La Luce alla fine del Tunnel – Parte 1

Se lo Spirito della Rassegnazione è il “cattivo” (il Nemico Pubblico Numero Uno), qual è l’arma segreta in grado di sconfiggerlo?

La Buona Notizia: l’arma segreta è già dentro di te, fa parte della tua Vera Natura e si chiama Spirito della Realizzazione.

La Cattiva Notizia: risvegliare il tuo Spirito della Realizzazione è un’opera che solo tu puoi portare a compimento, e richiede il tuo impegno.

Questo risveglio non è “automatico”.
Facciamo una similitudine.

Il tuo Spirito della Realizzazione si è addormentato: questo somiglia a cadere dentro un fosso pieno di ortiche (un esempio che faccio spesso, perché mi è accaduto davvero quando ero bambino!).

Il tuo Spirito della Realizzazione si risveglia: questo somiglia a stringere i denti e impegnarti a uscire dal fosso (dovrai strisciare una seconda volta sulle stesse ortiche in cui eri caduto!).

In altre parole, risvegliare lo Spirito della Realizzazione è “doloroso”: non tanto per la cosa in sé, quanto per colpa della caduta precedente 🙂

Ecco perché, una volta caduti, molti (la maggioranza?) non si rialzano più.
Per paura di “soffrire una seconda volta”, decidono in realtà di soffrire per tutto il resto della vita.

In cosa consiste il “risveglio”?

Nell’abbandonare la “comodità” (lo so,è un eufemismo) della situazione precedente e nel cambiare la propria vita, con le proprie mani.

Come lo Spirito della Rassegnazione ha i suoi “quattro marchi” (assenza di coraggio, conformismo, dipendenza e amnesia), anche lo Spirito della Realizzazione ne ha quattro, che sono – naturalmente – l’opposto dei precedenti:

1) coraggio di vivere la propria vita;
2) spirito di hacker;
3) autonomia individuale;
4) pratica della felicità.

Coraggio di vivere la propria vita

Il coraggio di vivere la tua vita (e non quella che gli altri si aspettano da te) comincia da un esame onesto della tua situazione presente.

Sei dove sei perché lo hai desiderato, o perché hai voluto (o dovuto) assecondare le aspettative e i pregiudizi di qualcun altro?

Sei dove sei per scelta, oppure perché non hai potuto (o non hai voluto) sfuggire a una serie di percorsi di vita obbligati?

I percorsi di vita obbligati sono una brutta bestia.
Se NON hanno “successo” (in termini di “sicurezza”, denaro, ecc.) hai sempre qualcun altro da incolpare (mai te stesso).
Se hanno “successo” (in termini di “sicurezza”, denaro, ecc.) sei comunque insoddisfatto e infelice.
In altre parole: non esiste vittoria, puoi soltanto perdere.

Cosa fa “cantare il tuo spirito”?
Quale “strada del cuore” avresti sempre voluto seguire?
Quanti “sogni nel cassetto” hai abbandonato?

Ascolta: quando – alla fine dei tuoi giorni – farai un bilancio della tua vita, non ti pentirai delle cose che avrai fatto, bensì ti pentirai delle cose che NON avrai fatto.
(Rileggilo una seconda volta).

Prendi il coraggio a quattro mani e inizia con un piccolo passo: il passo più piccolo che riesci a immaginare.
Fai un cambiamento.
Fregatene di ciò che pensano gli altri.
Se ti criticano, MEGLIO!
È in gioco la tua felicità, ed è in gioco la ricchezza che puoi trasmettere al resto del mondo.

Riscopri il coraggio di vivere la TUA vita, non quella che gli altri si aspettano da te.

(Come “primo, piccolo passo” normalmente consiglio il “Ritiro rigeneratore“!).

Spirito di Hacker

È il contrario del conformismo.
Ed è la tua vera natura.
Sei sempre stato un hacker: ricordi quando eri bambino?

Non ti “accontentavi” e non ti “adattavi”.
Volevi che ti spiegassero le regole del gioco e, se non ti piacevano, le mettevi in discussione senza troppi complimenti.

Pensare con la tua testa era più importante che “ubbidire”.
Se c’era un “percorso obbligato”, eri il primo a prenderne un altro alternativo, senza neppure chiedere il permesso.

Esplorare era per te più importante che “seguire”.
Testare le tue idee era più importante che conformarti alle idee degli altri.

La maggioranza conformista sceglie sempre da un menù prefissato.
La minoranza indipendente modifica l’ordinazione secondo il proprio intuito.

Cos’è un “hacker”?

Hacker è colui che accede al “codice nascosto”, al funzionamento di un processo.

Hacker è colui che smonta un oggetto per capire come funziona.

Hacker è colui che decostruisce e decritta un codice (le “regole del gioco”), senza aspettare l’autorizzazione.

Hacker è colui che modifica le regole del gioco, per poter giocare nei propri termini, non in quelli decisi da qualcun altro.

TU sei sempre stato un Hacker.
Altrimenti non saresti sopravvissuto, non avresti neppure raggiunto l’età adulta.

Che fine ha fatto il tuo Spirito di Hacker?
Quand’è che è stato soppiantato dal conformismo?
E quando ti decidi a farlo risorgere, in tutta la sua gloria?

La vita è fatta per essere vissuta, cioè “hackata” in modo attivo e propositivo, non subita passivamente.

“Life Hacker” è colui che pensa con la propria testa, ascolta il proprio cuore e non ha paura di cambiare.

Tutti gli altri sono… “persone finte”, esseri sconfitti dallo Spirito della Rassegnazione.
Tu, scegli di essere una “persona vera”, risveglia il tuo Spirito di Hacker e fai rinascere il tuo Spirito della Realizzazione.

(Continua nella Seconda Parte)

Italo

70-417 test   ,
700-501 dumps   ,
000-106 Exam   ,
70-417   ,
1z0-434 dumps   ,
200-120 Exam   ,
642-732   ,
210-260 Study Guides   ,
400-051   ,
000-105 exams   ,
CRISC Exam   ,
70-417 dumps   ,
70-487 certification   ,
CISM Study Guides   ,
9L0-066 Exam   ,
M70-101 test   ,
1Z0-144 Study Guides   ,
70-487 Brain dumps   ,
OG0-091 certification   ,
MB2-704 Exam   ,
300-101 dumps   ,
350-050 Exam   ,
1V0-601 dumps   ,
LX0-103 certification   ,
PEGACPBA71V1   ,
101-400 Study Guides   ,
300-101 pdf  ,
JN0-102 Exams   ,
1z0-808 certification   ,
350-060   ,
CCA-500 Study Guides   ,
ICGB test   ,
070-461 pdf   ,
2V0-620 pdf  ,
102-400   ,
JN0-102 pdf   ,
ICGB Study Guides   ,
101-400 exams   ,
3002   ,
70-480   ,
NSE4 dumps   ,
350-001 exam   ,
9L0-012 dumps   ,
1Z0-061 certification   ,
300-101 dumps   ,
LX0-104   ,
ITILFND dumps   ,
CISM pdf   ,
CISM   ,
350-029 Study Guides   ,
CCA-500 pdf   ,
MB2-704 exam   ,
70-532 pdf  ,
200-355 Brain dumps   ,
MB2-704 Study Guides   ,
70-462 Exam   ,
2V0-621 Exam   ,
9L0-066   ,
1Z0-803 Brain dumps   ,
74-678 dumps   ,
352-001 test   ,
MB5-705 pdf  ,

Il lavoro e la visione di Italo Cillo
(Rishi Chony Dorje) proseguono su
www.PrimordialFreedom.it

Leggi gli ultimi articoli su questo blog per saperne di più
e lascia il tuo nome e la tua email qui sotto
(o visita il nuovo sito) per essere avvisato
sulle prossime risorse e iniziative:

About The Author

Italo Cillo

Sono ricercatore e insegnante spirituale, padre di famiglia, autore, imprenditore creativo, blogger e libero pensatore.

Comments

  1. paolo says:

    In perfetta armonia con il tutto. Preciso e’ proprio cosi, come deve essere, speriamo che lo capiscano…..e’ tutto perfetto, niente ormai ci turba…..

  2. Dante says:

    Condivido!
    Mi sono trovato più volte nella situazione di cogliere delle opportunità e la mia scelta è stata sempre quella più impopolare, anche se sbagliata.
    È difficile ma quando ci riesci è stupendo.
    Sbagliando si impara e nella vita bisogna osare.

