Quindi, riepilogando – Ep. 1: Surriscaldamento globale

Oggi parliamo di surriscaldamento globale (global warming).

…Quindi, riepilogando:

* Le (solite) oligarchie globali ipotizzano un sistema di tassazione mondiale, basato sulla quantità di CO2 emessa da una certa attività o azienda.
Più si emette anidride carbonica, più si paga.

* La teoria alla base di questo nuovo sistema di tassazione afferma che le emissioni di anidride carbonica stanno causando il “surriscaldamento globale” del Pianeta e che, se non ci sbrighiamo ad arrestare questo scempio, finiremo tutti arrostiti.

* Durante la Conferenza di Copenhagen sui Cambiamenti Climatici del 2009, lo scienziato danese Henrik Svensmark (fondatore della “cosmoclimatologia”, che attribuisce l’alternarsi di surriscaldamento e raffreddamento della Terra all’interazione fra attività solare e raggi cosmici e NON alla produzione umana di CO2) sconfessa la teoria del surriscaldamento globale, ma la “maggioranza conformista” lo ignora (Svensmark insiste e continua a presentare le sue prove: proprio durante i lavori della Conferenza, viene colpito da un infarto in diretta TV).

* Attualmente, l’estensione globale dei ghiacci oceanici supera di 1.158.000 kmq (oltre un milione di chilometri quadrati) la media degli ultimi 30 anni. Praticamente fa freddissimo.
(Fonte: http://sunshinehours.wordpress.com/2014/04/12/sea-ice-update-april-12-2014-global-sea-ice-over-1158000-sq-km-above-normal/).

* Attualmente, l’estensione dei ghiacci nell’Oceano Antartico (Polo Sud) supera di 1.574.000 kmq (oltre un milione e mezzo di chilometri quadrati) la media degli ultimi 30 anni.
Questo corrisponde a 220.000 chilometri quadrati oltre il record storico massimo conosciuto (cioè, da quando l’estensione dei ghiacci viene monitorata via satellite).
Proprio 10 giorni fa (12 Aprile 2014) è stato segnato il 34° record storico giornaliero massimo del 2014, nonché il 6° record storico giornaliero massimo consecutivo.
Praticamente, fa sempre più freddo.
(Fonte: http://sunshinehours.wordpress.com/2014/04/12/sea-ice-update-april-12-2014-global-sea-ice-over-1158000-sq-km-above-normal/).

* L’astrofisico Piers Corbyn, commentando le recenti tempeste in America, che hanno battuto il record massimo di nevicate degli ultimi 133 anni, afferma: “La mini-era glaciale che ho predetto alcuni anni fa è ufficialmente iniziata“.
(Fonte: http://www.weatheraction.com/docs/WANews14No12.pdf).

* Proprio ieri (22 Aprile 2014) il dott. Yuri Nagovitsyn, dell’Osservatorio Pulkovo di San Pietroburgo in Russia, ha affermato: “L’attività solare sta entrando in un ciclo di forte diminuzione: credo che stiamo entrando in un’epoca di raffreddamento globale destinata a durare 200-250 anni“.
(Fonte: http://voiceofrussia.com/2013_04_22/Cooling-in-the-Arctic-what-to-expect/).

* Il dott. Victor Manuel Velasco Herrera, fisico presso l’Università del Messico, ha predetto nel 2008 che la Terra sarebbe entrata in una “piccola era glaciale” nel giro di 10 anni, e che questa sarebbe durata 60-80 anni.
Il dott. Velasco ha appena rivisto le sue previsioni, annunciando che questa mini-era glaciale potrebbe iniziare nel giro di un anno o due e che, entro 30 anni, potremmo vivere in un mondo molto diverso da quello attuale.
(Fonte: http://climatechaos2020.blogspot.nl/2008/10/60-years-cooling-victor-manuel-velasco.html).

* Morale della favola: fermo restando che l’inquinamento da anidride carbonica è una cosa bruttissima, per noi e per il Pianeta…
…E fermo restando che i “nuovi sistemi di tassazione” rappresentano una buona notizia per le élite globali e una cattiva notizia per noialtri…
…Come facciamo a conciliare la teoria del “surriscaldamento globale” con le informazioni sull’imminente “mini-era glaciale”?!?

