Tempo di cambiare – Episodio 40

IN QUESTO EPISODIO:

  • Inganni mediatici e complotto contro l’Uomo: intervista ad Alberto Medici
  • I principali “inganni” riassunti e spiegati in un solo libro: l’assassinio di John F. Kennedy, lo sbarco sulla luna, l’11 Settembre, il signoraggio, le Brigate Rosse, le scie chimiche, l’AIDS e altro ancora…
  • Perché veniamo ingannati e da chi? Qual è lo scopo degli inganni?
  • Come ci si libera dagli inganni? Come si migliora la situazione degli individui e della società?
  • Inganni, sviluppo personale, sviluppo spirituale.
  • …e tanto altro ancora.

“TEMPO DI CAMBIARE”
EPISODIO QUARANTA

---

Compila per essere avvisato sull'uscita del prossimo episodio!

Iscriviti al Podcast direttamente in iTunes, così lo riceverai direttamente sul tuo iPod o iPhone: http://www.itunes.com/podcast?id=560525417

Ecco come iscriverti al podcast su iTunes

Buon ascolto!

Italo

Il lavoro e la visione di Italo Cillo
(Rishi Chony Dorje) proseguono su
www.PrimordialFreedom.it

Leggi gli ultimi articoli su questo blog per saperne di più
e lascia il tuo nome e la tua email qui sotto
(o visita il nuovo sito) per essere avvisato
sulle prossime risorse e iniziative:

About The Author

Italo Cillo

Sono ricercatore e insegnante spirituale, padre di famiglia, autore, imprenditore creativo, blogger e libero pensatore.

Comments

  1. Renato says:

    Un discepolo del Buddha chiese:
    “Io voglio la felicità. Cosa devo fare?”
    Il Buddha rispose:
    “Lasci l’Io che è Ego, lascia voglio che è desiderio, resta la felicità!”

  2. Daniela says:

    meglio bene e male
    semplice

    • Italo Cillo says:

      Yes, grazie Daniela 🙂

    • siamhk60777 says:

      Cara Daniela conosci il simbolo dello yin e yang? Questo simbolo ha una parte totalmente bianca con un punto nero ed una parte totalmente nera con un punto bianco.Ciò significa che non esiste nulla di trotalmente benefico ne di totalmente malefico.Il dualismo è una pura invenzione per asservire le persone.Le istituzioni religiose ufficiali che di religioso e spirituale non hanno nulla insegnano ciò.
      Namastè ossia Che si Riveli la luce che è in TE.

  3. Matteo Cica says:

    olè un brindisi per il quarantottesimo episodio! 😀

  4. Daniela says:

    rivedendo davanti agli occhi, col senno di poi, qualche foto, spezzone del film “The True-man show”, credo che il tuo ospite abbia fatto “bingo”
    non l’avevo capito, l’ultimo volta che l’avevo visto, questo film
    mi sembrava una delle solite pellicole dall’umorismo semplice che ogni tanto vengono sfornate per far stare buoni anche i più calmi

    “paure”

    “limitazioni”

    (eppure ora lo riscopro come un film molto intelligente e soprattutto sottile!)

    l’uomo stesso mette in atto e da energia allo svolgimento delle cose in cui crede o di cui ha paura
    ascoltare continuamente una persona che parla di cose che non piacciono fa star male
    (bruttissima la suddivisione fatta all’inizio delle varie forze, bene e male sono già di per se sufficienti come espressione delle due diverse forze)
    mettere di continuo l’apostrofo o l’accento su cose disturbanti ne fa aumentare l’energia
    mettere invece l’accento su qualcosa di bello fa aumentare questo elemento
    allo stesso modo come l’ascoltare una persona che ti porta a ridere e sorridere ti fa star bene

    ma se la tua felicità lievita troppo,qualcuno arriva a rovinare tutto!?

    ecco, mi chiedo se le situazioni scioccanti vengono realizzate dalla stessa persona

    • Italo Cillo says:

      Certo Daniela, grande significato nel Truman Show! 🙂
      Un abbraccio e grazie…

  5. Gabriella says:

    Il sistema Bigpharma: I medici i cui pazienti rifiutano di far vaccinare i figli vedono lo stipendio decurtato di 4.000 €…
    http://www.nocensura.com/2014/03/stamina-vaccini-big-pharma.html

  6. Raffaella says:

    Una cosa che mi ha colpito di ‘Ingannati’ è la ricchezza di particolari e collegamenti logici, segno di un’accurata e profonda ricerca. Grazie Alberto per il tuo grande servizio e grazie per ‘esser andato completamente fuori’, anche se in realtà non è così.

    Grazie Italo per aver diretto così magistralmente questa intervista cosicché se ne intraveda la connessione con la spiritualità!Riesci sempre a strapparmi un sorriso all’inizio della ‘coda segreta’ con il tuo saluto, grazie anche per questo 🙂

  7. Gabriella says:

    11 Settembre: Money, Motive, Technology and Plausible Deniability

    Attivate i sottotitoli in italiano
    https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=BsDtvu2uTuA

  8. Massimo says:

    Grazie Gabriella mi hai chiarito le idee, per la mia seconda figlia sto temporeggiando
    molto con il primo vaccino nonostante il forte disappunto della pediatra, che, per altro
    da un po’ di tempo ha cambiato molto atteggiamento, costringendoci a cabpmbiarla!
    Ora capisco!!!

    Massimo

  9. Daniela says:

    Mi resta un sassolino nella scarpa!

    Ho ascoltato il podcast e ciò che dice Alberto Medici.
    Non capisco.
    Io sono cresciuta all’interno della chiesa cattolica, ma non concepisco più quella divisione tra bene e male che sembra sia ancora presente anche nella mente di molti.
    Il male non è fuori.
    Il male è dentro di noi come il bene.
    Noi siamo negativi e positivi.
    Noi diamo fiato, corpo e ossigeno ai pensieri che possono essere oscuri oppure chiari.

    Il male non è fuori di noi e gli altri non sono i soli colpevoli.

    Perché pensano ancora in questo modo?

    La responsabilità di creare bene è tutta nostra come il suo esatto contrario.
    La possibilità di creare emanazioni positive e forme pensiero positive o tutto il contrario di ciò è ancora nostra.
    La possibilità di dar vita a cose positive o non positive è ancora nostra.

    Perché non ci prendiamo la responsabilità di quello che facciamo?
    Perché sono sempre gli altri?

    • Italo Cillo says:

      Grazie Daniela per le tue osservazioni, io la penso esattamente come te 🙂
      Il “male assoluto” non può esistere, perché – se esistesse – la logica vuole che distruggerebbe se stesso 🙂

  10. Berica says:

    Splendida intervista, grazie Italo!
    soprattutto mi è piaciuto il tentativo di superare le differenze delle varie identificazioni religiose, dato che probabilmente non è importante il nome del proprio credo ma se siamo in grado di trascendere quel credo, con il relativo conflitto tra bene e male, che costituisce la nostra prigione.
    Un abbraccio e tanti auguri per la tua permanenza in Italia!
    Berica

Speak Your Mind

*