  3. Fabri says:

    Grande Italo, lo spirito della rassegnazione ha quattro marchi ben precisi …sono completamente d’accordo con te…

  4. alessandra says:

    Ed eccomi al mio primo commento, seppur abbia seguito ogni tuo passo, letto ogni tua parola! Ma scrivere, riuscire a dire quello che sento, per me è un’impresa davvero titanica. E’ questo il blocco che mi cagiona le maggiori sofferenze e che mi crea la frustrazione più grande. Anche adesso, mentre vivo questo momento, è come se fossi paralizzata. Tanto per rendere l’idea, è come quando si va a rallentatore, mentre in un sogno si cerca di scappare da chi ci insegue … una faticaccia! Paradossalmente, se qualcuno di voi mi incontrasse in carne ed ossa e mi invitasse ad una conversazione, anche piuttosto impegnativa sotto il profilo dialettico ed analitico, io apparirei sotto una luce completamente diversa da quella che vi sto descrivendo, nessun problema se devo parlare, black out se devo scrivere. Il mio Spirito mi chiede di narrare, di decifrare, di svelare, di snodare, di esplodere, di avventurarmi, di fantasticare … ma io non ce la faccio, la mia mente lo castra in continuazione! Non so se mi avete capita, ma il mio desiderio più grande è quello di SCRIVERE. E mentre dentro di me questa “bestia” affamata chiede l’appagamento del bisogno, io finirò per essere divorata dall’interno perchè non so come nutrirla. Un abbraccio a tutti

    • Italo Cillo says:

      Cara Alessandra, possa tu realizzare la tua aspirazione e condividere la ricchezza che porti dentro con tantissime persone, migliorando la loro vita!
      Inizia subito, per favore!
      P.S.: vedi se questo sito può esserti di aiuto:
      http://www.viverediscrittura.it/

      • alessandra says:

        Grazie Italo, corro ad esplorare … ciao e buona giornata. Un affettuoso abbraccio

        PS. c’è un modo per rispondere o commentare, senza dover inserire ogni volta tutti i dati negli spazi sottostanti?

    • Erika Cioni says:

      Cara Alessandra…come direbbe Un Maestro…”DIETRO AD UNA GRANDE PAURA, SI NASCONDE UN GRANDE TALENTO”!!

      Possa Tu Risvegliare il Tuo Talento….Senza “fretta”, senza “paura”….ma semplicemente con un Grande Amore per Te stessa e per quello che dovrai donare al Mondo!

      “Ti Sono Vicina” e mi permetto di Ringraziare Italo per il Prezioso Suggerimento…..”A presto”!

      • alessandra says:

        Grazie Erika, voglio credere nelle tue parole … che mi rincuorano e mi donano serenità. Ti abbraccio, a presto

        • Erika Cioni says:

          Grazie a Te, Alessandra….Ti Abbraccio anch’io!

    • antonio anthony badami says:

      Ogni volta che leggo un articolo di Italo è come se lo avessimo scritto tutti assieme.
      Più passa il tempo assieme a questo “gruppo di fatto”, più labili sono i confini tra gli scritti di Italo ed i commenti dei fratelli/sorelle “contribuenti” …. e sì, perchè quì è davvero bello essere “contribuenti”.
      Sono in una fase in cui non sò se complimentarmi e ringraziare di più Italo per la luce che riesce a farci vedere o apprezzare ancor di più i commenti che leggo di seguito agli articoli (ed Italo non me ne voglia ….. ahahahah).
      Penso con convizione che anche Italo tragga energia da questi scritti, semplici o articolati, che sono accomunati da tanta gratitudine ed amore.
      E’ davvero bello stare qui.
      Grazie a TUTTI
      Saluti al Divino in Voi

  5. Sono d’accordo, fare le cose secondo il proprio codice, senza dimenticare chi siamo, permette la libertà
    ***
    Bellissima riflessione Italo
    Ti ammiro tanto

    Marco

  6. Matteo says:

    Molto bello!
    Per quanto riguarda lo spirito dell’hacker di cui parli, mi sono sempre stupito di come le persone siano estremamente più inclini ad accettare le verità convenzionali basandosi sul principio di autorità, anziché sulla LORO esperienza e ricerca personali.

    Se mi fossi fermato alle verità convenzionali o dato retta alla comunità scientifica, alla chiesa, ai professori di scuola, o A chicchessià, a quest’ora avrei l’1% delle conoscenze che ho acquisito grazie alla ricerca personale e all’esperienza diretta.

    RICERCATE SEMPRE.
    Siate uomini di conoscenza, non uomini di fede!

  7. Ester Piera Zuercher-camponovo says:

    perfetto quello che dici e per me e’ diventato da tempo una regola di vita

  8. fulvio says:

    Si; scegliere di essere una persona vera e risvegliare la consapevolezza pura. Grazie anche a Te, ora lo so; ora inizio a comprendere. Io Sono, qui ed ora. E tutto accade, tutto. Grazie, grazie.

    • Italo Cillo says:

      Grazie Fulvio! Sii felice!

      • gloria says:

        grazie Italo ,concordo e con i tuoi suggerimenti vado avanti nel mio cammino.che poi è il nostro cammino.insieme tutti con la consapevolezza che il cambiamento nel bene e nell’amore è una strada forte. grazie ancora e buona continuazione. gloria

  9. Antonio Michele says:

    Bravo Italo, tu si che hai capito tutto …….

  10. elvi says:

    Penso che sia giusto ascoltare il proprio cuore!!!!

  11. Eleonora says:

    Fantastico! Confesso che ho perso entusiasmo a leggere (e scrivere) di crescita personale negli ultimi anni, ero pienamente nel fosso e non volevo uscirne, ho ripreso grazie ad un lavoro di network marketing a mio avviso “illuminato” 😀 e che mi ha subito fatto pensare alla “luce in fondo al tunnel”, da lì è ripartito tutto il processo di risalita, che fatica, davvero! Giorno dopo giorno a risalire le ortiche (mi piace questa metafora 😉 ) non è semplice, ma tenendo duro so per certo che uscirò dal fosso, la cosa importante che devo fare ogni giorno è quella di essere tollerante con me stessa se non faccio abbastanza strada o se qualche volta mi fermo a riposare. Grazie Italo <3 l'hai scritto per me questo post 😉

  12. margutt says:

    Ciao Italo, grazie per i doni che ci offri! Il mio Spirito della Rassegnazione dice che il mio Spirito della Realizzazione è un folle, un insensato che aspira all’irraggiungibile e che, se ascoltato, mi condurrebbe a vivere una vita disordinata, se non, pericolosa. Per contro, lui mi può offrire serenità e sicurezza attraverso il compimento di scelte ben oculate. Eppure questa avvedutezza è così arida e, spesso, angosciante. Quando invece mi lascio abbracciare dallo Spirito della Realizzazione, di colpo, divento energica, allegra e operativa. Tuttavia lo Spirito della Rassegnazione non si lascia annullare così facilmente, e allora ci vuole certamente un’inesauribile coraggio costantemente alimentato, come pure, la profonda comprensione d’ordine filosofico che essere venuti a questo mondo per cercare tranquillità e riparo è la vera stoltezza! Leggerti rafforza questo mio convincimento. Buona giornata a te e a tutti gli scalatori!

  13. maria grazia says:

    penso che le ali di molti bambini siano state strappate ancor prima di imparare a volare forse per questo molti adulti non sanno volare , non sanno neanche che significa vivere la propria vita ..sono sempre stati costretti ad essere ciò che gli altri volevano…la mamma , il papà, gli insegnanti tutti con i loro giudizi e le loro censure ci hanno strappato le ali….imparare a volare da adulti è sicuramente molto più difficile …ma non impossibile …….grazie Italo di esserci

  14. fabiogamma says:

    fino ai 27 anni avevo quello spirito, ho fatto di tutto, poi pian piano ,non so come mi sono adeguato ad una vita standard, leggendo queste righe, il cuore ha cominciato a battere , ho avvertito un disagio ripensando a come ero …….avete ragione ognuno di noi è nato con uno scopo; ovvero bisogna fare di testa propria
    GRAZIE!

  15. Stefy says:

    Ciao Italo! e ciao a tutti. Forse sono un po’ in ritardo a scrivere un commento ma ho visto ora questo post e rispondo ora. Realizzare un sogno e’ una necessita’ forte. E un sogno e’ un sogno perche’ non si vede, nessuno all’infuori di te lo vede, ma tu sai che c’e’. Passi magari tanti anni a non crederci, ma poi quando inizi a comprendere che non ti puoi sottrarre dal compito e inizi a qualsiasi eta’ a decidere fino in fondo di iniziare a volergli dare una forma, a lottare per questo, ecco allora inizi a capire il perche’ di tanti anni di solitudine, incomprensioni, cattiverie subite, umiliazioni … Come affermava Fabrizio De Andre’ la gente ha paura di quello che non capisce ed e’ per questo che chi ha un sogno nel cuore, un’aspirazione di realizzazione deve superare, ha il compito di superare, la paura di non capire se stesso e continuare a desiderare e lavorare per dare forma. SI lavora con l’invisibile ma che strada facendo diventa palpabile, e pian pianino addirittura ad avere un corpo. Nasce la vita vera, nello ortiche, ma c’e’. Portiamola fuori dal fosso e stringiamo i denti! So che sono un po’ confusa ma qual che scrivo lo sento vero dentro di me. Un grande saluto, aggiungerei con profondo rispetto, a Italo che non si stanca mai di voler donare la sua esperienza saggezza e passione agli altri. Se c’e’ qualcuno da cui sto apprendendo lo spirito di servizio questo qualcuno e’ Italo Cillo che conosco da anni oramai per aver divorato tutto il materiale gratuito presente in Miglioriamo (ex), per averlo seguito da questa parte del mio pc almeno dal 2008. E’ la prima volta che mi espongo ad un post.! Ma il cuore quando e’ grande trapassa i filtri del digitale e Italo lo ha fatto con me. E se ora si sta scaldando il fuoco della mia anima (da una storia di aridita’ dell’anima), questo calore e’ stato nutrito anche dall’esempio di coerenza che ho percepito in Italo e nei ragazzi che lavorano con lui, mi riferisco a Dario e Andrea ma anche alle persone dello staff di info@ ed anche a Francesca Forcella che conosco per aver acquistato Energy Training. Ce ne sono certo tante di persone valide su questa terra, Italo & co, ne sono degni esempi. Un caro saluto e una grande abbraccio a tutti quelli che lottano con onesta’ non stancandosi di rispondere con coraggio e creativita’ alle brutalita’ di questo mondo. . Io ci sono nella mia rivoluzione personale. Grazie a tutti. UnicaStefy

    • Italo Cillo says:

      Grazie Stefy per le tue carissime parole,
      benvenuta, spero che questo sia solo il primo dei tuoi post venturi 🙂
      un grande saluto affettuoso e auguri per tutto quello che ti sta a cuore

  16. Patrizia Buccetti says:

    E’ difficile Italo, la vita è complicata.. anni di impegno e determinazione e tutto funziona per lungo tempo… poi una sola scelta sbagliata e tutto ciò che hai costruito viene distrutto.. si dice che si impara dagli errori.. probabilmente è vero.. ma devi trovare la forza interiore per superare il blackout in cui si trasforma la tua vita… fino a quando ti rendi conto che solo tu puoi ricominciare e ti rialzi, ma solo tu sai anche che non sarai mai piu’ lo stesso..

    • Italo Cillo says:

      È così Patrizia, la vita è difficile, ma la sofferenza serve anche a purificarci e a ricostruirci. Non è MAI troppo tardi. È vero che non saremo mai più la stessa persona, ma questo è un bene. Quando lo capiamo, abbiamo imparato la lezione e possiamo “rinascere”. Un abbraccio e un augurio di ogni bene.

  17. Caro Italo c’è bisogno di gente che abbia il coraggio di amare e sai perchè?Perchè chi ama ha il coraggio di lottare per la propria libertà. Nella vita faccio tutt altro ma il mio sogno è di scrivere una favola per bambini nella quale il protagonista è l’amore,la protagonista è la libertà.ti abbraccio

    • Raffaella says:

      Non lasciare i sogni nel cassetto Giuseppe!
      Qualunque cosa tu faccia di mestiere non ha importanza,
      vivi i tuoi sogni, quando impariamo ad amare noi stessi
      impariamo anche ad amare gli altri 🙂

      un abbraccio grande

    • Italo Cillo says:

      Grazie Giuseppe, auguroni per il tuo progetto!

  18. Mauro says:

    per la gente qualsiasi cosa fai troveranno sempre un pretesto per criticarti…percio sempre avanti per la tua strada….grazie di cuore caro Italo!!!!!!!

  19. gianluca7124 says:

    ciao Italo sei un grande, grazie di esistere

  20. Italo Cillo says:

    Ciao Gianluca, grazie e ben arrivato…

  21. Prima ti criticano……dopo vinci ! ENJOY THE LIFE ❤️

Speak Your Mind

*