Italo

Il lavoro e la visione di Italo Cillo
(Rishi Chony Dorje) proseguono su
www.PrimordialFreedom.it

Leggi gli ultimi articoli su questo blog per saperne di più
e lascia il tuo nome e la tua email qui sotto
(o visita il nuovo sito) per essere avvisato
sulle prossime risorse e iniziative:

About The Author

Italo Cillo

Sono ricercatore e insegnante spirituale, padre di famiglia, autore, imprenditore creativo, blogger e libero pensatore.

Comments

  1. Claudio says:

    Grazie Italo, ottimo articolo. Sono ormai diversi anni che ho imparato ed utilizzo un dato stabile nella mia vita: se qualcosa viene propagandato dal mainstream sono sicurissimo che la verità sta esattamente dalla parte opposta. Finora non mi sono mai sbagliato.

  2. Sandrina Segresti says:

    Il clima è cambiato abbiamo …un clima monsonico..instabile con variazioni notevoli di temperatura..certamente nel campo sono profana…ma l’esperienza di tempi passati mi fa pensare ad un lento progressivo cambiamento climatico…allora è veramente iniziata la piccola era glaciale?
    Grazie Italo per le tue sempre interessanti informazioni un cordiale saluto.

  3. Gennaro says:

    Interessante questo articolo e la teoria dell’inquietante nuova “mini era glaciale”. Forse una possibilità per riscaldarsi nel momento opportuno sarebbe quella che ognuno di noi in questo periodo Ante-glaciale si istruisse su come poter creare fonti di riscaldamento o luce attraverso le risorse geotermiche ed idrotermiche. Immagino ogni comunità che impara a gestire da sola tali problematiche e magari condividere i risultati con altri. Questa immaginazione credo sia possibile da attuare, in quanto diverrebbe una risorsa interna ed in autonomia, distaccandosi definitivamente dal controllo di coloro che detengono il monopolio delle energie. Sarebbe un bello sbalzo di consapevolezza del genere umano. Anzi nel caso qualcuno conoscesse persone che fanno ricerche del genere sarebbe interessante creare un convegno su tali possibilità.
    Grazie per lo spunto Italo che hai donato

  4. Morale della favola: dubitare e non credere mai ciecamente alla versione ufficiale.

    Noi come persone pensanti siamo obbligate ad analizzare e giudicare ogni cosa che ci viene detta. E’ finita l’era del ” l’ha detto un medico quindi deve essere vero” ; ” l’ha detto qualcuno alla tv quindi è molto probabile che sia vero”. Inoltre siamo tenute a non essere raggirate dal sistema. Ricordo anche che molte TEORIE sono presentate nelle scuole come verita assolute, e questo crea un ulteriore danno alla società in se, perchè le teorie sono solo quello, teorie e non verità assolute. Tutto ciò viene inoltre potenziato dalla disinformazione mediatica che “subiamo” ogni giorno.

    Io stesso ho vissuto un’esperienza che non fa altro che confermarmi come noi stessi siamo tenuti ad essere responsabili della nostra salute e di cosa crediamo, perchè ormai per esempio molti medici l’unica cosa che fanno e ricettare farmaci e farmaci e quella è l’unica soluzione viabile per loro.
    Io personalmente mi sto curando completamente dall’acne, come l’ho fatto? Per puro caso e purtroppo non grazie ai medici. Infatti navigando per internet mi sono trovato un articolo che diceva come ci fosse una correlazione molto forte tra l’acne e il consumo dei latticini, personalmente non ci potevo credere, oltre ad essere completamente dannoso per l’organismo, il latte causa osteoporosi ed è altamente dannoso per l’organismo. Quindi da quel giorno in poi ho deciso di non mangiare o bere nessuno tipo di alimento che contenga latticini tipo ricotta,yogurt,formaggio etc etc. E cosa è successo? L’acne che mi tormentava da anni è gia quasi sparita del tutta, alla faccia dei dottori che mi dicevano che era una cosa del “adolescenza” e che non si poteva fare nulla.

    Ritornando al tema trattato da Italo, io credo che la cosa piu’ importante che si possa fare è proprio quella di informare come la disinformazione dilaga in tutto il mondo, su questo argomento, ma anche su tantissimi altri. Cordiali Saluti.

    • marco says:

      inoltre su wikipedia trovo la biografia del Dott. Henrik Svensmark in cui è scritto che ha raggiunto la fama cone questa teoria:

      “”Svensmark e Nigel Calder ha pubblicato un libro The Stars agghiacciante: una nuova teoria del cambiamento climatico (2007) descrive la Cosmoclimatology teoria che i raggi cosmici “hanno più effetto sul clima di CO artificiale 2 “:

      “Durante gli ultimi 100 anni i raggi cosmici è diventato più scarso, perché l’azione insolitamente vigorosa dal Sole ha battuto via molti di loro. Raggi cosmici Meno significava meno nuvole-e un mondo più caldo”. [ 13 ]””

      in pratica prima di dire che siamo entrati in una era glaciale e che quindi le fabbriche e l’uomo non sono causa del surriscaldamento terreste ,era venuto fuori nel 2007 con la teoria che il pianeta terrestre si stava surriscaldando a causa dei raggi cosmici e non a causa del CO2.. Vi lancio una ipotesi… non potrebbe essere LUI uno dei tanti Dottori comprati per depistare dalla verità in modo che gli industriali possano fare quello che vogliono?

      • Italo Cillo says:

        Ciao Marco, il punto è che lui è solo uno dei tanti, ormai,in più ci sono i dati di fatto presentati nell’articolo, sulle misurazioni dei ghiacci: li hai letti?

    • Italo Cillo says:

      Grazie Andres, ben detto!

  5. marco says:

    a volte fare confusione è facile
    http://it.wikipedia.org/wiki/Riscaldamento_globale

    e anche http://www.liceoberchet.it/ricerche/geo4d_07/gruppoD/conseguenze_surriscaldamento.htm

    una delle ipotesi più accreditate è che a causa del surriscaldamento terrestre una delle conseguenze peggiori sia proprio lo sconvolgimento delle correnti marine… quest’ultime alterate dallo scioglimento dei ghiacci(cosa evidente dai grafici satellitari) potrebbero portarci ad
    un’era glaciale.

    • Italo Cillo says:

      Questa è un’ALTRA ipotesi, completamente diversa da quella portata avanti nell’articolo, basata invece su una riduzione dell’attività solare

  6. tino massaro says:

    Un’idea ce l’avrei, lo schema è sempre lo stesso,creare il problema e avere già la soluzione , che sarà sempre la più costosa e che creerà ulteriori problemi, gli esempi si sprecano.
    Se invece trovano la vera soluzione ,,,eh eh… la “imboscano”… vedi Graphene=> desalinizzazione acqua di mare a costo zero=>patent=> lookheed martin(quello degli f35), bye,bye

  7. raffaellav says:

    Grazie Italo per gli spunti di riflessione.

    Se devo essere sincera dopo l’ultimo inverno ‘monsonico’ come qualcuno l’ha definito, cioè caldo e piovoso, mi è più facile credere alla teoria del surriscaldamento che non a quella della glaciazione, d’altra parte però non posso fare a meno di notare l’irrorazione aerea sempre più frequente che preannuncia la pioggia e che mi fa pensare che qualsiasi sia la realtà climatica, riescano a nascondercela per bene.

    Oltretutto non si è mai visto che l’uomo riesca ad aggredire la natura impunemente, da ciò mi aspetto ripercussioni molto gravi che potrebbero anche sfociare in una piccola glaciazione. D’altro canto nessuno ha ancora mai pensato che le scie chimiche magari siano state escogitate proprio per evitare cambiamenti climatici insopportabili per l’uomo, cioè a fin di bene, proprio come dicono ‘loro’, e dopo quest’ultima teoria della miniglaciazione non posso escludere neanche quello.

    Alla fine non posso nè fidarmi delle notizie ufficiali, nè dei miei sensi, l’unica pertanto è tenersi pronti ad ogni evenienza, ma senza farne troppo un’ossessione. Vivere un pò alla giornata, o la massimo alla settimana seguendo le previsioni meteo che, non vi preoccupate, se son sbagliate, ci pensano ben loro a ‘correggere’ il tempo!

    Ieri abbiam avuto una piccola scossa di terremoto dalle nostre parti, anche quella preceduta da qualche giornata d’intensa irrorazione per ‘bagnare’ la Pasqua come da previsione…
    è stato emozionante, quasi divertente dato il mio stato di sconsiderazione, però…nel momento esatto della scossa, ciò non ha comunque impedito alla mia mente di programmare quello che avrei dovuto fare se il terremoto si sarebbe ‘aggravato’, ma si è fermato nel giro di pochissimo, così è rimasta solo l’emozione del momento, bellissima sensazione d’altro canto, ma questa è un’altra storia…

    quello che ci tenevo a precisare è che per me questo significa essere pronti ad ogni evenienza, non fare provviste di cibo, stufe o altro, ma sapere cosa fare nel momento in cui lo devi fare. Grazie

    un abbraccio

  8. Per me gli scienziati sbagliano perchè non c’è linearità in questi tempi di cambimenti.
    Vedo questa situazione come un uovo che si sta schiudendo e non si può sapere cosa ne uscirà fuori, si possono invece fare dei calcoli in base a quello che è successo e che sta succedendo. E’ sempre la stessa mente prova a eticchettare il “futuro” ma niente di più.

  9. Lucia says:

    Ciao Italo,
    questo tuo articolo per me non è una novità in quanto è da qualche anno che faccio ricerche in merito e,
    devo dire che i media e non solo stanno raccontando frottole in quanto è da anni che ci dicono che dipende
    dal surriscaldamento CO2 e che i ghiacci si stanno riducendo,mentre non è vero……. ci sarebbe un articolo lunghissimo
    in merito da scrivere al riguardo!

    I ghiacci invece stanno aumentando per una evoluzione naturale della terra che coincide anche con l’attività del sole e non solo,
    che si ripete dopo centinaia di anni.Ricordate e informativi che il nostro pianeta cioè la terra è ciclico e non stabile come ci hanno sempre fatto credere ed insegnato.

    In sostanza l’uomo e il suo modo di vivere non centra niente,noi non possiamo far cambiare il sistema del pianeta in quanto siamo delle briciole in confronto all’evoluzione del nostro pianeta chiamato Terra.

    Per quanto riguarda la “mini era glaciale” per chi non se ne è accorto o non lo vuole ammettere è già iniziata e non fra 20/30 anni
    ma ora, basta guardare e sentire che le temperature sono cambiate,anche con il sole il vento porta sempre una punta ghiacciata.

    Comunque mi fermo qui,in quanto questo non è il luogo per scrivere ulteriormente, vi voglio lasciare solo il mio commento al riguardo e spero che sia utile per farvi riflettere su quanto viene divulgato in generale.

  10. Massimo says:

    Grazie Italo per queste informazioni.
    Follemente simpatica Raffaellav, troppo forte!
    Anch’ io comunque ho pensato più volte che
    il velo che creano le scie chimiche provochi
    un effetto serra, nel bene per questo tipo di
    notizie, nel male per le sostanze che rilasciano!

    • raffaellav says:

      Grazie Massimo!
      E’ il più bel complimento che abbia mai ricevuto!

      un abbraccio

      • Massimo says:

        Ciao! un abbraccio!

  11. enricomaggio says:

    Ma perché scervellarsi su quale sia la teoria giusta o la teoria sbagliata? Perché voler sapere se stiamo andando verso una mini era glaciale oppure verso temperature medie di 50 gradi?

    L’universo con la sua calma ha sempre fatto cambiamenti, più o meno drastici, e ne farà ancora all’infinito.

    L’unica cosa che dobbiamo fare noi in quanto esseri umani è lasciare che questi cambiamenti avvengano in modo del tutto naturale. E’ del tutto insensato credere ad una qualsiasi delle teorie e giustificare così il nostro comportamento barbaro nei confronti della terra.

    Preoccupiamoci di inquinare il meno possibile e al resto ci penserà madre natura…

    • Italo Cillo says:

      Ben detto Enrico, apprezzo e condivido il tuo punto di vista
      e – al tempo stesso – lo ritengo compatibile con un atteggiamento di serena ricerca della verità:
      dopotutto lo spirito di curiosità e indagine è un marchio della “minoranza indipendente” 🙂

  12. Silvia Lupano says:

    C’è parecchio lavoro da fare, e c’è da prendersi – ognuno di noi – in pieno la responsabilità di quello che sta accadendo. Come praticante di buddismo, ormai credo fermamente che quello che sta accadendo rispecchia quello che ciascuno di noi è.

