“Guarire il cancro con l’Ayahuasca” – Seconda parte

Oggi, al posto dei miei articoli originali, ti propongo una traduzione esclusiva molto interessante.
È la continuazione di un post suddiviso in due parti. La prima parte è questa
.

L’illuminante viaggio continua…

In questa seconda parte dell’articolo, scoprirai il profondo impatto che l’Ayahuasca  ha avuto sul corpo, la mente e lo spirito di Margaret, e l’esito dell’affascinante percorso con cui ha affrontato la sua malattia.

Una guarigione miracolosa con l’Ayahuasca

Quando Margaret De Wys tornò a New York, si sottopose alle analisi di controllo e col suo medico si accorse che il cancro era scomparso e il suo seno era pulito.

Alla domanda su cosa pensasse dei percorsi tradizionali di guarigione, rispetto a quelli della medicina convenzionale, Margaret rispose:

“La gente dovrebbe avvicinarsi alle medicine tradizionali al più presto”.

I guaritori tradizionali preferiscono intervenire quando la malattia è a uno stadio iniziale, come i medici occidentali.
Se ci si arriva come ultima spiaggia, qualche possibilità di guarigione esiste ancora, ma i risultati saranno più incerti e potenzialmente inferiori.
E’ anche vero che non mancano casi di guarigione “miracolosa”, in casi di malattie all’ultimo stadio, attraverso l’uso dell’Ayahuasca

La medicina occidentale funziona molto bene in casi di emergenza e per salvare vite umane; in situazioni di gravità, però, la nostra cultura medica può avvalersi e beneficiare del contatto con le tecniche fornite dalle medicine native e tradizionali, come l’Ayahuasca.
Infatti il sistema migliore sarebbe di affiancare le due medicine, anche se poi la decisione finale di quale sistema adottare resta al paziente.
Questo articolo non vuole dirti di preferire una strada invece di un’altra: s
ono valide entrambe.

L’Ayahuasca porta la persona in uno stato di coscienza alterata, al di là dei suoi meccanismi di difesa e nelle profondità della mente inconscia.
Chi fa esperienza con la “Pianta Maestra” non è più la stessa persona di prima, acquisisce una conoscenza sempre più profonda di se stesso.

Grazie al suo potere e agli effetti di espansione della mente, l’Ayahuasca ha la capacità di spazzare via molte malattie, e cause di malattie.
Margaret continua i suoi racconti sul processo di guarigione e dice:

“Il guaritore Shuar che mi ha curata dice che riesce a vedere gli esseri umani come fossero batterie di energia vitale. Ha la capacità di vedere l’energia vitale delle persone”.

Se l’energia che un paziente ha ricevuto alla nascita si è consumata per metà, allora si può intervenire e curare con successo.
Ma se l’energia è esaurita quasi del tutto, non c’è nulla che si possa fare: in quel caso nessun dottore riuscirà a intervenire per guarire e allungare la vita.

Nel cuore dell’Amazzonia con l’Ayahuasca

Ora Margaret si dedica all’organizzazione di viaggi per persone interessate a fare esperienza dell’Ayahuasca: organizza viaggi per piccoli gruppi di 9 o 12 persone in Ecuador, che includono la partecipazione alle Cerimonie tradizionali di guarigione.
Carlos ha eseguito per anni cerimonie di guarigione per persone affette da cancro, Malattia di Lyme, diabete, tubercolosi, patologie cardiache, tossicodipendenze, artrite, cancrena, problemi gastrointestinali, leucemia, depressione, sindrome post-traumatica e molto altro ancora.

L’Ayahuasca può offrire un tipo di cura a suo modo entusiasmante, intensa e spiritualmente illuminante.
Sono molte le storie di guarigione di questo tipo, anche se continua ad esserci scetticismo da parte della cultura occidentale.


L’Ayahuasca è di fatto considerata illegale in molti Paesi, per via della presenza di DMT (dimetil-triptamina): così i governi possono continuare a fare pressione e convincere l’opinione pubblica che l’unico possibile metodo di cura sta nella medicina convenzionale, negando ogni possibilità di scelta per le cure tradizionali e naturali.

Per dirla con le parole di Carlos: “Per ogni malattia, la Natura ci offre una pianta che può guarire. Però l’Ayahuasca può guarire tante malattie diverse…”.

Fine della seconda e ultima parte.

Nota bene:

Se ti interessa questo argomento, ne ho parlato approfonditamente nell’articolo Tutto sull’Ayahuasca.
Se hai davvero il desiderio, sincero e profondo, di fare questa Esperienza, potrei darti (senza impegno da parte mia) qualche indicazione su come / dove / con chi farla.
Il modo migliore per ottenere questo, è scrivermi a info@italocillo.it, presentarti, parlarmi di te e spiegarmi quali sono le tue esperienze (nel campo della crescita personale e spirituale), quali sono le tue aspirazioni, perché vorresti fare l’Esperienza dell’Ayahuasca.

Saluti affettuosi,

Italo

Il lavoro e la visione di Italo Cillo
(Rishi Chony Dorje) proseguono su
www.PrimordialFreedom.it

Leggi gli ultimi articoli su questo blog per saperne di più
e lascia il tuo nome e la tua email qui sotto
(o visita il nuovo sito) per essere avvisato
sulle prossime risorse e iniziative:

About The Author

Italo Cillo

Sono ricercatore e insegnante spirituale, padre di famiglia, autore, imprenditore creativo, blogger e libero pensatore.

Vuoi commentare? Fammi sapere cosa ne pensi: