Riflessioni – Ep. 2: Danzare nella pioggia

Danzare nella pioggia...

Nella vita, il punto non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a danzare nella pioggia.

“Appena si sarà risolta questa situazione di emergenza, finalmente mi occuperò di…”.

Quante volte hai pensato in questo modo, rimandando le cose importanti per occuparti di quelle urgenti?

Quante volte hai atteso che “passasse la tempesta”, o si esaurisse una “situazione di emergenza”, solo per scoprire che subito dopo ne sarebbe arrivata un’altra?

Le “situazioni di emergenza” sono fra le poche certezze assolute della nostra vita: non c’è mai penuria o scarsità di “tempeste” e, risolta una, se ne presenta velocemente un’altra.

Scopo della vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a danzare nella pioggia.

Le cose importanti contano più di quelle urgenti.

“Urgente” è determinato dagli eventi esterni, ed è quasi sempre illusorio.
“Importante” è determinato da te, ed è ciò che crea ogni valore duraturo.

Dal punto di vista personale, non aspettare che maturino le circostanze favorevoli per realizzare le tue aspirazioni!

Non aspettare che “le stelle siano allineate” per costruire quello che ti sta a cuore: quando si tratta di realizzare qualcosa di importante, le stelle non sono MAI allineate. Ci sono soltanto ostacoli che spuntano da ogni direzione.

(E viceversa, quando le stelle sono allineate, probabilmente sarai distratto o in vacanza al mare. Mai fare affidamento sulle apparenze: ciò che sembra positivo è spesso negativo, e viceversa…).

Così: metti ordine nelle tue relazioni affettive, prenditi cura della tua salute, passa a una dieta più naturale, trasforma le tue passioni in una fonte di reddito, comincia a realizzare le tue aspirazioni OGGI…
…A piccoli passi, senza aspettare che le condizioni siano perfette.

Le condizioni non saranno mai perfette, ma la buona fortuna aiuta le persone audaci e, dopo gli inevitabili ostacoli iniziali, i tuoi sforzi saranno premiati.
Te lo prometto.

Dal punto di vista sociale, forse questo mondo non sarà mai perfetto, forse non è destinato – per definizione – ad essere perfetto, forse né noi né i nostri pronipoti vedremo mai una “Età dell’Oro” in cui regnano la Giustizia, la Prosperità e la Felicità per tutti…

Però forse, al tempo stesso, tante cose possono essere migliorate e proprio TU potresti dare il tuo contributo (piccolo o grande) per lasciare questo mondo migliore di come lo hai trovato.

Dal punto di vista spirituale, si fa presto a dire: “Mi occuperò di Spiritualità, o di Meditazione, quando avrò risolto questi problemi e queste emergenze”…

Ma… ormai l’hai capito: le “emergenze”, in questa vita, sono come la barba sul volto dei maschietti. Non fai in tempo a tagliarla che già è ricresciuta.

Il momento migliore per iniziare a occuparti seriamente del tuo sviluppo spirituale è… molti anni fa 🙂

Il secondo momento migliore è… ADESSO.

Scopo della vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a danzare nella pioggia.

Il lavoro e la visione di Italo Cillo
(Rishi Chony Dorje) proseguono su
www.PrimordialFreedom.it

Leggi gli ultimi articoli su questo blog per saperne di più
e lascia il tuo nome e la tua email qui sotto
(o visita il nuovo sito) per essere avvisato
sulle prossime risorse e iniziative:

About The Author

Italo Cillo

Sono ricercatore e insegnante spirituale, padre di famiglia, autore, imprenditore creativo, blogger e libero pensatore.

Comments

  1. Daniela says:

    niente di meglio…
    quello di camminare (non danzare) sotto la pioggia (da piccola) era il mio sport preferito!
    dovrei tornare a rivedere le mie passioni, i miei desideri, le mie richieste e le mie esigenze personali e tornare (terra terra) a quel vecchio contatto!
    mi svegliava!

  2. Eugenio says:

    Nessun commento, SOLO CONDIVISIONE

  3. neria says:

    Questa riflessione è davvero bellissima!!! Mi permetto di girarla a qualche amica che ne ha bisogno. Posso Italo?

  4. Stefano says:

    Tutto ciò che hai scritto qui è ciò che faccio ogni giorno (come fosse l’ultimo), poiché chi pensa al domani non vive pienamente nel “qui ed ora”.
    Non porto mai l’ombrello con me, quando vado in giro, per due motivi: per avere le mani libere e perché amo quando piove come quando c’è il sole. Come hai detto tu, non aspetto che spiova, mi immergo nel momento della pioggia accogliendo le sensazioni e le emozioni per farle scorrere dentro di me come fossero acqua. La mia attenzione in tal caso mi fa scorgere ciò che la gente non vede, proprio perché intenta a non bagnarsi aspettando impaziente che smetta di piovere; magari imprecando pure senza neppure immaginare quale momento magico stanno perdendo.
    Sono d’accordo con Te pertanto quando dici di non rimandare le cose, soprattutto quelle importanti e di non aspettare che si esaurisca una situazione di emergenza, poiché tanto se ne presenterà un altra … Credo che questo può essere d’aiuto a molta gente; complimenti. Con l’augurio che tu possa trovare cosa stai cercando, ti saluto con affetto.

