Compleanno di Rishi: regalagli il tuo racconto!

Contribuisci con il tuo racconto su Rishi
lasciando un commento a fondo pagina!

“Aiutami ad essere felice, perché sono nato infelice”.

Così recita una delle canzoni preferite di Italo Rishi – “Dolencias” degli Intillimani – che lo rispecchiava in modo straordinario.

Infatti nei suoi diari ha sempre raccontato di aver avuto un’infanzia difficile, perché si sentiva triste, inadeguato, non aiutato, non compreso.

Ogni cosa nella vita ha dovuto sudarsela, ha dovuto lavorarci e combatterla, perché mente e corpo andavano in un’altra direzione e tutto sembrava totalmente privo di senso.

Ha cercato, una continua e infinita ricerca, per trovare il senso in questo incredibile e assurdo mondo.

Ha cercato, e alla fine è diventato un maestro straordinario: uno di quelli che quando lo incontri, anche solo lo sfiori, è in grado di farti riconoscere per sempre la tua grandezza.

E’ nato infelice e con il cuore pieno di ostacoli e pesi, ma questa sofferenza è diventata la sua forza, perché lo ha reso straordinariamente sensibile, capace di riconoscere all’istante la sofferenza negli altri.

Che conoscesse una persona da anni o da pochi minuti, entrava subito in connessione con lei – con i suoi pesi, il suo dolore, le sue difficoltà – e cercava il modo di aiutarla.

A volte come una “madre amorevole”, altre come l’amico, altre ancora come il padre forte e temuto, o il maestro che ti bacchetta.

Così ha sempre trovato il modo di aprire uno spiraglio in chi gli era di fronte: una nuova prospettiva, un nuovo punto di vista, una via, un sogno, uno sguardo, le parole giuste per aprire il cuore, per consolare, per spronare, incoraggiare, sgridare, sempre per un bene grande e infinito.

In questo modo ha creato NON studenti e amici passivi e accondiscendenti, ma individui indipendenti, forti, coraggiosi, capaci di cambiare vita e mondo.

Mille storie potremmo raccontare, ognuno di noi ne ha una.

Com’è cambiata la tua vita dopo averlo incontrato? Dopo averlo ascoltato? Parlato anche solo per un attimo? Dopo uno scambio di sguardi o un sorriso? O l’ascolto di un audio o un video? O dopo aver fatto il Reset o praticato la Meditazione Guidata?

Oggi che è il suo 54° compleanno, mi prendo l’impegno di raccogliere questi racconti, piccoli e grandi. Voglio scrivere un libro che li raccolga tutti.

Perché una sola esistenza ben spesa è un miracolo, e se tutti ci impegnassimo un po’ di più, cambiare il mondo non solo sarebbe possibile, ma inevitabile.

E’ incredibile cosa possa fare un solo uomo “infelice” ma determinato, con a cuore la felicità degli altri molto più che la propria, con la testa dura e il cuore immenso, con la curiosità instancabile e il coraggio di sognare.

Meraviglioso compleanno Rishi, amore e gratitudine infiniti.

Grazie di essere nato, grazie di essere stato con noi, grazie per tutto. Non basterebbe una vita per ringraziarti, ma di sicuro desidero con tutto il mio cuore fare nel mio piccolo la mia parte, perché adesso tocca a noi.

I LOVE YOU FOREVER!

Devi Francesca

Come contribuire con il tuo racconto

Per contribuire con il tuo racconto, piccolo o grande, scrivilo nei commenti qui sotto.

Quale consapevolezza, apertura, intuizioni o insegnamenti ti ha donato Rishi, quando lo hai conosciuto, letto o ascoltato?

Basta anche un piccolo pensiero, di cuore. Può venir fuori una raccolta davvero straordinaria!

GRAZIE e amore infinito!

Il lavoro e la visione di Italo Cillo
(Rishi Chony Dorje) proseguono su
www.PrimordialFreedom.it

Leggi gli ultimi articoli su questo blog per saperne di più
e lascia il tuo nome e la tua email qui sotto
(o visita il nuovo sito) per essere avvisato
sulle prossime risorse e iniziative:

About The Author

Italo Cillo

Sono ricercatore e insegnante spirituale, padre di famiglia, autore, imprenditore creativo, blogger e libero pensatore.

Comments

  1. Patrizia Florio says:

    L’ ho conosciuto in un momento di grande dolore, ho aspettato che mi “accogliesse tra le sue braccia”… ma ormai era già troppo tardi! Vivrò nel suo ricordo e nei suoi insegnamenti. Buon compleanno Rishi <3…sento che sei sempre vicino a ciascuno di noi. Grazie
    Patrizia

  2. Ho conosciuto Italo come suo studente di Cerchia Ristretta (quindi nell’ambito dell’infomarketing), studiando con lui il mio atteggiamento nei confronti della vita è stato totalmente rivoluzionato 🙂 ho avuto la fortuna di conoscendolo di persona ai suoi incontri di Senigallia in cui i suoi insegnamenti spirituali mi hanno insegnato ad accogliere tutto ciò che mi accade con serenità e con la convinzione di poter riuscire ad ottenere ciò che desidero. Grazie Rishi

  3. Marina says:

    Ci sono persone che non si possono dimenticare nemmeno se ci metti impegno, Italo è una di quelle! Ho passato qualche ora ad ascoltare e ad ammirare il suo modo di raccontare come essere felici, in modo semplice e allo stesso tempo magico ha rapito in una sola sera, circa 4/5 anni fa, la mia attenzione fino ad oggi…c’era una cosa che fin da piccola cercavo e non riuscivo a trovare in niente e nessuno…ma non sapevo nemmeno cosa fosse, poi l’ho trovata negli insegnamenti di Italo! Sono riuscita piano piano a mettere in pratica molte delle mie idee confuse con i suoi chiari e semplici insegnamenti, grazie a lui e a tutta la sua famiglia!

  4. Elisa says:

    Dopo un incontro di Senigallia… ho scritto queste poche parole…

    Ci sono anime che sfiori per pochi istanti alle quali ti senti legato per sempre.
    Hai la sensazione di conoscerle da un tempo senza inizio.
    Un legame così forte e inossidabile che trasforma la tua vita in un attivo. Semplicemente AMAZING.

  5. norberto says:

    Sono rimasto sempre affascinato dalla visione di Italo sono stato nella prima cerchia ristretta (2007?), anche se non ho mai intrapreso il cammino, ahimè ma …grazie anche per tutte le info gratuite che ha elargito penso che sia stato veramente quello che in italia ha cambiato il modo di approcciarsi ad internet e sopratutto al web mktg.
    Non ti ho conosciuto dal vivo ma ti ho seguito talmente tanto che mi sembra di esserlo stato.
    Un abbraccio e un grazie.
    norberto

  6. Massimiliano Colonna says:

    Italo RISHI è stata una di quelle persone che non ho conosciuto personalmente in modo approfondito ma la sua presenza sul Web e il suo fare sul Web sono stati di grande ispirazione!
    successivamente, il podcast tempo di cambiare mi ha dato una grande spinta Alla condivisione dello stesso ascoltandolo, comprendendo alcuni passaggi Che ancora dovevo fare e decisi di partecipare con lui al viaggio in Amazzonia, ma come sempre succede quando qualcosa pur essendo molto importante per la tua evoluzione personale, ecco che appaiono i Demoni dei fattori disturbanti che magari hai prodotto tu! ( ma a quel gradino quel livello della tua personale evoluzione non sei in grado di comprendere in colpi il mondo che hai costruito inconsapevolmente)
    in quel momento ci furono degli eventi che fecero sì che io non potessi partire con mio grande rammarico non avevo ancora la capacità di comprendere che nonostante tutto sarei dovuto andare perché li stava la scelta li c’era la decisione Che avrebbe prodotto la Recisione del mio personale paradigma ho continuato a seguire Italo col suo fare è stato il mio grande maestro nonostante tutto lo incontrai in modo assolutamente massivo e superficiale alla fine della sua relazione al NAC di Rimini e E nonostante ciò lui si accorse di me e mi disse solo il lavoro che stai facendo solo la fatica che fai qui e ora non c’è altro!mi fu donata una rivelazione grazie Rishi

  7. Rita Ri says:

    ……quando ho incontrato Rischi la prima volta, è stato nella sua casa di Parchitello, vicino Bari, nel 2002, mi ci aveva portato Matteo, i primi tempi in cui eravamo insieme, era dopo un incontro del Sangha, ed il gruppo era a casa Cillo per la cena, come al solito squisitamente preparata da Devi.
    appena entrata ho incrociato lo sguardo di un uomo con un sorriso indescrivibile, che battendo la mano sulla panca su cui era seduto, mi invitava a sedermi al suo fianco. Sono sempre stata una personalità “Wilde”, e lo dico in inglese, perchè forse rende più l’idea!!! ma con il tempo ho capito perchè: non avevo mai trovato qualcuno o qualcosa che mi insegnasse a vivere, ad essere migliore, ad essere felice! nessuno, non la famiglia, non la chiesa ne tantomeno la scuola, era frustrante. Ma quel giorno, grazie anche a Matteo, che aveva dovuto insistere, finalmente, un vero maestro, finalmente quel sorriso.
    Grazie Rischi, con tutto l’amore dell’intero universo.

  8. dora says:

    Oh, Mio Dio! Che bella persona che ho trovato! Quante cose speciali che dice! Che fortuna averlo trovato ! Le sue parole mi arrivano al cuore! Ho iniziato il percorso della meditazione e la lettura dei libri di crescita spirituale da poco, e quindi, ho tanta fame di capire, di fare… Quanto materiale disponibile! All’improvviso… non ce più! Se ne andato! Non ci credo! Ma io ho bisogno di lui…. Lo appena scoperto ! Non può essersi andato via! Non è giusto! Allora, io mi arrabbio, e penso che se è successo a lui, che mangiava bene, meditava, ecc… allora, a noi, cosa può capitare? Allora non è vero niente…Rabbia, frustrazione… Poi finalmente leggo che non moriamo mai, lasciamo solo questo corpo, abbiamo finito il compito, imparato la lezione…. ok, ti perdono Italo per avermi ” abbandonato “, continuo a seguirti, grazie per quello che continui a darmi! E tu perdona me per non aver capito che non ce l’avevi con me, non hai fatto “aposta” e non sono sfigata, hai solo concluso, ma io devo andare avanti! Mi hai lasciato Devi, e i tuoi cuccioli. Grazie di cuore. Ti voglio bene.

  9. Angelo says:

    “etica e persuasione vanno sempre insieme”. Ero a Malta al Marketing Nirvana e questo fu l’ insegnamento più grande di Rishi che mi porto dentro sempre quando lavoro. Dare valore prima ancora di riceverlo, altrimenti qualsiasi ritorno economico perde senso. Grazie Rishi

  10. Andrea says:

    L’incontro con lui mi ha profondamente cambiato la vita. Poche sono state le conversazioni che abbiamo avuto, ma la sua sola presenza e le sue parole sono state infinitamente travolgenti. Devo ringraziarlo dal profondo del mio cuore per avermi donato una nuova prospettiva di vita che ha fatto si che sviluppassi i miei talenti e che progredissi cosi’ tanto sul piano dello sviluppo personale e spirituale. Oggi metto a disposizione le mie qualita’ e le mie capacita’ ai fini di ispirare un numero infinito di persone a scoprire la stessa luce che mi e’ stata mostrata da questo grandissimo maestro. E’ stato la persona piu’ importante della mia vita e ne sono immensamente grato per averlo incontrato in questa vita.

  11. Enrico says:

    Purtroppo non l’ho mai conosciuto, ma ho solo comprato il suo corso di meditazione, mi piacerebbe sapere cosa insegnava esattamente a parte questo e il marketing online

  12. Italo è la persona più illuminata e illuminante dei nostri tempi. L’ho conosciuto, assieme alla sua meravigliosa famiglia a Senigallia ed è stata una esperienza profonda e molto intensa. Lo avrei rincontrato a Malta ad Aprile 1016 ma così non è stato. I suoi insegnamenti restano sempre vivi dentro di me. Ringrazio Devi e i suoi ragazzi per questa opportunità e per mantenere Rishi sempre vivo e con noi.

  13. Avevo tanti soldi ed ero povero, ho perso tutti i soldi e grazie a Rishi mi sono arricchito.

    Era il 15 settembre 2012, ero a Rimini per l’Achievers Congress. Avevo speso gli ultimi risparmi per essere lì e sedermi in prima fila. Presto sarebbero arrivati i conti dei fornitori, 141.000€ e non sapevo come pagarli.

    Quell’evento era la mia ultima speranza, su quel palco sarebbero saliti i più autorevoli Guru Americani del business e della finanza, speravo in un miracolo, confidavo sulla loro esperienza. Mi avrebbero dato indicazioni preziose su come uscire da quella situazione.. Credevo.

    I giorni di corso erano 3, durante la pausa pranzo, giorno 15, eravamo già a metà percorso, sette, forse otto Magnati del business erano saliti su quel palco ma nessuno era riuscito a darmi una soluzione concreta per liberarmi da quella situazione di debito che ormai era alle porte.

    Vado in macchina, tutti pranzavano al ristorante, io avevo un panino con prosciutto e una bottiglietta d’acqua in macchina, non potevo permettermi altro, il rischio era rimanere senza i soldi per la benzina e dovevo fare 1000 Chilometri per rientrare a Catanzaro.

    Finisco il mio panino e vado verso l’evento, l’ingresso era pieno di gente, 500, forse 600 persone. Una confusione tremenda. Che si mescolava al fruscío nella mia testa, avevo paura: sapevo che presto non avrei avuto neanche i soldi per Kasia, mia figlia, che ai tempi avevi 6 mesi.

    In mezzo a tutto quel frastuono un uomo attira la mia attenzione, era bruttino, magro, troppo magro.. Con un nasone grande, troppo grande.

    Lo guardo, cacchio che è strano questo. Deve essere pazzo: Aveva le mani rivolte verso il cielo e tra le dita, muovendole, faceva passare la luce del sole, che colpiva i suoi occhi.

    In mezzo a tutta quella gente la mia attenzione va verso di lui, come fosse catturata da una calamita. Lo guardo per qualche secondo, poi, improvvisamente quel signore si ferma, si gira verso di me e ride..

    Che gente, penso.. E ritorno nei miei pensieri!

    Dentro la sala, mentre aspettavo che riprendesse il corso, pensavo ai miei debiti, a mia figlia, a come uscire da quella situazione, ma si era aggiunto anche un altro pensiero: quello strano signore, che giocava col sole.

    E quando il presentatore sul palco, annuncia che stava per entrare l’unico trainer italiano di quell’evento, ormai io avevo perso le speranze.

    Se tutti quei Guru americani non erano riusciti a dirmi niente di concreto, cosa avrebbe potuto fare un trainer italiano?

    Sto per uscire fuori.. E il presentatore al microfono grida: ladies and gentlemen… IIIIIITALOOOO CIIIILLOOOOOO

    Mi giro, era lui. Il pazzo che giocava col sole. Così Anziché andare via, decido di rimanere.. Ecco come ho conosciuto il mio Maestro più potente.

    Quello che è successo dopo è la mia storia: mia figlia sta bene, ora ha 4 anni, sa fare anche l’onda energetica e recita i mantra, io sto ripagando il mio debito, sono felice e la mia azienda non è fallita. Sono una persona migliore, molti professionisti vengono da me a chiedere consiglio. Ho imparato ad ascoltare, a stare zitto, a dire la cosa giusta al momento giusto. Godo di un team fatto di persone straordinarie, che sta crescendo e diventa sempre più forte. Amo la vita, amo viaggiare, m’innamoro delle persone e ho smesso di giudicare. Italo da bimbo mi ha trasformato nell’uomo che sono diventato. Con lui ho riso, ho pianto, ho imparato l’arte della pazienza, l’arte dell’agguato, ad essere gentile ma non stupido.

    Al mio Maestro devo tutto quello che sono, questa è la verità. Italo é una mente straordinaria, che va al di là dell’immaginazione. E se tu pensi di avere buona immaginazione e grande fantasia.. Io ti dico che non basta. In questi 4 anni insieme a lui ho visto cose e fatto esperienze che non si possono raccontare, perché non esistono parole che possono descriverle. Ma ho scoperto un segreto, che voglio dividere con te che stai leggendo: noi siamo uno.. e tutti allo stesso tempo.

    Grazie Rishi.. Tuo, per sempre.

  14. Monni says:

    L’incontro con Rishi e’ stato un “mettere a posto ogni cosa”… Un mosaico di cui finalmente vedo il disegno… Ogni sua parola, il suo comportamento, il suo esempio… Il suo insegnamento… Il suo sguardo…
    Tutto veniva da me “compreso”…
    Con una naturalezza e facilita’ che certo mi ha reso migliore… Mi ha avvicinato alla mia Vera Natura e, forte del suo esempio, ora la VIVO… Sempre di piu’.. Al meglio che posso… A beneficio di tutti…
    Perche’ e’ questo che ho sentito fin da subito…
    La purezza del Bene incarnato… L’affinita’ e la stessa voglia di fare ed essere Bene per gli altri…
    In ogni incontro si respirava e ancora oggi si respira Amore… Amore da portare nel mondo…
    Per me e’ stato il mio “nuovo” Gesu’ incarnato…
    Uno Spirito Cristico che ha saputo incarnare l’essere Uomo, Sposo, Padre e Maestro insieme…
    Una Forza!! E un grande esempio per me…
    E sempre un mio mentore…
    E di nuovo… Nel quotidiano… Quando mi serve, mi chiedo:
    ” Cosa direbbe o farebbe qui Rishi? E come lo direbbe e come lo farebbe?”
    E voilà… La risposta arriva…
    E permette alla mia parte migliore di rendersi manifesta…

    Buon Compleanno Rishi…
    Grazie di esserci stato…
    Grazie perche ci SEI ancora e sempre…
    Grazie perche’, nel Tuo Essere Illuminato, hai scelto di essere strumento di Liberazione e presa di coscienza consapevole… Invece di creare seguaci o adepti…
    Grazie del tuo “Sacrificio” se cosi’ mi consenti di chiamare cio’ che la Tua Anima aveva gia’ programmato…
    Grazie di esserti rivelato a Noi
    Grazie di essere CHI SEI
    Grazie Grazie Grazie!!!

  15. Vittorio says:

    Italo ha dimostrato che ognuno di noi, nessuno escluso, puo’ fare qualcosa per gli altri, gli inviavo spesso gli auguri il 2 settembre e nonostante gli impegni rispondeva SEMPRE. Per non parlare dei suoi insegnamenti anche in Cerchia Ristretta e i tanti sorrisi che è riuscito a strapparmi con la sua simpatia ed il suo entusiasmo!!! Rimarrai sempre una parte indimenticabile della mia vita,, ora sei amore puro, quando Dio vorrà tutti ci reincontreremo e sarà quella la vera festa!!! 🙂

  16. Monni says:

    P.s. Devi, Maestra cara, sei anche tu una Forza possente! Bellissima iniziativa l’onore che possiamo rendere a Rishi e onore anche a Te!!
    Sempre ti onorero’ e ti rammentero’ l’importanza della Tua Presenza… perche’ per vivere la vita che avete vissuto e tutto il bene elargito alle persone, la casa aperta e la continua Evoluzione di Rishi negli studi e viaggi e tanto altro… e’ stata “necessaria” una Donna Moglie Madre con una Grandezza, Stabilita’ e Amore davvero incondizionati…
    Quindi … Grazie!
    Namaste’

  17. Raffaella says:

    Mia adorata Devi,

    grazie di cuore per questo invito e la possibilità di scrivere sul mio amato maestro, nonostante potrei io stessa riempire un libro intero su tutte le esperienze passate con lui e su ciò che mi ha insegnato, cercherò di essere breve e di focalizzare su un solo punto o al massimo due, che ritengo molto importanti.

    Rishi è stata la mia più grande ispirazione, e continua ad esserlo tuttora. Non c’è stato in realtà un episodio singolo, un momento preciso in cui ho imparato di più rispetto ad un altro, che mi ha cambiato, ma è stata tutta l’esperienza nell’insieme, tutta l’esperienza da quando l’ho conosciuto, tramite il podcast “Tempo di Cambiare”, e l’esperienza non è finita.
    E’ stata tutta l’esperienza a cambiarmi perché lui stesso cambiava continuamente, ogni volta che lo vedevo era una persona migliore della volta precedente, ispirandomi a fare altrettanto. Ogni volta che lo vedevo scoprivo una sua nuova forma di amare che esprimeva ed elargiva senza sosta.
    Lui era i suoi stessi insegnamenti, probabilmente non sarebbe neanche servito ascoltarli, mi sarebbe bastato passare del tempo con lui, come la mia vita fortunata mi ha concesso, per imparare direttamente seguendo il suo esempio.
    Lavoratore instancabile, ha dato sempre il 100% per noi, per tutti noi, i suoi studenti, chi lo seguiva da lontano e chi ancora non lo conosceva, fino alla fine, e ci ha mostrato come questo lo rendeva felice. Anzi, in un certo senso, proprio grazie a tutto il lavoro che ha fatto quando era con noi materialmente, continua a darci sempre il massimo, perché è riuscito a piantare questo seme in ognuno di noi, è riuscito a trasmettercelo proprio come un virus, e non ho mai incontrato una persona durante i suoi incontri, che ho rivisto la volta successiva, senza che questa sia cresciuta e migliorata.
    Grazie a lui stiamo dunque dando tutti il massimo, c’è un piccolo “pezzetto” di Rishi in ognuno di noi, che ci aiuta a farci risplendere, ad esprimere amore, ad aiutare gli altri a fare altrettanto…Rishi ha lasciato il corpo, ma è più vivo che mai nei nostri cuori, per questo la mia gratitudine è senza inizio e senza fine.
    Grazie Rishi, mi hai reso la persona più felice del mondo, e tanti auguri di buon proseguimento, ovunque sia so che continuerai a portare Amore.

    Tanto amore,
    Raffaella

    • Cara Raffaella, e vero Italo e ancora un grande anche adesso ..sento la sua voce nel video che più mi piace e come se non fosse andato via..ma ritengo ancora più grande l’opera che stai portando avanti tu…E mi pongo la domanda quante altre donne farebbero questo?in poche penso.Ed è qui la grandezza di quest’uomo…lasciare amore a sufficienza per te i tuoi figli e per tutti noi che l’abbiamo conosciuto..chi dal vivo..chi in video ecc ecc.. il fatto di vederlo in modi differenti…a poca importanza..la sua tenacia nel portare avanti la sua esperienza…cosi come pochi sanno fare…e questo mi porta ad esprimermi come mi riesce meglio..Poetizzando ciò che e avvenuto, nella mia vita dopo aver ascoltato per anni i suoi video, e leggendo tutto il materiale che mi mandava ,c’è stato un cambiamento,dove altri non sono riusciti ..e questo mi faceva coltivare il desiderio di incontrarlo al più presto, quando mi arrivò la mail dove comunicavate che Italo non era più tra noi..io sono rimasta senza parole… perchè mentre guardavo la posta avevo le cuffie e stavo ascoltando proprio lui…cosi iniziai a piangere lacrime trattenute fin troppo a lungo..dato che anni fa anche io ho subito troppi lutti fin troppo prematuri..l’angoscia. ..e tutto sembrava irreale,e quindi per me.. ITALO e ancora qui con noi tutti…Un uomo come se ne vedono pochi al mondo..Uomini che appartengono ai tre mondi…e come tali la sofferenza li consuma..se pur arricchito interiormente e spiritualmente ma che agli occhi di alcuni spesso e volentieri ignorate..Ma lui era lungimirante e abile nella sua spiritualità e percorreva noncurante la strada della sua vita.Fosse stato per me.. era un esistenza centenaria…ma non sono nessuno e quindi …a mia volta ho conosciuto l’amore e insieme il timore della morte…attraverso Italo ho conosciuto la salvezza che cercavo da anni..le mie continue fughe verso qualcosa di ignoto erano ormai sorpassate… nell’ascoltare la sua voce per giorni interi..ho imparato l’integrità del pensiero…e vedere tutti voi al suo cospetto..ho imparato anche la genuinità del sentimento d’amore e di luce…poc’anzi accennavo ad un pensiero su Italo e i suoi TRE mondi…le sue braccia al cielo..come rami verso l’universo per abbracciare ciò che gli occhi non arrivano a vedere…il fusto fragile ..cangiante nelle sue magrezze..sotto il peso della vita..e le sue molteplici radici che affondavano nel sottosuolo per rimanere ancorato alle sue credenze ed’ esperienze e alla sua famiglia…tutto ciò ai miei occhi lo fanno diventare uno di quegli alberi dove Dio stesso deposita il suo sapere…e la sua conoscenza, dove noi tutti ci possiamo riposare all’ombra nei mesi di maggior calura…metaforicamente parlando…chi non a conosciuto ITALO.. non conosce il mistero e la bellezza della vita..chi non a conosciuto Italo continuerà affannosamente a cercar la fede.. affinchè non sentirà parlare del tuo libro e le gesta che per fede ITALO le ha rese magiche…e dire che ci sono uomini dalle mani bucate..uomini che osservano con le mani inerte…e altri ancora disinteressati di altri uomini e donne in cerca di amore e fede..E a volte trovano anche scuse e ragioni ..e si accontentano di dare una risposta solo a se stessi.Ma Italo no!…ha coltivato uomini come altri alberi nel suo stesso campo..li ha amati..li ha protetti ..e lui stesso ne ha ricavato amore e luce.Non so a questo punto se ci sarà mai un uomo capace di trasmettere un insegnamento dove la realtà va compresa..dove la fede stessa va compresa, e ricercata…e contemplare tutte le sue forme…senza mai privarla della sua luce magica.Come lui stesso ha fatto. Un uomo che rimarrà nei cuori di molti..e un uomo che vivrà per sempre.! Ciao Italo……Filly.

  18. Mariani Concetta says:

    il mio Maestro è stato ed è x me…un ritrovare me stessa..
    attraverso lui. Uno sciogliermi..giorno dopo giorno.Sono senza parole.
    Le lacrime scendono e il Cuore si espande all’infinito.
    Questo sento.❤ Grazie Rishi !!

  19. Chiara Gambacurta says:

    Ho incontrato Rishi un’unica volta, durante il suo ultimo seminario a Senigallia, quando ancora non immaginavo di cosa fosse capace, quando ancora non sapevo chi avevo davanti.

    L’insegnamento più grande me l’ha dato attraverso un’email, ma io l’ho realizzato solo dopo mesi. In quella lettera di risposta a certe mie obiezioni alla meditazione guidata, mi ha sbattuto in faccia (col suo solito garbo, naturalmente) quanto la mia mente logica e razionale, di cui fino ad allora andavo tanto fiera, fosse in realtà di ostacolo ai miei progressi. Mi ha parlato di fede, affidamento e gratitudine, lasciandomi scombussolata e, per qualche giorno, irritata, incredula e anche un po’ offesa!

    Ma sono andata avanti, studiandolo, ascoltandolo, e oggi, pur non avendo fatto in tempo a diventare sua studente, posso dire di aver imparato e sperimentato questo: fiducia e gratitudine sono due “strumenti” di potenza inaudita, in grado di ribaltare letteralmente l’esistenza, i regali più belli e preziosi che abbia mai ricevuto. E so per certo che, grazie a lui, ne arriveranno molti altri!

    Grazie infinite, Devi, per questa occasione di condivisione!

    Chiara

  20. Michele says:

    Buon Compleanno Rishi!

    Credo che esprimerti gratitudine qui mi occuperebbe troppe righe 😉

    Posso solo condividere questo:

    Di tutte le cose che ti devo c’è ne è una in particolare che precede tutte le altre.

    Mi hai ricordato CHI SONO, attraverso gli insegnamenti più sublimi, con le parole più semplici.
    Con te ho avuto le esperienze più gioiose, e forse anche quelle più strazianti.
    Grazie a te ho conosciuto una “famiglia” di persone incredibili e dai mille talenti.

    Ma al di là di tutto questo tu sei stato l’ESEMPIO, al di la delle parole, di una qualità particolare!
    L’unica che ognuno di noi dovrebbe Riconoscere come base di partenza, meta e frutto.
    L’unica che da sola permette il sorgere di tutte le altre qualità, Felicità compresa!
    Questa qualità si chiama:

    Fiducia Incondizionata

    GRAZIE Rishi per avere risvegliato in me questa qualità.
    Tu hai avuto fiducia in me fin dal primo giorno, prima che io potessi averla in me stesso.

    E per rispetto nei confronti di tutti non lascerò mai che questa potente fiamma si spenga per nessuna ragione al mondo.

    GRAZIE Rishi!

  21. Davide says:

    Dal giorno in cui la mia vita non aveva più uno scopo e una gran confusione e l’incertezza muovevano ogni mia azione, ho trovato per caso il tuo video di Cerchia Ristretta. Da quel giorno sono entrato sempre più in contatto con i tuoi 3 principi fondamentali: la prosperità, la salute e saggezza.

    Da tempo lavoravo già assiduamente su tutt’e tre i principi ma con scarso successo. Ma da quando ti ho consciuto, ho trovato il maestro che cercavo e di cui sentivo il bisogno. L’allievo era pronto. Era l’inizio della “Rivoluzione”!

    Mi hai insegnato a essere felice. Mi hai insegnato a sorridere, soprattutto nei momenti bui e mi hai aiutato a ritrovare la mia luce interiore incoraggiandomi a donarla agli altri. Grazie a te ho capito che “non c’è nulla di illuminante nel rendersi piccoli per rendere gli altri meno insicuri, e che liberare il nostro IO dalle paure, aiuta gli altri a liberarli dalle loro”.

    Ti ho incontrato a Senigallia, a Rimini, a Pesaro, ho seguito i tuoi podcast, le tue lezioni video ecc, ma la tua guida ha sempre superato qualunque limite spazio-temporale. Ancora oggi, nonostante tu abbia lasciato il tuo corpo terreno, la tua guida è sempre al mio fianco, e la tua luce sempre viva in me.

    Grazie per avermi mostrato la tua luce e per avermi insegnato come illuminare gli altri.

  22. daniela says:

    Non ho avuto il privilegio di conoscere Rishi di persona, l’ho conosciuto solo tramite i suoi video, i suoi podcast che ho seguito dal primo all’ultimo e le sue meditazioni. Aspettavo con ansia un suo scritto, un suo video perchè ogni volta riusciva a dare un valore aggiunto al percorso personale che avevo già iniziato da tanto tempo. Sono veramente addolorata, come se mi mancasse una persona di famiglia ma devo a lui un’apertura mentale e di cuore e una spiritualità e una visione che prima non avevo. Grazie, grazie e grazie anche a voi che continuate il suo lavoro

  23. Gabriella says:

    Sono arrivata a Italo nel più importante dei modi, come dice Eduard Bach: per caso.
    Era il 2010, seguivo un sito che un giorno pubblicò un post che mi suscitò molto interesse, parlava di “10.000 arresti imminenti” (mai verificatesi, purtroppo); fra i vari commenti al post ce n’era uno che diceva: “c’è un tizio che parla dei 10.000 arresti” e c’era un link: era il primo podcast di Italo.

    I suoi podcast erano un vero balsamo per me, li ascoltavo durante i lavori più noiosi (pulizie etc) e me li rendevano più leggeri…Ascoltare Italo, conoscerlo durante i raduni, dava origine a un fenomeno strano: era come mi sentissi finalmente a casa, era come se sapessi già quello che diceva, le sue parole esprimevano pensieri che erano già dentro di me, le sue risposte e le sue reazioni era come se fossero le mie, quelle della parte più saggia e migliore di me.

    Sembrerà strano, ma la cosa che apprezzavo maggiormente in Italo era il “buonsenso”: uso questa parola apposta, invece di saggezza, illuminazione etc, perchè il suo esprimersi abbracciava l’esperienza umana a 360 °, poteva parlare di buddismo come di ricchezza, di spiritualità come di cose molto terra-terra, era sempre lui, un essere dotato di grande intelligenza, sensibilità, buonsenso, saggezza e ironia. Un’altra cosa che mi piaceva di lui – perchè un po’ mi rispecchia – era la sua capacità di nutrire/suscitare grandi entusiasmi, da giovane ricercatore “affamato”, ma anche di ammettere quando aveva mal riposto il suo entusiasmo.
    Quando faceva degli esempi, descriveva esperienza che sembravano le mie…credo che la magia fosse questa: parlava a tutti ma anche a ciascuno personalmente.

    Una volta che ballava, nel suo modo buffo e un po’ tribale, gli dissi che sembrava felice in quel momento, e lui rispose: “Io sono sempre felice!” Il ragazzino triste si era realizzato. 🙂

    Perchè sei dovuto andare, da questo mondo che ha bisogno di tanto aiuto, lo capiremo solo quando saremo insieme nell’altra dimensione…
    Mi immagino che ora tu stia tenendo dei corsi “Come capire e aiutare gli umani”.
    Ciao Italo, se ce la fai, fai una capatina da queste parti!

  24. Gabriella Michelotto says:

    Cari Amici, sono Gabriella e volevo raccontare la mia esperienza nell’incontro con Italo/Rishi. Era l’estate del 2013 e mi trovavo giocoforza a casa perché mi ero rotta il polso. Per caso mi sono imbattuta nel podcast “Tempo di cambiare” ; quando ho sentito il primo non ho potuto fare a meno di ascoltarli tutti, attendendo con impazienza che Italo ne pubblicasse un altro. Ho tratto conoscenze.che sono state preziose, da quel momento non ho più smesso di cercare. Anche il mio cammino spirituale, che era già iniziato, ha proseguito costantemente . Ho visto Italo dal vivo ad un incontro tenuto vicino al luogo dove abito e mi è rimasta impressa la sua grande energia . Non c’è dubbio che sia un Maestro, noi tutti dobbiamo essere grati di avere avuto il privilegio di averne assorbita un po’ di questa sua magnifica energia. Perciò GRAZIE Italo , di cuore.Gabriella -P.S. – Mi spiace di non aver potuto seguire i suoi Seminari, tante volte ci ho provato, ma non è stato mai possibile.

  25. ANNA CUVA says:

    Ciao, mi chiamo Anna e non ho avuto la fortuna di conoscere Rishi di persona. Questa è la mia storia. La scorsa primavera per caso (ma nulla è per caso) ricevo una email da un blogger che seguivo e questa email non aveva niente a che fare con i soliti argomenti. Era una lunga lettera, di cuore, scritta di getto e che parlava della scomparsa di Italo Cillo. Italo Cillo e chi è costui? Mai sentito nominare prima, ma subito sento una grande curiosità ed è stato un attimo che mi è apparso un mondo fino a quel momento sconosciuto. Io ho incontrato il Dharma 15 anni fa, ho iniziato seguendo alcuni maestri tibetani, poi ho seguito gli insegnamenti Teravada e sono rimasta così sorpresa di non aver avuto la fortuna di averlo incontrato prima. Ho sentito subito una grande familiarità, un grande amore, come se lo avessi sempre conosciuto e come se parlasse a me…è quello che succede con i maestri, no? Poi ho scoperto che era anche un grande info marketer e il suo programma era proprio quello che cercavo. Per cui mi sono iscritta subito a Cerchia Ristretta e sto seguendo il corso con grande entusiasmo. E poi accadono cose strane, come adesso che mentre scrivo provo una commozione indescrivibile e sgorgano lacrime che non so da dove vengono. Mi è apparso anche in sogno => C’erano altre persone con me e dicevamo andiamo a mangiare il pane di Rishi!
    Quindi che dire, io sono incredibilmente attratta da Rishi, ho una grande voglia di conoscere tutti voi e di far parte di questa grande famiglia.
    Un grande abbraccio e a presto!
    anna

  26. irene says:

    Mi chiamo Irene M., ho 50 anni. Ho iniziato il mio percorso di crescita personale a 13 anni. A quell’età iniziai ad affacciarmi alle problematiche dell’inizio adolescenza… non priva di grandi problematiche. I miei genitori si erano separati di circa 4 anni determinando uno struggente strappo dentro di me. Ero rimasta affidata a mio padre nonostante avessi 9 anni e desiderassi con tutta me stessa di vivere con mia madre. Tutte il mio percorso, fino ad allora, mi aveva condotta per mano ad una totale mancanza di autostima e Amore nei miei confronti. Che patos! Mio padre mi osservava da lontano senza interferire sui miei stati d’animo. Un giorno, dopo un digiuno di una settimana e conseguente dimagrimento repentino, mi si avvicinò preoccupato per la mia salute fisica e, soprattutto, psicologica. Mi disse: – La strada che stai percorrendo non mi sembra salutare per te. Ti consiglio di leggere questo libro. Me lo porse con l’attenzione che si ha per un oggetto dal valore inestimabile: “Le vostre zone erronee” di Wayne Dyer. Lo lessi con grande attenzione e questo rappresentò il punto di non ritorno a schemi di vita pregressi. Oggi mi ritrovo ad un punto di cammino personale in cui credo di avere provato e trovato diverse formule adatte a me. Non sono arrivata di certo; ho ancora molta strada da percorrere ma quel che oggi mi sento di dire è che, per quanto lunga e tortuosa possa presentarsi dinanzi a noi la strada della nostra crescita individuale, benedico tutti i grandi malesseri che mi hanno spinta ad intraprenderla. Il risultato attuale? Una grande serenità e numerose opportunità di condividere le mie esperienze a chi, senza sapere come né perché, mi si avvicina e chiede di ascoltarlo. Sono felice di questo stato di cose in quanto tra le persone che per incanto incrociano la mia via e con le quali vivo questi scambi di Energia, ci sono anche i miei due figli. Ad oggi non saprei dire con esattezza chi fra noi è Maestro e chi Discepolo, so soltanto che, in questi continui scambi, ne esco sempre più ricca. Oggi ho la consapevolezza che la vita ci dà ciò di cui abbiamo bisogno per il nostro percorso individuale, oltre a darci quel che desideriamo nel più profondo del cuore. Grazie di cuore a persone Come Italo che con la loro dedizione a ciò in cui credono, hanno permesso che tutto questo accadesse.
    Irene M.

  27. Mariani Concetta says:

    il mio Maestro è stato ed è x me…un ritrovare me stessa..
    attraverso lui. Uno sciogliermi..giorno dopo giorno.Sono senza parole.
    Le lacrime scendono e il Cuore si espande all’infinito.
    Questo sento.
    Grazie Rishi..

    la tua allieva :Concetta!!

  28. Vera says:

    Quanto sei bella Devi! Sei bella nella tua forza , nel tuo dolore e nel tuo amore. Ho partecipato ad un incontro a Senigallia un paio di anni fa ! Avrei dovuto diventare sua allieva ! Lui aveva tutto ! Tutti i requisiti che cercavo! Mi ha guardata e mi ha letto dentro. Mi ha apprezzata e capita . In poche battute ho sentito che mi aveva capita! Poi ho avuto delle remore! Volevo il suo percorso… Ma era troppo “buddista ” !!! C erano dei limiti ! Paradossalmente mi ha dato più da morto che da vivo! Nelle sue ultime interviste ho trovato quello che mancava. Mi sono sentita in connessione con lui più di quando era vivo. Tu sei splendidamente te stessa . Un essere gracile che mostra al mondo la sua forza e il suo dolore. Rishi da amore a chi cerca amore. Un amore vero profondo, difficile da spiegare . Prima eri curata. Adesso sei splendida . Credo che la sua influenza positiva possa benedire e aiutare le persone che cercano la loro strada. Vi seguo con interesse e affetto! Un abbraccio. Vera .
    P.s.Auguri Rishi!!! Ti vedo cantare per noi come a Senigallia!!! Siamo qui insieme… In cammino! Un abbraccio

  29. Massimo Cucchiarale says:

    Carissima Devi,

    Grazie per questo invito. Onestamente non riesco a scivere molte parole in merito a quanto Rishi mi ha donato durante le poche volte in cui ci siamo incontrati. Non saprei da dove partire.
    Riassumo tutto in un’unica bellissima parola, la più bella di tutte: AMORE.

    Grazie Rishi, grazie Devi.. e grazie a Suria, Gabriel e Shanti.

    Tanta luce e amore,

    Massimo

  30. Daniela says:

    Oggi compie due anni Nhat, il bimbo da me adottato a fine anno scorso in Vietnam…è’ una creatura stupenda….spero che questa coincidenza sia foriera di buona cose ! Conobbi Italo ascoltando un suo incontro con Antonella di Brahma Kumaris, intervistati entrambi da Marco De Biagi! Quel confronto tra due anime illuminate mi ha colpito e così riascoltai più volte quella registrazione…assieme ad altri maestri spirituali mi è stato di supporto – cercando poi sul web altro materiale da lui pubblicato- durante questo lungo percorso dell’adozione e non solo…ma della mia tanto cercata crescita spirituale.

  31. Maria Grazia says:

    Fin da piccola ho sempre sentito dentro di me una forte spinta alla ricerca, per cercare il Vero senso della vita, del nostro essere nati. Ho cercato risposte in tanti libri letti uno dopo l’altro con una brama insaziabile. Ho seguito gli insegnamenti di alcuni Insegnanti, senza riuscire mai a placare quella sete di risposte e senza mai essermi sentita “a casa” su un sentiero intrapreso. Tutto questo cambiò nel 2001 quando ebbi l’Onore e il privilegio di partecipare ad una serie di incontri durante i quali si spiegavano le basi del Buddhismo, l’Insegnante era Rishi, che col suo modo “Speciale” di trasmettere gli Insegnamenti, rendendo immediata la comprensione anche dei contenuti più complessi, mi ha tocca in profondità. In un sol colpo è stato come se tutti veli fossero caduti e tutto risultasse più chiaro. Rischi aveva un dono speciale nel saper spiegare con un linguaggio moderno gli insegnamenti antichi di millenni riuscendo ad arrivare con le parole giuste al cuore delle persone, sopratutto mostrando col suo esempio che era possibile, realizzabile qui ed ora!
    In tutti questi anni per me Rischi e sua moglie Devi hanno rappresentato un punto di riferimento, un Esempio a cui ispirarmi su tutti i piani della vita.
    Nessuna persona che ho incontrato nella mia vita ha saputo ispirarmi quanto Rischi, che continua farlo anche ora che non è più tra noi col suo corpo fisico, con gli innumerevoli insegnamenti che ci ha lasciato, frutto della sua instancabile ricerca col forte desiderio di essere di beneficio agli altri.
    Grazie Rishi per tutto ciò che ci hai insegnato!
    Sono grata alla vita per aver avuto l’onore di incontrarti sul mio cammino!
    Grazie dal profondo del cuore!

  32. Paolo Ciccarelli says:

    Buon compleanno Rishi

    È davvero tanto che non ci sentiamo, che non Ti scrivo, ma sappi che Ti ho sempre nel mio cuore!! Italo (scusami se ti chiamo così) ma quando ci incontrammo, credo quasi una quindicina di anni fa, per me eri Italo. Sembra passato un secolo da allora, da quando venni a sapere di Te attraverso la rete, Ti ho chiamato e ci siamo sentiti subito in sintonia, pensavo di averti conosciuto da sempre, passavano molto tempo al telefono, non ci eravamo ancora incontrati, ma come ora, credo che non sia fondamentale la presenza di una persona con cui si è instaurato un contatto con il cuore. Poi venne l’occasione quando ci incontrammo all’aereoporto di Forlì per l’arrivo di Adzom Rinpoche, passando una giornata incredibile su di una montagna di cui non ricordo il nome in cui andammo per vedere un potenziale luogo per ritiri, fu incredibile, ti ricordi Italo quanto era freddo, quanta pioggia, quanta fatica per quei sentieri!!! E poi per tornare alle automobili , Adzom Rinpoche dovemmo farlo salire su di un trattore!!! Che ricordi, così come i Tuoi occhi luminosi, il Tuo entusiasmo per quello che facevi, fu indimenticabile, così come il resto dei giorni a Pesaro. Poi Italo io ancora non Ti ho ringraziato a sufficienza per quello che hai fatto un giorno di quasi undici anni fa, mio padre lasciò il corpo una mattina all’alba, improvvisamente, corsi da lui, tutto intorno a me era comprensibile disperazione, rimasi da solo con lui ed ebbi un solo pensiero , chiamarti. Rimanemmo al telefono non so per quanto, ma le Tue parole furono per me come nettare!!! Grazie Italo, grazie di cuore. Ci siamo rivisti ancora, ma tanto tempo fa, ma credimi Ti conservo nel mio cuore, continui a darmi tanta ispirazione, quando attraverso momenti difficili come ora, Ti chiamo, e risento ancora le parole di quella mattina. Grazie Italo, per quello che hai fatto, grazie per la Tua splendida famiglia!!! Ancora Buon compleanno, Ti abbraccio forte forte con tanto affetto!!! Paolo

  33. Marina says:

    Rishi é arrivato a me , attraverso un cd di meditazione guidata, che mi regalò Stefano Lusuardi , parecchi anni fa, mentre seguivo la sua scuola di evoluzione personale . Poi nel 2006 sono stata calamitata da Cerchia Ristretta , ( si direbbe per caso!) a cui ho partecipato con grande curiositá e desiderio di fare della mia passione una fonte di guadagno …mi sono innamorata dell’info marketing…e della meditazione guidata. (Come allieva non sono certo un modello di eccellenza , ma guardo con benevolenza ai miei sforzi e alla volontá….per il resto dovrei ricominciare da capo! ) Ma solo dopo essermi iscritta a Realizzazione.it….ho realizzato che Italo Cillo era anche quello della meditazione Guidata che ascoltavo giá. Ho letto, ascoltato,
    elaborato e cercato di mettere in pratica gli insegnamenti che mi arrivavano …erano davvero tanti che non riuscivo a starci dietro! Mi é occorso tempo per elaborare e a volte mi sono persa perdendo la fiducia in me stessa…
    Ho avuto la fortuna d’incontrare un vero Maestro , (anche di persona a Senigallia ) e forse solo ora me ne rendo conto, in quanto ha piantato e risvegliato dentro di me l’amore per la vera libertá. Attraverso i suoi insegnamenti lentamente e inesorabilmente ha preso corpo dentro di me quella budditá , la luce di tanti soli , la poesia , la meraviglia di due occhi spalancati e pieni di Compassione … chi ero io prima di essere io?
    Quando ho incontrato Rishi dal vivo ho pensato ad un essere che veniva da un’altra dimensione , le sua sola presenza bastava a infondermi un profondo senso di pace , ad acquietare la mente liberandola dal brusio dei pensieri …e mi mancano le parole , perché solo posso intuire col cuore. Grazie Rishi di aver illuminato col tuo Raggio la mia vita. Con Amore e Gratitudine

  34. Chiara says:

    Ciao sono Chiara Talin e mi occupo di copy da diversi anni e, Italo per me è stato fondamentale e unico nella mia carriera lavorativa, perchè è da lui, dal suo videocorso sul copy che ho imparato a scrivere testi lunghi per pubblicizzare sia il mio lavoro che pubblicizzare i servizi e vendere gli infoprodotti dei miei clienti.

    In realtà Italo non lo conoscevo neanche, perchè ai tempi non mi interessava molto la formazione, infatti poi l’ho scoperto e conosciuto dal vivo quando sia io che mio marito avevamo partecipato ormai anni fa ad un corso dal vivo a Milano…il coaching for you…

    Da li, da quella sera, da quando ho avuto modo di conoscere dal vivo vari formatori e, di conoscere questo nuovo mondo, ero un pò spaesata e disorientata, ma poi anche con l’appoggio e l’aiuto di mio marito, sono anch’io entrata in questo mondo della formazione, iniziando a frequentare diversi corsi dal vivo.

    Però, la mia carriera di copy, l’ho iniziata seguendo le sue orme, prendendo spunto dal suo corso e rimodernandola a modo mio e, per me è stato il mio MAESTRO del copy, perchè ho comunque studiato e appreso altri corsi e letto diversi ebook, ma come spiegava Italo il copy e, in che modo catturava la mia attenzione, smuovendo dentro di me determinate energie, non ci è riuscito nessun altro.

    Eppure quello che diceva Italo erano le stesse cose che dicono anche altri copy, però il modo in cui lo spiegava lui, con questa sua passione, questa sua energia, con questa sua semplicità, ha fatto di lui un GRANDE MAESTRO…

    Quindi in pratica ogni volta che devo scrivere un testo efficace e rinfrescarmi la memoria, o farmi venire quell’imput, quell’ispirazione che non arriva, (quindi il blocco dello scrittore), appena inizio a vedere il suo corso…bhe, non so perchè ma scatta quel qualcosa che non so come descrivere e, inizio a scrivere, scrivere, proprio come lo diceva lui…scrivi…scrivi 🙂 e il resto vien da se.

    Oggi 2 Settembre 2016 visto che festeggia da lassù il suo compleanno, quello che gli posso dire è GRAZIE perchè in qualche modo le nostre strade si sono incontrate e, ho potuto conoscerlo attraverso …l’indimenticabile TEMPO DI CAMBIARE…che ogni volta non vedevamo l’ora che usciva una nuova puntata per scoprire che cosa aveva in riservo per noi…poi lo abbiamo conosciuto meglio anche quando siamo andati a trovare tutta la famiglia a Malta etcc, lo ho conosciuto attraverso le sue meditazioni guidate, in poche parole, anche se eravamo distanti kilometri, ma in qualche modo le nostre anime, il nostro cuore, le nostre energie, erano unite fra di noi, sia mie che di mio marito Marco Ferraro.

    Abbiamo anche passato momenti felici ballando e divertendoci insieme nei raduni di Tempo di Cambiare, sia a Roma che ad Abano Terme, incontrando tantissime persone e formando dei gruppi di lavoro, unendo anime in tutta Italia, cosa che solo lui è riuscito a realizzare…c’era in quei giorni di raduno un’energia indescrivibile, che solo chi c’è stato e ha vissuto quei momenti lo sa.

    Quindi GRAZIE ITALO per essere stato su questa TERRA, ma non dovevi lasciarci così presto, non è giusto!

    Poi ovviamente oltre a conoscere Italo, abbiamo conosciuto sia io che ovviamente mio marito, la sua bella famiglia, Francesca, Gabriel ( che l’ho intervistato sul copy), Surya, Shanty, persone fantastiche, umili, semplici e ingamba.

    E’ una persona straordinaria e certe volte, certi momenti non ci sono le parole per descriverlo, perchè Italo era ed è ancora…SEMPLICEMENTE ITALO!

    Grazie per essere stato mio Maestro, mio mentore…

    Ciao da

    Chiara Talin

    Un caro saluto e abbraccio alla famiglia Cillo 🙂

  35. Kevin Bonanno says:

    Rishi mi ha dato energia, crescita, inspirazione e tanto amore. Mi ha cambiato. non lo dimenticherò mai!

    Kevin Taksha Bonanno, Malta

  36. Maria Grazia says:

    Grazie Rishi!

    Fin da piccola ho sempre sentito dentro di me una forte spinta alla ricerca, per cercare il Vero senso della vita, del nostro essere nati. Ho cercato risposte in tanti libri, letti uno dopo l’altro con una brama insaziabile. Ho seguito gli insegnamenti di alcuni Insegnanti, senza riuscire mai a placare quella sete di risposte e senza mai essermi sentita “a casa” su un sentiero intrapreso.
    Tutto questo cambiò nel 2001 quando ebbi l’Onore e il privilegio di partecipare ad una serie di incontri introduttivi al Buddhismo, l’Insegnante era Rishi, che col suo modo “Speciale” di trasmettere gli Insegnamenti, rendendo immediata la comprensione anche dei contenuti più complessi, mi ha tocca in profondità. In un sol colpo è stato come se tutti veli fossero caduti e tutto risultasse più chiaro. Ciò che Rishi insegnava con tanto ardore risuonava dentro di me come qualcosa di “conosciuto” che già mi apparteneva, ma che avevo dimenticato.
    Rishi aveva un dono speciale nel saper spiegare con un linguaggio moderno gli insegnamenti antichi di millenni, riuscendo ad arrivare con le parole giuste al cuore delle persone, sopratutto mostrando col suo esempio che era possibile, realizzabile qui ed ora!
    In tutti questi anni per me Rischi e sua moglie Devi hanno rappresentato un punto di riferimento, un Esempio a cui ispirarmi su tutti i piani della vita.
    Nessuna persona che ho incontrato nella mia vita ha saputo ispirarmi quanto Rischi e continua farlo anche ora che non è più tra noi col suo corpo fisico, con gli innumerevoli insegnamenti che ci ha lasciato, frutto della sua instancabile ricerca e del suo grande desiderio di essere di beneficio agli altri.
    Grazie Rishi per tutto ciò che ci hai insegnato e lasciato!
    Grazie per essere stato lo specchio migliore in cui rifletterci.
    Sono grata alla vita per aver avuto l’onore di incontrarti sul mio cammino!
    Grazie dal profondo del cuore!

  37. Vittorio says:

    Neanche io ho avuto l’occasione di conoscere di persona Italo, ma seguivo spesso i suoi podcast ….il suo entusiasmo e la sua ricerca verso una realtà migliore mi ha dato tanta speranza…. un grande esempio di vivere per gli altri. Grazie

  38. Mirka says:

    Rishi, l’unico che, semplicemente, e` riuscito a rimuove ogni coltre di dubbio. Grazie Rishi

  39. Antonella says:

    Ho seguito Italo fin dal lontano 2007, ma sempre via web: non ho mai partecipato a un incontro dal vivo (il primo è stato quest’anno a Pesaro quando ormai era “troppo tardi”). Eppure, anche avendolo conosciuto solo il novembre scorso x il tempo di un fugace abbraccio, io devo tutto quello che sono ora a lui. Una cosa ricordo sempre: ho avuto il coraggio di porre fine a un matrimonio molto infelice in seguito all’aver ascoltato e riascoltato quel podcast in cui ricordava che nessuna situazione può tenerti prigioniero se tu non lo vuoi. “La porta è sempre stata aperta, basta avere il coraggio di mettere mano alla maniglia” diceva. Questa frase è risuonata più e più volte nella mia testa, fino a che mi ha dato sufficiente forza per dare un giro di vite alla mia vita.
    E poi un altro grande cambiamento è stata la pubblicità apparsa su Miglioriamo di Energy Training a cui mi sono iscritta subito nel 2008 e a cui sono rimasta iscritta fino a decidere di candidarmi al corso per Energy Trainer. E così oggi ho un’altra grande Maestra, Devi, che ogni giorno rende vero il detto: “dietro a un grande Uomo c’è sempre una grande Donna”!
    E poi tanto tanto altro …
    Buon compleanno Rishi, grazie Devi!

  40. Abha says:

    Caro Rishi

    Oggi che è il tuo compleanno, risalgono alla sorgente della memoria così tanti ricordi speciali!
    Ma oggi voglio ricordare la cosa che per me era la più speciale di tutte: il tuo modo di amare. Semplicissimo e sconfinato. Perché tu amavi tutto e tutti. Passavi il tuo tempo con chiunque desiderasse passarlo con te e ti appassionavi per qualunque argomento il tuo compagno di chiacchierata volesse raccontarti. Riuscivi ad accogliere con gli occhi brillanti di gioia lo sconosciuto appena giunto e il logorroico intento nella cronaca minuto per minuto di tutta la sua vita, la persona affine che ascolta la musica che sentivi tu, appassionato delle cose che piacevano a te….come il noiosotto che si perde nei soliti discorsi; l’amico fraterno di vecchia data, e persino quello che tutti evitano perché “hai visto che strano tipo che è?”. Queste caratteristiche semplicemente per te non esistevano, ognuno con te era meritevole dello stesso amore, della stessa accoglienza, della stessa premura. Ascoltavi tutti con pari entusiasmo, esprimevi la tua senza giudizi personali, lasciavi che il desiderio di sentirsi ascoltati, compresi, espressi e apprezzati fluisse senza interruzioni. Guardavi in ascolto costante il mondo, senza cali di attenzione.

    Quante volte questa tua capacità di amare fa capolino nella mia vita…fai capolino tu, nei momenti più imprevisti. Come ieri, che nella metropolitana è passato un senzatetto che tutti scansavano, ho fatto mio il tuo sorriso con cui avresti accolto il suo sguardo. Come poco fa che mi sono guardata allo specchio di traverso, mi sono sussurrata di non meritare quel giudizio partito in automatico. E tornerai a trovarmi pure tra pochi minuti, già lo so, quando rivedrò un’amica che sta arrivando in un momento in cui ero concentrata su altro. Mi tornerà in mente il modo in cui allargavi il cuore e semplicemente ti arrendevi all’amore, non appena lei mi apparirà sulla porta di casa.

    La prima volta che mi hai accolto nella tua casa a Malta è stato il 10 febbraio 2014. Subito tu e Devi mi avete invitato ad entrare nella vostra vita, come se ci conoscessimo da sempre. Niente è più prezioso di sentirsi benvenuti nella vita degli altri come se fossimo le persone più importanti, gli ospiti d’onore in quella casa, in quella vita. Come se fossimo noi stessi quegli altri. Per poi accorgersi che così benvenuti nella tua vita lo siamo stati tutti, senza alcun senso di “io più di te”, di “io prima di te”: nel cuore c’è uno spazio infinito, ed è ancora più bello esserci tutti insieme, così.

    Questo era il tuo segreto della felicità vissuta in compagnia: impossibile annoiarti, impossibile smettere di crescere, impossibile non essere costantemente a contatto con la bellezza, con tante forme di bellezza differenti. In ognuno si nasconde un tesoro e con ognuno dunque – ma davvero con tutti! – c’è festa. La festa di un incontro, di uno sguardo e di un sorriso. Di un dono d’amore grande e tondo, a colmare il cuore fino in fondo. Un dono a tuffo senza paracadute, e senza ricevuta di ritorno.

    Grazie Rishi…auguri e sii felice!
    Abha

    • Abha.. È meraviglioso il tuo messaggio. Hai parlato di Rishi usando le stesse parole che avrei usato io. Hai descritto perfettamente l’esperienza che ho fatto di lui. E questo è bellissimo. Perchè mi fa capire che ha dato a tutti la stessa luce. E di questa parola meravigliosa (luce), il tuo messaggio mi ha fatto fare una nuova esperienza. Di grande chiarezza. Mi verrebbe da dirti “ti vedo” (che bello)

      • Abha says:

        Grazie di tutto cuore Francesco!! Penso che questa esperienza Rishi l’abbia regalata davvero a tutti noi! Ti abbraccio forte 🙂

  41. ROBERTA says:

    HO CONOSCIUTO ITALO A MILANO AD UNA CONFERENZA DI 1 GIORNO.hO SUBITO SENTITO UNA GRANDE COMPRENSIONE IN TUTTA LA MIA SOFFERENZA, COSI SENZA DIRSI NULLA,SUBITO PRONTO AD AIUTARE A TRASMETTERE IL SUO MONDO L’AMORE E LA DOLCEZZA DI FRANCESCA E’ STATA SUBITO CHIARA.HO MOLTO IN COMUNE CON LUI LA SOFFERENZA FIN DA PICCOLA,IL DOLORE DI ESSERE INADEGUATA E TANTO ALTRO.lA MIA FRAGILITA’ E LA MIA PAURA NON MI HANNO PERMESSO DI INCONTRARLO,ORA E’ TROPPO TARDI.TI VOGLIO BENE CILLO,OGNO VOLTA CHE VEDO UN TUO POST ASCOLTO IN SILENIO E CON CALMA.E’ UNA GRANDE PERDITA NON AVERTI PIU CON NOI.ROBERTA

  42. Liana says:

    Io non lo ho mai conosciuto, è morto un mese prima del nostro primo incontro! ….e non ho mai capito se fosse dovuto ancora al mio karma negativo o se fosse invece un segno per me dell’universo talmente grande che ancora fatico a comprendere fino in fondo. Eppure, è riuscito a cambiare la mia vita ugualmente, a farmi uscire dal buio immenso in cui mi trovavo lo scorso anno e attraverso poche e semplici parole mi ha indicato la via per uscire dal mio profondo dolore con la meditazione. Ho avuto con lui solo pochi scambi via mail ma poi mi è entrato dentro ugualmente con le sue parole scritte e i suoi audio fino ad aiutarmi a trasformare un doloroso e terribile periodo in un dono della vita tanto utile per fare quel salto quantico nella mia evoluzione personale che non ero mai riuscita a fare. Grazie a lui ho capito che cosa vuol dire Amare.
    Auguri Rishi e tanto amore
    Liana

  43. Massimo says:

    Ho conosciuto Italo su internet ho iniziato a leggere e vedere i video, ed è andata che ho visto tutto il materiale del sito, la cosa che subito mi ha incuriosito e fatto continuare è stata la sincerità che emanava una trasparenza una chiarezza una luce. Allora sono andato a Senigallia, si sarebbe parlato dell’AMORE, li ho conosciuto Italo, la grande anima piena d’amore quale è, ricordo tutto questo con grande bellezza.
    Sto ascoltando gli Inti Illimani
    Ciao Italo, grazie d tutto

  44. daniela says:

    Buon compleanno ….Dalla terra al cielo, perchè con gli occhi del cuore impariamo ad entrare nell’animo delle persone, La verità nelle Sue parole, conoscenza, competenza, professionalità, un amico, un fratello maggiore, un tempo senza tempo. Il suo sorriso, sempre, e nei suoi occhi e nel suo cuore vicino o lontano che fosse, un amore incondizionato, vero per la SUA Francesca e per i suoi figli,capace di insegnare il vero significato dell’amore rendendo le persone consapevoli delle loro azioni.

  45. Mi chiamo Manuel e sono un maestro di chitarra jazz. Ho frequentato per un periodo Cerchia Ristretta qualche anno fa e anche se non ho completato il percorso è stata la svolta: eravamo in piena crisi economica e uno ad uno i miei allievi, per mancanza di soldi, mi abbandonavano e le occasioni per suonare erano sempre meno. Seguendo le istruzioni di Italo, ho fatto un blog, http://www.laviadellachitarrajazz.com, che nel giro di pochi mesi è finito nelle primissime posizioni di Google, cliccando le parole “chitarra jazz” e da lì non è più sceso. Hanno cominciato a contattarmi studenti di chitarra da tutto il mondo e ho cominciato a fare lezioni via Skype. Anche gli allievi a casa non mi sono più mancati e ho attraversato così quegli anni difficili, complicati per giunta da seri problemi familiari.
    Non ho potuto completare il percorso di Cerchia ma sono comunque riuscito a creare il mio primo infoprodotto: un breve corso di armonia in formato video. E’ stato un successo! Sia chiaro non sono diventato ricco ma ho potuto cominciare a risolvere un po’ di problemi e soprattutto ho avuto la conferma che il “sistema” funziona.
    Il mio lavoro di musicista e insegnante è fondamentalmente basato sull’empatia e sul rispetto, non sulla competizione ma sulla condivisione. Suono la chitarra da quando avevo sei anni e ora ne ho cinquanta. Dalla chitarra ho imparato molto sulla vita: l’ascolto, la comunicazione, la disciplina, la gioia del condividere. Non si tratta solo di musica per me: lo studio di uno strumento musicale è in realtà uno straordinario percorso evolutivo. Questo è quello che cerco d’insegnare, questa è la mia vocazione, il mio piccolo talento.
    Quello che cercavo era uno strumento che mi aiutasse a realizzare il mio progetto in modo etico, perché io non voglio approfittare degli altri ma solo condividere onestamente il mio sapere e trarne la necessaria prosperità per vivere dignitosamente.
    In Cerchia Ristretta ho riconosciuto questo valore, l’etica, come principio strutturante di tutto il percorso, una cosa rara e preziosa in questo periodo storico.
    Penso che il suo lavoro di insegnante di info-marketing sia stato importantissimo, non solo per la qualità straordinaria con cui condivideva le informazioni ma per il messaggio di Fiducia e di Amore, che vibrava in ogni sua parola.
    Ecco, penso che proprio questo sia stato Italo Cillo: un Maestro che diceva tante, tantissime cose, parlando sempre di Amore.
    Vi abbraccio tutti e Vi incoraggio a proseguire. C’è un mondo da cambiare!
    Avanti tutta!
    Manuel

  46. Gaetano says:

    Nel 2010 la mia vita cominciò a cambiare,avevo sofferto per molto tempo ero infelice sentivo che qualcosa dentro di me volesse ribellarsi e mi diceva basta così non puoi più andare avanti.
    Fui colto da una improvvisa illuminazione, mi misi a cercare su internet MEDITAZIONE ne avevo sentito parlare vagamente ma in modo disinteressato.
    Trovai fortunatamente dopo vari siti non convincenti meditazione guidata di Italo fui attratto e mi lessi tutti i benefici che Italo descriveva in modo chiaro e semplice, mi convinsi e acquistai la traccia su cd e da quel giorno la mia vita cominciò a cambiare fui cosi ispirato che in poco tempo capì che quella era la strada da percorrere.
    Grazie maestro ti sono grato sarai sempre nel mio cuore.
    Un affettuoso abbraccio e tanti auguri

  47. Salvatore says:

    Ho conosciuto Rishi con Cerchia Ristretta, la membership per apprendere il marketing on line.
    Poi incuriosito dalla pubblicità del cd di meditazione guidata l’ho ordinato ed ho cominciato ad ascoltarlo ogni giorno.
    Nel 2009 mi sono iscritto al seminario d’autunno a Scapezzano di Senigallia, un posto magico per la buona energia che trasmette.
    In questo primo incontro, al quale partecipavo, è scoccata la scintilla per gli insegnamenti che Rishi ci trasmetteva e sentivo fortemente di essere a casa, di essere in sintonia con questo ambiente di amore e pace profonda.
    Così mi iscrivevo al percorso per insegnanti di meditazione …
    Nei primi giorni di agosto 2014 ho fatto il Reset ricevendo altri doni.
    Così la mia vita interiore progressivamente si è arricchita immensamente e oggi mi ritrovo ad essere una persona molto diversa da allora, felice di continuare il percorso imparato con Rishi che ogni giorno mi dona immensi benefici e regali, oltre ad avermi chiarito cosa voglio veramente:
    divenire luce per il beneficio di tutti.
    Grazie Maestro Rishi, grazie Devi e famiglia.
    Eh Ma Ho !!!

  48. Simona says:

    Ho conosciuto tardi Italo, soprattutto attraverso i suoi video e il Podcast. Pur non avendolo incontrato di persona, questo è bastato per affezionarmi a lui, alla sua presenza, alla sua voce, limpida, sincera, profonda, toccante. Di lui ho ammirato il coraggio, l’intraprendenza, la creatività, il suo pensiero libero e ribelle, la fiducia nel potenziale di crescita e di trasformazione insito in ogni essere umano… Ancora oggi quando ascolto i suoi video, quando leggo il suo blog o anche solo la sua pagina Facebook qualcosa risuona dentro di me e mi sento un po’ più forte, più fiduciosa nella vita.
    L’impressione che ho ora, ancora incredula a volte di fronte al pensiero della sua partenza, è che la sua vita abbia solo sfiorato la mia, almeno all’apparenza, e al tempo stesso abbia contribuito a cambiarla, profondamente e in meglio.
    Ti ringrazio immensamente Italo, per l’esempio che hai dato e per l’insegnamento che hai trasmesso, a me e a tante altre persone. Avrei voluto incontrarti, continuare ad imparare da te, ma possa tu proseguire il tuo viaggio come è meglio per te. Buon compleanno Rishi, con tutto il cuore!
    Un abbraccio affettuoso anche alla tua famiglia che mi sembra così bella, unita, forte e coraggiosa.
    Simona

  49. ANTONIO CASALINO says:

    Auguri Rishi
    mio amatissimo mentore, maestro ed amico.
    Sei l’unica persona che è riuscita ad aprirmi il cuore e attraverso il tuo esempio, in ogni cosa che tu abbia fatto, rappresenti per me LA fonte di ispirazione.
    Ti ascoltavo con “tempo di cambiare” e volevo, o meglio ero attratto dal partecipare ad uno dei tuoi incontri di meditazione .. ma eri troppo bravo nel saper parlare, nel calamitare la mia attenzione , nel farmi provare interesse verso la tua persona e da ex venditore riconoscevo questa tua “troppa” capacità persuasiva che per radicata diffidenza mi frenava nel fare il passo per conoscerti e “tastare” ciò che avevi da dare ….; mi dicevo che eri probabilmente solo “chiacchere e distintivo” … per me poi che avevo avuto come maestro Ghesche Ciampa Ghiatzo di Pomaia ! tsse..!
    Poi un bel giorno scopro che eri anche uno sciamano ed allora, da sempre incuriosito da questa “filosofia” decido di venire a Malta ad uno di questi incontri.
    Il primo approccio è stato talmente semplice e genuino che mi sentivo calamitato e non sapevo perché!
    Poi, la seconda sera è successo qualcosa … attraverso i tuoi canti ed i rituali così perfettamente condotti, con una maestria e padronanza assoluti, così precisi da entrare nella mia intimità, in cui percepivo chiaramente che stavi donando tutto te stesso (ed anche di più … di quello che potevo realizzare), il cuore ha incominciato ad aprirsi in un’esplosione di gioia e felicità inusitate, mai provate, e lì “ti ho riconosciuto”, “ti ho visto”, ho percepito la tua magia e mi sono unito a te … per sempre (senza esserne ancora consapevole), grande mago dalla tuba colorata e dallo humor brillante, … che grande che sei stato.
    Padre, fratello, amico, maestro ,mentore…!
    Subito ti ho seguito con Lo Spirito della Realizzazione, adesso Cerchia (postuma) e non finisco ancora di stupirmi di come hai potuto fare ed essere tutte queste cose assieme, e con una tale padronanza, profondità e valore immenso che un pignolo e preciso come me sa intimamente apprezzare e valorizzare.
    Quando ho appreso che te ne eri andato ho pianto per due giorni, di disperazione, mi sono sentito catapultato nell’infanzia, perché mi sono sentito “di nuovo” abbandonato, di nuovo solo…, senza una guida, un punto fermo, un faro….!
    Ma poi dopo la nebbia è arrivata la consapevolezza.
    Non te ne eri andato… No.
    Nel mio cuore, eri, sei e sarai sempre presente.
    Non sono solo …. ti sento…. caro padre, amico, fratello, maestro ed amato essere di luce, sei con me.
    Ho riconosciuto il mio attaccamento e ti ho lasciato andare per la tua strada.
    La gratitudine e devozione che provo nei tuoi confronti è infinita, per gli sforzi immensi che hai saputo fare nella tua vita, agendo su una ferrea volontà e autodisciplina, armi che i guerrieri impavidi come te brandiscono, come esempio, per lacerare amorevolmente le carni di chi, come me, indulge ancora nelle sue debolezze.
    Grazie mio nobile guerriero, mi sforzo ogni giorno di essere sempre un po’ migliore di ieri e di essere degno del tuo amore.
    A presto

  50. Ilaria says:

    Attraverso la tua voce ho attraversato finalmente il fiume. Ho squarciato quel velo di illusione che da sempre, seppur molto sottile, offuscava la mia vista. Parlavi e mi ricordavi che l’Uomo può essere Creativo, Coraggioso e Libero. La tua chiarezza di visione mi accompagnerà sempre.
    Grazie, Ilaria

  51. Stefania says:

    Che cosa è successo da quando ho incontrato Rishi? Come mi ha cambiata l’averlo incontrato? L’amore e l’affetto verso di lui sono profondi, arrivano alla radice e dalla radice tornano. Lì sono nutrita.

    Questo è successo: un tocco concreto e sincero da cuore a cuore e l’inizio di un processo di risveglio. . E’ solo questione di tempo. Per Il duplice errore c’è il duplice rimedio, è alla portata di tutti in questa vita. Non posso più tornare indietro. Lui e la sua famiglia hanno fatto da spartiacque nella mia storia.

    Ho conosciuto Italo Cillo via web & MP3. Ma per la prima volta a Marzo 2015, che dava insegnamenti sull’amore, ho incontrato Rishi.

    Accidenti, Rishi e il suo sguardo. Come dire… profondo e vasto….mi dava l’impressione di essere distante anni luce e dannatamente presente al contempo. Cioè non capivo, ero spiazzata. .
    La sua figura mi turbava non capivo ….. ma lo ascoltavo con tutta me stessa, c’era qualcosa in più di me. C’era la mia vera natura.

    Mi sorprendeva… perché… incarnava, con quel suo corpo, quello che diceva, ne era il simultaneo esempio, proprio lì sotto ai mie occhi. Rapiva..… con il suo modo unico, con le sue parole vive, con il suo puro amore, pura generosità, coraggio, forza, pazienza, realismo, metodo e saggezza. COERENZA. E sottile allegria.

    Il mantra di Tara Bianca cantato dal coro quel giorno, la consegna a Rishi di Tara da parte dei suoi studenti, (sulla foto del Sangha con tutte le firme, ebbene, anche io feci la mia) mi hanno insegnato tanto sull’amore autentico. (Erano presenti in sala anche i genitori di Rishi).

    In quel momento, il tempo si è fermato, ho vissuto un attimo di eternità. Di verità. Di splendore.

    Era come se ero stata invita ad assistere ed essere parte di un evento importante. Un momento solenne, di vera grazia.. E già da quel primo incontro sapevo che la mia vita non sarebbe mai più stata la stessa. Ce l’avevo fatta, avevo incontrato Rishi!

    Grazie Maestro e buon compleanno. Ti vedo con il tuo dolce sorriso.

    Dolencias e libertà forever and ever.

    Stefania

  52. Riccardo says:

    Ho conosciuto Italo con i podcast e con Cerchia Ristretta.
    L’ho sempre stimato per la chiarezza delle idee ma soprattutto per il dono della semplicità, pulizia ed energia nell’espressione che derivavano proprio da quella chiarezza.
    Considero straordinario e singolare il suo personale connubio, coerente e pulito, del bravo imprenditore e venditore e del ricercatore e stimolatore spirituale e culturale.
    A volte non condividevo le sue visioni di complotto ma le rispettavo profondamente e comunque le trovavo coerenti e ci stavano troppo nell’immagine di Italo che mi ero fatto.
    Ho apprezzato sempre il suo senso della famiglia e di come l’unione e l’importanza di quest’ultima trasparisse in ogni cosa che facesse.
    Spessissimo raccontavo alla mia compagna i video o i podcast di Italo e le spiegavo come e perché stimassi questa persona per la sua saggezza e simpatia.
    Lei ne ha sempre fruito per passaparola e ci siamo spesso trovati a parlare di Italo e del suo modo di vedere il mondo pur senza averlo mai conosciuto.
    Questa è anche una forma di viralità del suo contributo.
    Tutto questo è stato il bellissimo esempio che Italo ha trasmesso in me, semplicemente dietro lo schermo di un monitor e che prima o poi mi avrebbe senz’altro calamitato a Malta o in uno dei suoi seminari in Italia.
    Ho apprezzato anche lo spirito e la genuina iniziativa di Francesca.
    Bella, semplice, coraggiosa e stimolante.
    Buon Compleanno Italo e Grazie Francesca

  53. Bea says:

    Ho conosciuto Italo , Rishi o qualsiasi altro nome avrebbe scelto un’anima potente e dolce come la sua , nel 2006 insieme ad un maestro straordinario buddista a un ritiro sul Powa. Entrambe mi hanno svelato la vera natura della mente e permesso di vivere pienamente tirando fuori tutte le potenzialità inespresse con la loro guida ed esempio. Che dire … Italo è ancora dentro di me con le sue parole, molto più che parole, e oggi, quando insegno ai nonni e ai bambini un po’ di quello che mi ha trasmesso attraverso la Mindfulness in modo laico, sento la sua guida… Sempre. Non sono riuscita a seguirlo in tutte le sue scelte ma il mio cuore è sempre stato vicino a lui alla sua famiglia che adoro e al Sangha, oggi Comunità immensa . Anche stando lontana sono cresciuta sono diventata grande e ho continuato a coltivare i suoi insegnamenti Una grande perdita ma sento ancora la sua guida . Grazie Rishi buon compleanno ?!musica per te e la promessa di riuscire a tirare fuori quella forza potente che avevi per aiutare gli altri Bea

  54. Enrico says:

    Ho conosciuto Il Maestro Italo attraverso “Tempo di Cambiare” e successivamente, pochi mesi fa, ho provato l’esperienza del “Reset”. Mai come in questi due giorni sono riuscito a stare a nudo con me stesso, ho riso, ho pianto, ma soprattutto ho capito che essere felici con noi stessi e con gli altri è possibile, cercando dentro noi stessi e in questo senso le parole di Italo sono state una rivelazione.
    Non ho ancora condiviso questa esperienza con la comunità dei “resettati” 🙂 non mi sento ancora pronto,ma so che è solo questione di tempo.
    Un unico grande rammarico è quello di non essere riuscito a conoscere personalmente il Maestro.
    Spero tanto che il seme della sua conoscenza e della sua esperienza trovi terreno fertile nel mio cuore,
    grazie Italo e auguri!!!
    E un grazie a tutta la sua famiglia e ai suoi allievi per aver avuto il coraggio, ma soprattutto la forza di continuare il suo disegno.

  55. Giovanni Ricci says:

    Ciao Italo…

    Non ho fatto in tempo a partecipare a nessuno dei tuoi incontri dal vivo che sei scappato via, ma avendo seguito tutto il percorso di “Tempo di Cambiare” è come se ti avessi conosciuto profondamente…come se il Maestro che non ho mai avuto mi stava parlando da lontano tramite un semplice podcast…ciò che ha risuonato in me rieccheggerà per sempre nel mio cuore….la conoscenza…la fantasia…l’anima che vibra….grazie Italo!

    Ci sentiremo da un’altra parte comunque….ne sono certo! :’)

  56. Susi Molino says:

    Anche a me a ai miei figli, come a voi, ci ha lasciato con il corpo, mio marito Angelo e anche io sentii dal profondo del mio cuore la necessità di organizzare per lui una serata con coloro che volevano ricordarlo insieme a noi.
    Pur non avendo conosciuto ITALO CILLO di persona, ho sentito immediatamente la grande Anima che è, tanto che ne ho parlato da subito con gli amici per dare anche a loro la possibilità di riconoscere la sua Grandezza d’Uomo e apprendere cosi le perle di saggezza che ci ha regalato.
    Voevo anche ringraziare voi, che avete una forza magnifica nell’affronare il tuto, siete un Grande Esempio
    Grazie infinite Rishi

  57. Aloka says:

    Ciao Rishi,
    sono Aloka, sono arrivata da te nel marzo del 2015, grazie a Serena e Massimo che mi avevano parlato di te in modo da farmi venire voglia di conoscerti. Non eri il primo maestro da cui andavo, anzi… Ero reduce da una lunga serie di esperimenti, dopo 12 anni di sannyas con Osho, e dopo che nel 2008 avevo sentito il bisogno di trovare un altro insegnante spirituale. In 7 anni ne ho incontrati molti, direttamente o indirettamente. In alcuni casi sono scappata urlando, più o meno in senso letterale. In altri no, sono rimasta fino alla fine dell’incontro, ho apprezzato l’insegnamento, sono stata grata, ma… No grazie, non mi sentivo di continuare con loro. Invece con te è successo il piccolo (!?) miracolo: ti ascoltavo parlare dell’Equanimità, dell’Amore e della Compassione, della Gioia Altruistica e… il mio Inner Critic non aveva niente da ridire! Possibile? Non sentivo discordanza tra quello che dicevi e l’energia che emanavi. Vedi mai che questo Italo Cillo è uno che vive i valori che trasmette? Allora vale la pena di restare qui, a respirare quest’aria, ad assimilare questa tradizione plurimillenaria che lui sta incarnando e al tempo stesso trasformando per renderla più adatta a noi?
    E poi è qui, è vivo, ci parla, ci conosce uno a uno, da’ suggerimenti personalizzati, ci risponde personalmente alle domande, alle email che gli mandiamo…
    C’è solo un ma… Durante il viaggio alla volta di Senigallia, gli amici mi dicono che a febbraio sei stato male, hai subito un intervento chirurgico. Chiedo di che cosa sei stato operato, e la risposta è un colpo al cuore: di melanoma.
    Ho avuto anch’io un melanoma nel 1991. Era al primo stadio. Dopo l’asportazione chirurgica, ho fatto controlli per 15 anni. E contemporaneamente ho iniziato il mio percorso di guarigione a tutti livelli: prima fisico, poi emozionale, mentale, infine spirituale. Un viaggio che dura tuttora. Per me il melanoma è stato un angelo, un messaggero. Portatore di un annuncio. L’ho ringraziato, l’ho ascoltato, ho cambiato praticamente tutto della mia vita grazie a lui. E’ grazie a lui se ho studiato le discipline della Salute, mollato la scuola, diventata operatrice olistica ecc. ecc.
    E tu, che già facevi una vita così limpida sotto tutti gli aspetti, che ti sei sempre occupato di Salute, che bisogno avevi di un melanoma?
    Poi chiedo agli amici a che stadio era il tuo melanoma. Mentre chiedo prego silenziosamente che mi rispondano primo stadio. Perché io lo so che di melanoma si muore. Se è andato più in profondità, oltre il primo stadio, arrivando al secondo, al terzo, al quarto stadio, è una bomba a orologeria con il timer innescato…
    Risposta: non è stato detto. Un altro colpo al cuore.
    Così arrivo a Senigallia con questo peso sul cuore, con quest’ombra che si insinua… e io la voglio scacciare, voglio credere che tu ce la farai, con la dieta, con la purezza della tua vita, con il tuo amore per tutti noi e con l’amore di tutti noi per te, e le preghiere… E a settembre sembra davvero così, ti vedo pieno di energia, intenso. Vengo all’incontro per aspiranti studenti, ascolto le tue risposte, sento che mi posso fidare e affidare, e mi viene voglia di chiedere di diventare tua studente…
    Ma…hai cambiato il programma. Invece della Gratitudine, il corso riguarda la Saggezza.
    Italo, non ancora Rishi, non è che hai sentito che quella poteva essere l’ultima occasione di incontrarci e non volevi lasciarci senza l’insegnamento sulla Saggezza, per completare la triade Virtù Amore Saggezza? E quello sguardo con cui ci hai guardato, uno ad uno, oltre 300 persone?
    Così ti ho perso appena ti ho trovato, Rishi/Italo, maestro vivente solo per un anno. Il melanoma non perdona. Rinuncio a capire il senso, mi inchino al mistero dei destini individuali.
    Osho, il mio primo maestro, diceva che quando un maestro lascia il corpo è e sarà sempre ancora più vicino ai suoi discepoli di quando era in vita. Scelgo questa convinzione e mi ci attengo.
    Devi e i tuoi figli ci dicono che ora tocca a noi tutti insieme continuare il tuo lavoro. Scelgo questa convinzione e mi ci attengo. Non sono molto assidua nelle pratiche, ma ti penso spesso nella mia vita quotidiana e sei un punto di riferimento per virtù amore e saggezza. Farò del mio meglio, in ogni caso.
    Perché, di fatto, da quando ti ho conosciuto, da quando ti ho ascoltato e ho cercato di mettere in pratica i tuoi insegnamenti, sono stata più felice.
    Grazie, Italo/Rishi. per quello che mi hai dato e per quello che mi darai.
    Buon compleanno!

  58. Rosy Iovine says:

    Non ho mai avuto il piacere di incontrare Rishi di persona, sebbene lo segua dal 2009 (sono stata studente di Cerchia Ristretta, di Energy Training e poi l’ho seguito in tante altre cose). Peccato! Me ne rammarico tanto, ma in fondo per me è come se l’avessi conosciuto profondamente, perchè mi sento molto legata a lui, a Devi ed alla loro bellissima famiglia. Che meraviglia i loro 3 ragazzi! Già solo per loro affermo che la loro vita su questa terra è stata ben spesa.
    Ci veniva chiesto di lasciare una testimonianza su Rishi, raccontando un fatto o un episodio che ci ha maggiormente colpito. A me colpì molto la parte delle sue “istruzioni” relative alla Meditazione Guidata, quando afferma che ognuno di noi SA PROFONDAMENTE QUANTO VIVRA’ E QUANTO TEMPO ANCORA GLI RESTA. Mi chiedo se tu, caro Rishi, sapevi che te ne saresti andato così presto e che avresti lasciato tutti noi attoniti, immersi nel vuoto incolmabile che hai lasciato. Tu che sei stato immenso, andando via da questo mondo, hai lasciato si una grande eredità, ma anche questa sensazione di smarrimento e di perdita. Poichè senza di te, grande Anima, il mondo non è come prima.
    Che Dio ti benedica!

  59. Da tanto tempo ero alla ricerca di un vero Maestro, di un Maestro ‘tangibile’, con il quale potessi confrontarmi, condividere, parlare, stare insieme.
    Il modo in cui ho incontrato Rishi è stato davvero bizzarro!
    E’ arrivato proprio dalla parte opposta in cui cercavo!

    Come ho raccontato all’ultimo incontro di Pesaro, sono stata sempre attratta da percorsi di crescita spirituale e da quando avevo circa venti anni ho fatto diverse esperienze e seguito vari percorsi.
    Sentivo però continuamente la mancanza di una guida.
    Nel frattempo ho conosciuto mio marito, il quale invece era su tutti altri percorsi. La sua più grande aspirazione era l’infomarketing e la sua ricerca costante era rivolta a trovare un ottimo insegnante .
    Non appena ha scoperto Italo Cillo, ha iniziato ad apprezzarlo e seguirlo con così tanto interesse che non smetteva più di parlarmene.
    Finché un giorno mi ha comunicato di voler partecipare ad un seminario sul Vivere e Morire tenuto proprio da questo affascinante Italo Cillo.
    Cosa? Che c’entra il marketing con gli insegnamenti del Dharma? Ero molto curiosa e così mi sono iscritta anch’io.
    E’ stato un profondo amore a prima vista! Senza alcuna ombra di dubbio ho sentito di aver trovato ciò che da tanto stavo cercando. E l’avevo trovato proprio nel modo che non mi sarei mai immaginata!
    Mio marito, senza saperlo, era già sul cammino di liberazione e proprio lui mi ha condotto da Rishi!