    Condivido in pieno il pensiero che anche tu hai citato spesso, e che il mio maestro Ikeda, spiega in migliaia di pagine di esempi concreti nel suoi scritti, in cui ribadisce il principio buddista che “la chiave per una pace duratura e la felicità degli esseri umani sta nella trasformazione della vita di ciascun individuo più che nella sola riforma della società.

    Questo concetto è stato espresso nella frase di apertura del suo famoso romanzo La rivoluzione umana, per cui «la rivoluzione umana di un singolo individuo contribuirà al cambiamento nel destino di una nazione e condurrà infine a un cambiamento nel destino di tutta l’umanità».
    http://www.sgi-italia.org/sokagakkai/DaisakuIkeda.php

    Cambiamenti climatici verso il caldo o verso il freddo, credo sinceramente che sia di questo, della nostra rivoluzione umana per diventare persone di immenso valore, che ora dobbiamo concentrare i nostri sforzi!!!

    Un abbraccio grande a te ed a Francesca e a tutti voi che leggete questo blog.

    • Erika Cioni says:

      Un Abbraccio Grande a Te, Silvia….GRAZIE!

    • Italo Cillo says:

      Grazie Silvia, saluti affettuosi e… a presto 🙂

  13. Roberto says:

    Sono un geologo e ho sempre saputo, fin dai tempi dell’università, che la storia della terra è costellata di grandi e piccole oscillazioni climatiche (ere glaciali alternate a periodi interglaciali più caldi). Quindi ho sempre pensato che la storia del surriscaldamento globale fosse una “bufala”, un’invenzione della “elite” magari per mantenere la popolazione in un costante stato di paura e di allerta. Infatti l’emissioni di CO2 e il cosiddetto effetto serra, benché siano comunque negativi ed indice di inquinamento, sono a mio avviso da ritenersi trascurabili e praticamente ininfluenti in termini di condizionamento del ciclo naturale del clima della terra, che parte da ben più lontano ed è relazionabile ai fenomeni fisici solari e cosmici.
    Sono quindi d’accordo con lo scienziato danese Henrik Svensmark.

    Grazie ancora Italo …

  14. renzocek says:

    Come si può vedere ognuno tira conclusioni a modo proprio facendo anche previsioni che possono creare ansia e paura.
    Io mi sottraggo da quelle speculazioni attraverso visualizzazioni meditative che “creano” l’evento e tolgono completamente la paura.
    In america ciò che è successo è certamente causato da h a a r p attraverso quelle famigerate scie.
    Non è che qua in ita ed eu non possa essere successo anche peggio.
    Vi dirò ora qualcosa che dovreste prendere in seria considerazione.
    Mi sono occupato molto di questa zona da lungo tempo salvandola quanto più possibile da tali eventi utilizzando visualizzazione e compassione principalmente e la differenza tra ita ed america si è potuta vedere.
    C’è stato poi un giorno in cui particolarmente arrabbiato per ciò che si stava facendo lì, che ho deciso un intervento meditativo, il risultato è stato un rapido innalzamento della temperatura ed una sospensione di bufere, poi si è detto dell’arrivo di un’altra perturbazione, ma in realtà è stata una interruzione grazie al mio intervento ovviamente con l’aiuto ed il consenso del “Cielo”.
    In europa c’è stato caldo, a volte in certi luoghi, a volte in altri, l’unica spiegazione è ciò che hò appena affermato, con particolare attenzione alla mia zona, che se ben osservata nel corso degli ultimi anni, non è difficile vederne la netta differenza ed il motivo è sempre quello, l’intervento meditativo compassionevole.
    Siamo come ben scrive Italo nel tempodicambiare, non è per arroganza od altro che sto dichiarando ciò, ma al solo scopo di rendere altre Persone consapevoli di quanto possa influire un pensiero ben orientato a fini benefici.
    Sarebbe molto opportuno che molti altri “apprendessero” quest’Arte meravigliosa, che può essere utilizzata non solo per armonizzare il Cielo, questo è il mio impegno secondo mie specificità, ma ognuno poi la potrà utilizzare per altri scopi benefici secondo proprie peculiarità.
    Vi prego Amici di riflettere su ciò, io mi sto esponendo perché desidero fortemente che ne siate consapevoli per un beneficio comune.
    Vogliamo entrare velocemente nel nuovo paradigma? allora dobbiamo emanare consapevolmente energia a tale scopo.
    Ultimamente ho potuto vedere realizzate diverse altre cose oltre al Cielo pulito, sempre utilizzando tale Arte.
    E’ tempo di cambiare, un suggerimento che mi sento dover fare, leggete prego dal seguente link:

    https://sites.google.com/site/wwwdodicesima/home

    Un caro saluto a Tutti.
    Renzo NuvolHarì

    • Erika Cioni says:

      Caro Renzo,
      accogliendo il tuo invito a prendere in “seria considerazione” quanto da Te affermato, mi permetto di scriverti….non foss’altro perché ho apprezzato il tuo “coraggio”.
      Ho apprezzato, soprattutto, la mancanza di “egocentrismo” che arriva dal tuo dire e la “discrezione” utilizzata nel non citare la “tua zona”, né l’Arte di cui nello specifico non parli troppo….e giustamente!
      Ma restando nell’Arte della Meditazione che in molti ci Unisce….non ho difficoltà alcuna a credere in tutto quel che le Tue “specificità” abbiano potuto mostrarti con il “Consenso” del Cielo….
      Fortunatamente, ormai siamo “in tanti” a Conoscere i Sorprendenti Doni dell’Arte Meditativa, oltre agli Incommensurabili Doni che il Cielo elargisce….per Sua Infinita Grazia!!
      E che dire, poi, del fare ogni volta “un salto in più” e andare OLTRE “l’intervento meditativo compassionevole”….ed Essere “Già Lì”….!?! Proprio lì la Vera Meraviglia….Andare oltre “il personale intervento” e sperimentare – tanto per fare piccoli esempi – che l’acquazzone neppure Ti sfiora mentre tutti si aspettano di vederti tornare “zuppo” dalla Montagna….oppure quando, dopo esserti smarrito per una bufera di Neve, miracolosamente ritrovi la via del ritorno e neppure Tu sapresti spiegare “come”…!!
      Un po’ come dire – se Tu permetti! – …”Una volta che sei sul treno non hai più bisogno di reggere le valigie, perché è il treno che le porta per te. …”. (Amit Goswami – fisico quantistico)
      Io Ti ringrazio molto, caro NuvolHarì, del tuo apprezzabile intervento così come per i link che hai suggerito…..E con questo Ti auguro “Buon Cammino” e Ti saluto anch’io…..CIAO!
      Erika

  15. Marco says:

    Per ora leggo e approfondisco la cosa, voglio sospendere il giudizio per non partire prevenuto. Cmq il tutto è molto interessante,vediamo dove ci porta. Grazie Italo

  16. neria says:

    Veramente quando andavo a scuola io mi insegnavano che stavamo andando verso una nuova era glaciale. Che dire quindi?….è vero che a scuola ci andavo tanto tempo fa!

    • Ciao Neria, ma quando andavi a scuola tu i dinosauri si erano già estinti? 😉 Scherzo, dai, so che con te me lo posso permettere….

      Sono anni che si parla di aumento di CO2 e di surriscaldamento climatico, si fissano protocolli ai quali molti Paesi industrializzati NON si attengono per ovvi motivi economici.

      Ora io non ho gli strumenti per sapere dove sta la verità, però mi puzza che teoria della glaciazione imminente sia così favorevole a chi vuol continuare con un’economia che finora ha devastato e depredato la terra ai soli fini di lucro: è casuale?

      Molti dati sull’aumento della temperatura terrestre media sono chiari, la calotta artica si è ridotta di parecchio, Che caso che si parli di glaciazione…..

      Un abbraccio grande a tutta la meravigliosa comunità di Italo e …. nostra!

      • Raffaella says:

        Ciao tesoro!
        In realtà ho anch’io delle reminescenze sulla teoria dei cicli di glaciazione della Terra, ora non so se queste mi derivano da questa vita o da quella precedente… 😉
        d’altra parte non posso smentire i risultati delle tue ricerche sull’aumento del surriscaldamento globale…
        anche basarsi sui dati storici ormai diventa obsoleto con tutte le dimostrazioni delle falsità propinateci, delle verità taciute o di semplici teorie fatteci passare come dato di fatto.
        Non resta che seguire ognuno il proprio cuore, facendo adesso ciò che riteniamo giusto e trovando
        la chiarezza dentro piuttosto che fuori da noi, basandoci sui nostri valori, bussola fondamentale per
        un orientamento sicuro.

        un abbraccio grande grande

  17. Giusto Raffaella mia carissima, soprattutto cercando di evitare inutili allarmismi o di restare immobilizzati continuando ad inquinare e massacrare il territorio con la scusa che “tanto la glaciazione è vicina!” chi se ne importa di come lasceremo la Terra ai nostri pronipoti!

    Nel dubbio mi affido a Maestri esperti e autorevoli nel loro campo, ma sempre prendendo tutto col beneficio d’inventario.

    Un abbraccio e una buona giornata, meravigliose creature!

  18. Renzo says:

    Desidero inserire questo link onde poter leggere cosa dice Greeg Braden in proposito di magnetismo, sentimenti ecc. con una spiegazione molto chiara che io proprio non riuscirei a dare.
    Utilizzo tali Energie da tempo, ma spiegarle è altra Arte, potrei comunque rispondere su base di esperienze personali. Ecco il link:

    http://indaco-lasentinella.blogspot.it/2013/11/gregg-braden-la-connessione-esistente.html

    Con sentimento di ringraziamento verso Italo e quanti si adoperano per il nuovo paradigma e spirito di offerta delle mie esperienze che nel tempo hanno prodotto risultati sempre crescenti.
    Un caro saluto a Tutti.
    Renzo NuvolHarì

    • Italo Cillo says:

      Grazie Renzo per condividere qui la tua esperienza, saluti affettuosi e buon proseguimento di tutto quello che ti sta a cuore!

  19. renzo says:

    Cara Erica,
    è molto dura e difficile proseguire quando non si hanno apprezzamenti sopratutto da chi Ti sta vicino.
    Sai, sono umano ancora molto attaccato a vecchi paradigmi, perciò è dura, ma quando arriva un apprezzamento come il Tuo presente, il mio Cuore comincia a palpitare di gioia “ripagandomi” di ogni “torto” subìto e si ricarica di Energia per proseguire.
    Perciò Ti prego di accettare i miei più vivi ringraziamenti.
    A giorni scriverò “la mia storia” che alcuni stanno aspettando, (compresa Daniela da Verona che pure ringrazio per la fiducia accordatami), partendo da quando la pioggia aspettava fossi al riparo prima di scendere e non sapevo il perché.
    Considero quello come inizio che mi ha gradualmente condotto ad un “potenziale” che non posso tanto dire perché mi toglie capacità, devo limitarmi a suggerire sperando che altri si “attivino”, citando anche altre esperinze tipo Braden, affinché prendano fiducia che è indispensabile.
    Ringrazio anche Italo del suo grazie scritto sotto e rivolgo a Tutti un caloroso augurio che possano manifestare ogni buona cosa per un Beneficio comune sopratutto Spirituale.
    Nuvol come Nuvole
    Harì che in Sancrito significa il Signore Supremo
    eee sì, perché ho a che fare con entrambi.
    Un abbraccio. Renzo

    • Erika Cioni says:

      ..proprio perché per me è stato “semplice” sentire il Tuo bisogno di “Riconoscimento”, non ho potuto non scriverTi!

      Più che Felice della Tua “apertura” nei miei e nei nostri confronti…..Ti Abbraccio anch’io e mi scuso con il “padrone di casa” se abbiamo un po’ troppo invaso “il suo campo” per il profondo Amore per la Meditazione che – ripeto, NuvolHarì! – in tanti ci Unisce….Sia Luce al Tuo Cammino!!

  20. Renzo says:

    Scusa Erika la disattenzione sul Nome.
    Un abbraccio pieno di affetto. Renzo

  21. Renzo says:

    Grazie ancora Carissima Erika, Ti apprezzo ancora di più per aver avuto quella sensibilità ed anche verso il “Padrone di casa” che ringrazio anch’io.
    Che la Verità emerga nella Sua pienezza.
    Renzo

    • Erika Cioni says:

      ..è proprio “Lì” che siamo diretti, Renzo carissimo….Grazie a Te!

  22. emanuele says:

    se poi pensiamo che Al ” Killer ” Gore ha anche beccato un premio Nobel ( povero Dario Fo) per la pace e un Oscar per il doc ” la Scomoda Verità” siamo a posto. Perfettamente d’accordo con quanto scrivi Italo.
    Un abbraccio
    Emanuele

  23. Italo Cillo says:

    Ben detto Emanuele, ricambio l’abbraccio.

Speak Your Mind

*