    • Italo Cillo says:

      Grazie Stefano, io l’ho già trovato, ricambio l’augurio e ti saluto anch’io con affetto.

  5. Gianpietro says:

    Grazie Italo,proprio quello che ci voleva in questo momento!Sono da poco diventato un operatore olistico praticando il massaggio energetico e devo far sbocciare questa professione!Fortunatamente un lavoro ce l’ho ma trovo diversi problemi a lanciarmi nel nuovo lavoro(credo condizionato da credenze di ogni genere)che mi darebbe un sacco di benefici sia a me stesso che a gli altri,essendo nato per di più da una passione!Grazie per il tuo spunto sempre carico di fiducia!!

  6. Sig. Carlo says:

    Fantastico questo Post, titolo SUBLIME. Ho lasciato il “certo” (anche se l’unica certezza nella vita è la morte) per l’incerto ed è da 50 giorni che danzo nella pioggia. Le cose non capitano mai per “caso”, accadono perchè ci si applica per far si che accadano.

  7. Marisa says:

    Grazie Italo, per questa bellissima riflessione, mi ha aiutato a capire quanto spesso si vive nell’illusione, un pò pure per lasciarsi vivere in realtà, adesso so che non posso ancora aspettare, :)ciao

  8. franco says:

    non si è guerrieri per chiacchierare, ma per essere ciò che si è. Un mio amico, Tashunka Uitko, mi ha insegnato, con la sua vita, che ogni giorno, per un guerriero, è buono per “morire”.Luce!

  9. Rocco says:

    Italo, posso solo condividere. Quante volte ho ripetuto quella frase e quante volte ho rimandato a “domani”. Prenderne consapevolezza è il primo passo e grazie a te che con questo bel articolo ci dai la possibilità di riflettere e di interrogarsi sui perché della nostra vita!
    A presto

  10. Dante says:

    Queste tue parole sono come dei raggi di sole.
    Cosa è importante e cosa invece è urgente ?
    Purtroppo delle volte si sbaglia nel fare la differenza i nel dare la priorità perdendo del tempo prezioso..
    Sembra che manchi sempre qualcosa.
    Grazie Italo.
    Grazie Maestro.

  11. alessandra says:

    bellissimo Italo. sono proprio questi momenti che risvegliano la mia luce dentro. queste letture, quelle che sembrano coincidenze e che arrivano proprio in quel preciso istante, invece è l’infinito che mi ricorda che non sono mai sola e fra le righe ne ho percepito il calore.
    Grazie

  12. Sandrina Segresti says:

    Grazie Italo la tua riflessione è semplicemente magica, hai ragione…mai aspettare che si risolva una situazione importante e quantomeno rimandare….bisogna essere consapevoli di ciò che ci aspetta e combattere…ben venga dunque il danzare sotto la pioggia!!!! Sei un GRANDE.

  13. Massimo says:

    A volte ci vogliono questi “rimproveri”, perché trasportati dalla frenesia di questa
    vita facciamo fatica a capire cos’è davvero importante! Grazie Italo per avermelo
    ricordato! … I’m singing in the rain…

  14. alessandra says:

    Non posso fare altro che confermare e unirmi al coro….Tu Italo per un verso,tua moglie Francesca per un altro rappresentate delle GRANDI guide,esempi di vita,maestri.Così la vita ha davvero un senso…Grazie di cuore per esserci sempre,pazzesco il vostro grande coinvolgimento e trasporto!Non si può non volervi bene.Alessandra

  15. Italo Cillo says:

    Grazie Dante, grazie Alessandra, grazie Sandrina e grazie Massimo!

  16. gianmario says:

    Se non avessi fatto mio, almeno qualche volta, questo consiglio sarei ancora fermo ad aspettare un inesistente attimo ideale. Ed invece la vita mi ha regalato e mi regala doni meravigliosi, solo ascoltando e seguendo con saggezza ciò che il cuore mi porta. Grazie Cillo’s family, siete un regalo prezioso

  17. maria says:

    grazie 🙂
    sei una persona positiva e le tue parole semplici vanno dritto al cuore di chi sa ascoltare

  18. Silvana says:

    Ciao ITalo, scrivi sempre cose molto interessanti , ma questa è veramente sublime,!!!! Ti fa riflettere ed …… è bellissimo danzare sotto la pioggia!!!! Grazie !!!

  19. Nicola Andepa says:

    Si Italo, ben detto!!! Danziamo decisi e felici sotto la pioggia e decidiamo anche che musica mettere…! Sovrani della Nostra Essenza!!!
    Con infinito affetto.

  20. giuseppe says:

    Grazie Italo per gli stimoli che ci dai ogni giorno per migliorarci!!

  21. Italo Cillo says:

    Grazie Gianmario, grazie Maria, grazie Silvana, grazie Nicola, grazie Giuseppe!

  22. Salvatore La Piana says:

    Grazie Italo !!! Questa è un’altra delle tue perle. Così ci alleniamo a superare le avversità e a gioire dei momenti migliori, creandoci felicità dentro. Un’abbraccio !!!

  23. ROSARIO says:

    GRAZIE ITALO QUELLO CHE DICI è CONTIENE TANTA SAGGEZZA DE è MERAVIGLIOSO.

  24. mery says:

    Grazie Italo…. Anche questa volta hai colpito il cuore di tutti, grande riflessione. Un abbraccio!!
    Mery

  25. Antonio Anthony Badami says:

    Buongiorno Italo, buongiorno fratelli/sorelle.
    Non saprei da dove iniziare: un ribollire di emozioni mi permea.
    L’esperienza delle letture del BLOG (articolo+commenti) è sempre un momento magico e ricco di spiritualità.
    La visione semplice ma incredibilmente coerente che mi viene indicata dallo “Spirito del Principiante” o dal “Danzatore della Pioggia” è un tutt’uno con quello che Italo mi stà trasmettendo nei tre campi della umana esistenza (personale, individuale e spirituale).
    I commenti dei fratelli/sorelle anticipano e riassumono quasi tutti i miei stati d’animo, e comunque li arricchiscono.
    Trabocco di gioia e gratitudine.
    Con Amore

    • Erika Cioni says:

      ..che bella Condivisione….Grazie, Anthony! 🙂

  26. guglielmo says:

    Grazie Italo, le tue considerazioni traboccano di impagabile saggezza.
    Ricordi la canzone “vedrai vedrai” di Luigi Tenco?
    Domani, è già tardi, è oggi che si possono cambiare delle vite in meglio! 🙂

  27. rita says:

    Mi sono chiesta tante volte se la mia danza fosse quella giusta…e l ‘ENIGMA DELLA VITA con i suoi pro e contro che mi ha fatto capire che non esiste un modo giusto o sbagliato per Vivere ..!.perche’comunque sia stiamo danzando la Vita che Noi Stessi abbiamo scelto…e che l’importante e’..”ESSERCI”….
    Grazie Italo ……importante riflessione..!.
    Un saluto a te e a tutta la comunita’di Tempo di cambiare..
    Rita

    • Erika Cioni says:

      Un caro saluto anche a Te, Rita….Grazie!

  28. Massimo says:

    Grazie Italo,
    con questo articolo mi hai davvero fatto capire molte cose.
    Davvero molto illuminante.

    Massimo

  29. Davide says:

    E’ un momento difficile…
    Questo è il nostro momento giusto per danzare.
    Grazie di cuore
    Davide e Silvia

    …dai diamanti non nasce niente ,dal letame nascono i fior…. De Andrè

  30. Crissy says:

    Grazie Italo,ho appena incominciato a camminare sotto la pioggia…presto imparero’ a danzare.

  31. Marisa says:

    Ancora oggi le tue parole stanno continuando ad ispirarmi, la tua metafora sulla vita oltre che essere molto poetica è servita a fare chiarezza ed a saper vedere le cose nella giusta prospettiva, grazie di cuore Marisa

  32. Italo Cillo says:

    GRAZIE a tutti i gentili e ispirati commenti, li ho letti uno ad uno, vi ringrazio e vi abbraccio

  33. terry says:

    da ricordare ogni gg! grazie

  34. Marco Caggiano says:

    Tu italo mi leggi nei pensieri …..

  35. Roby says:

    Woow…. è vero… ho imparato come gli insegnamenti nella vita arrivano quando devono arrivare e ancor più quando hai la consapevolezza di saperli cogliere, ma comincio a credere che tu, maestro, ci invii queste meravigliose pillole di saggezza dopo aver “spiato” la quotidianità nelle nostre vite, altrimenti come spiegarsi il tempismo con cui arrivano queste chicche che ci spronano?!?!
    A già…. dimenticavo, forse è lo stato naturale della tua mente…. 😉

  36. Italo Cillo says:

    Grazie Terry, grazie Marco, grazie Roberto

  37. anna says:

    condivido pienamente la tua riflessione, ma va ricordato costantemente; riprendo in mano il mio progetto; al momento solo grazie
    Anna

Speak Your Mind

*