunga sincronizzazione.
    A presto

    Poi vorrei sdrammatizzare un pò. leggendo altri posts ho pensato che se fossimo stati così svegli in altre circostanze non ci troveremmo con una moneta a debito mondiale e un sistema fallimentare anch’esso planetario e molto poco green 😉
    Alessandro

  17. maria says:

    Mi rivolgo a chi può dirmi i passaggi per trasferire i bitcoin da Bitcoin,de (tipo Bistamp) al mio portafoglio Bitcoin.QT già completamente scaricato e messo in sicurezza con password.
    Vorrei inoltre sapere quando viene richiesta la password, visto che per il momento posso aprire tranquillamente il portafoglio (con saldo zero) e non viene richiesto nulla per entrare.?????
    SOS
    Grazie
    Maria

  18. ritasotgiu says:

    Alex, neanche a persone da cui accetti pagamenti?… scusami, ma sono bit-imbranata ancora 🙁

  19. ritasotgiu says:

    Leggo ora dei fatti accaduti lo scorso febbraio, a me pare di avere trovato la pistola fumante di chi non vuole i bitcoin, ecco che i poteri forti stanno uscendo allo scoperto, peccato avere preso da poco un iphone! Spero di non aver scritto un post off topic 😉

Trackbacks

  1. […] Da questa intervista sono scaturiti circa 1 ora e 16 minuti di informazioni di elevata qualita’ in merito al Bitcoin. In questo articolo ti riassumo 3 delle domande che Italo ha posto a Franco. Il poadcast integrale lo trovi invece qui. […]

Speak Your Mind

*