    Da subito ho percepito in Rishi delle capacità ineguagliabili di trasmettere insegnamenti a volte così complessi e difficili per una mente occidentale.
    Da subito ho sentito in lui un amore ed una compassione senza confini.
    Dal primo incontro ho avvertito in lui una persona che aveva raggiunto alte realizzazioni e che era in grado di trasmetterle.
    L’incredibile ed equanime attenzione che aveva nel prendersi cura di ogni singola persona era esemplare.

    Rishi è stato un vero e preziosissimo esempio di virtù inestimabili e come grande Maestro non ha insegnato, bensì trasmesso direttamente attraverso il suo modo di essere.

    Quando ha lasciato il corpo, un dolore indescrivibile ha fatto esplodere il mio cuore, disintegrando ogni barriera e lasciando un’immenso spazio di amore sconfinato.
    Non più limiti, non più alcuna separazione.

    Grazie Rishi. Non mi basterà questa vita per renderti grazie.

    Serena

  60. Carlo says:

    Il mio incontro con lui ha avuto più riprese e più momenti, perché si occupava di diversi ambiti: quello della salute, della prosperità e quello della spiritualità. Io all’inizio l’ho incontrato nell’ambito della salute, con il primo Energytraining. Mi ha subito affascinato tutta quella energia che aveva, riusciva a fare una quantità di cose in una giornata che io a malapena riuscivo a fare in diverse settimane!
    Ho iniziato da lì e poi l’ho conosciuto anche nell’ambito della prosperità, con la prima Cerchia Ristretta. Anche lì ho visto l’enorme differenza rispetto a tutti gli altri corsi analoghi che c’erano: sentivo che si interessava davvero a me, a ciò che ero e alle mie difficoltà, al di là dell’argomento del corso. Già dalla sua voce si sentiva un interessamento vero, genuino a me come persona. E io non sono certo un tipo che si affida al primo che passa, tutt’altro! Infatti mi ci è voluto molto più tempo per entrare in contatto con lui nell’ambito spirituale, purtroppo. Sapevo che si occupava anche di meditazione, alla fine ho voluto provare e sono andato a uno dei raduni annuali, a Scapezzano di Senigallia.
    Lì ho provato quel “qualcosa di profondamente diverso”, che ti cambia la vita. Ho visto le parti di me che resistevano, perché sentivano che era arrivato qualcosa che avrebbe cambiato tutto, per sempre. Ed è stato un percorso graduale, non immediato, proprio dovuto alle mie resistenze, che hanno ceduto una dopo l’altra, per arrivare infine a una conoscenza di me stesso così profonda e amorevole che mi ha stupito. Una vera meraviglia, che mi ha cambiato definitivamente. Ho sentito una apertura di cuore, un accesso all’amore che avevo dentro, che prima non c’era, ed era dovuto anche all’atmosfera che c’era nei raduni nazionali, che poi ho seguito senza saltarne nemmeno uno. Gli incontri erano davvero speciali, e questo per la sua presenza che in qualche modo faceva da catalizzatore amorevole. Arrivavano tante persone sofferenti, come me, chi più e chi meno, e ognuno, si vedeva bene, aveva un’apertura, un piccolo o grande cambiamento in meglio, che contribuiva al cambiamento di tutti gli altri. Un contagio di amore. Alla fine eravamo un corpo unico, si sentiva l’unione gli uni con gli altri. Una meraviglia. E questa apertura rimaneva, e coltivandola si è consolidata e sono diventato una persona migliore. Sono consapevole che questo è un processo dinamico, e io mi impegno per andare avanti nell’amore ogni giorno, come segno anche di ringraziamento per averlo incontrato: sono anche certissimo che mi ha fatto superare degli ostacoli interni in modo molto veloce, grazie alla sua visione pratica delle cose da fare per migliorarsi e aprirsi all’amore. E questo è appena l’inizio, visto le tante persone meravigliose che ho conosciuto grazie a lui, e che ancora oggi portano avanti questa visione e questo modo di essere in contatto con gli altri, dettato solo dall’amore, al di là delle differenze di qualsiasi tipo e genere.
    Grazie, Rishi! Buon compleanno…

  61. Luca Pace says:

    Le mitiche teleconferenze miglioriamo.it di Italo,no ricordo che anno era 2005 2007, è da lì che ho conosciuto questa grande persona, mi ricordo l’incredibile facilità di dialogo, faceva le teleconferenze da solo, spontanee, come gli usciva , senza il taglia e cuci che fanno tutti.
    Intervista a un ospite famoso sul benessere, alimentazione crescita personale e li usciva fuori poesia per noi ascoltatori…
    Regalava consigli che generalmente a quel epoca si pagavano, il più delle volte era più interessante quello che diceva lui che il suo ospite.
    La sua voce era di una pacatezza incredibile, parlava anche per due tre ore di fila ed io ascoltavo e riascoltavo…
    Lo sono venuto a vedere nelle poche volte che è venuto a Milano ad insegnare meditazione virgola è con la meditazione guidata che mi sono avvicinato a questa disciplina.
    Io e Italo abbiamo molti punti in comune siamo curiosi, sorridiamo spesso e vogliamo vogliamo bene al mondo.
    Poi è arrivata cerchia ristretta e tempo di cambiare, eliminando Italo mi ha fatto capire che proprio una persona 100% feel good.
    Mi dispiace abbia perso la costanza e la perseveranza delle teleconferenze di tempo di cambiare erano interessanti ma anche lui ha capito che erano argomenti troppo grossi per noi singole persone.
    Concludo dicendo che Italo è un regalo per l’umanità, almeno per il popolo del web che lo ha seguito….
    Il mio grande rammarico è di non aver mai conversato con lui per via Della mia timidezza.

    Ed ora mi vado a riascoltare le teleconferenze tutte rigorosamente archiviate nel mio hard disk…

    Ciaooo.

  62. Chiara Cappellotto says:

    Per raccontare Italo è necessario raccontare la mia storia, molto simile alla tua cara Francesca.
    Il 13 febbraio 2008, la vigilia della festa degli innamorati, il mio Amore Santo, la persona con la quale ho condiviso fin da piccola gioie e dolori, lascia il corpo. Se n’è andato danzando il ballo più sacro di tutte le tradizioni: il Sema dei dervisci rotanti. Nico, il mio Amore Santo era un Sufi. Come ogni settimana dopo lo Zikr, sotto lo sguardo attento e protettivo del nostro Maestro, Nico volteggiava, insieme a me e a tante altre persone che tuttora condividono queste serate di preghiera, difronte ad un pubblico meditativo ed estatico.
    Più di 300 persone hanno assistito al suo ultimo volo. Io, vicinissima a lui, fermo la mia danza e in un lampo intercetto il suo sorriso quasi volesse dire “Non soffrire per me! Io sto bene, sono sereno. Vado finalmente verso la mia libertà, verso me stesso. Ritorno a casa e ti aspetto lì! Inshallah”
    Passa un anno nel quale sento dentro di me il cuore traboccare d’Amore e l’Anima Ridere.
    Inizialmente racconto alcune cose che mi succedono ad amici e parenti ma non vengo subito compresa.
    Il mio maestro mi tranquillizza ma io sono in difficoltà perché non mi accetto in questa trasformazione.
    Per 1 anno ho viaggiato con il mio piccolo camper e da sola in tutta Europa. Avevo bisogno di imparare a stare da sola. Ritorno in Italia per caso, attirata da un gruppo di persone che ridono per stare bene.
    Compro un computer. Voglio scrivere del mio lui. Ho tanto da raccontare ma non riesco a far leggere a nessuno ciò che scrivo, è troppo intimo. Difficile divulgarlo. Il libro è ancora inedito.
    Nel frattempo incontro Italo nel web. Siamo alla fine del 2009. Seguo virtualmente alcuni suoi interventi e mi appassiono a quello che dice. Lo trovo estremamente in linea con quello che diceva mio marito Nico che per me è stato un grande Maestro. Entro in un suo programma di crescita personale insieme ad altre persone. Parlo con Italo e gli spiego il mio sentire. Mi comprende, mi consola. Mi fa riflettere sul perché della mia nascita e io gli rispondo che sono nata per trionfare. Da quel giorno questa affermazione mi segue e mi aiuta ancora oggi.
    Quando affronto con Italo l’argomento della mia situazione economica mi propone Cerchia Ristretta ma io non sono pronta e rifiuto. Intanto nasce il Progetto TrasoceaNico, l’Associazione col Cuore in Mano, io divento insegnante di Yoga e tante altre belle cose. Sentivo di dover fare altre esperienze mentre il mio Cuore continuava a traboccare d’Amore e l’Anima a Ridere.
    Seguo Italo da lontano, guardo i suoi video, ascolto le sue parole.
    Il tempo passa e io non cerco. Accolgo quello che arriva.
    Quando anche Italo ha lasciato il corpo ho incontrato nuovamente Cerchia Ristretta. Non ho cercato niente, tutto è avvenuto per caso e si sa che il caso non esiste. Ora, da qualche mese, io sono una Cerchista e sto studiando con i collaboratori più bravi di Italo, compreso Gabriel. La voce e il volto di Italo mi accompagnano quotidianamente in questo percorso e l’affermazione “sono nata per trionfare” sigilla la mia firma nel Forum. Il mio Cuore trabocca d’Amore e la mia Anima Ride. Onore a Italo.

  63. ornella says:

    Francesca cara…….Quanto coraggio e quanta luce espandi! Siamo onorati della tua presenza perché parli con profonde rassomiglianze a Italo……Stamattina mi sono svegliata con una certa pesantezza, un senso di paura per affrontare il quotidiano , il solito senso di inadeguatezza o di bisogno , come se mi mancasse il podcast , il solito , quello nuovo da ascoltare per rimettere benzina nel motore….e arrivi tu con questo invito meraviglioso…e con te ritorna Italo….Italo ,cosa ricordo e cosa è rimasto di lui……? L”empatia. Attraverso lui ho compreso la mia grande missione, ,,,Lui mia ha compresa, mi ha ascoltata , ha accolto la mia sofferenza per essere andata contro i dogmi istituzionali per aver lavorato sul bisogno dei miei alunni….Quale grande accoglienza! che sensazione di riconoscimento, in un attimo, le Disapprovazioni crudeli di tutti quelli che hanno impedito la mia missione di “amore” e tutte le ingiustizie sono sfumate la mia immensa fatica premiata …… il mio senso della vita …compreso , senza che tu non abbia detto quasi nulla ma, empaticamente con i tuoi occhi e con una magica interazione invisibile, mi hai comunicato affettivamente che la mia strada era giusta………Il tuo sguardo carico e magnetico ha sgonfiato la mia confusione Che grande sollievo che guizzo vitale , senza contare tutta l’energia della tua platea….un immenso fiato di comprensione e di amore di tutti verso tutti ..Questo è stato il tuo grande merito , quello di riunirci e di farci confrontare come tanti lumi accesi che si elevano e si abbracciano verso la voglia di verità . ORA ogni volta …..io ti domando e tu con voce limpida mi rispondi
    Grazie Italo ,,,,,,,,che fortuna averti incontrato! Ornella

  64. Ogni giorno ringrazio per averti conosciuto e ‘riconosciuto’, per esser stata accettata tra i tuoi studenti ed aver ricevuto molti dei tuoi insegnamenti.
    Scapezzano 2012 “La Virtù”.
    ” Non vivete in modo sciatto e distratto, siate presenti e consapevoli, osservatevi”
    Ogni mio gesto, ogni accadimento, ogni evento piccolo o grande da allora mi ha trovata attenta e vigile, di tutto mi chiedo le cause e di tutto osservo gli effetti.
    Questo mi rende cosciente di me, del mio percorso, ogni giorno di più anche, o forse soprattutto, quando scivolo nel relativo e mi perdo di vista.
    Grazie di avermi indirizzata sul Sentiero, grazie del Dharma.
    Grazie, Rishi Maestro amatissimo, buon compleanno.

  65. Claudia Chiaffarata LINSALATA says:

    Ciao. Sono stata una buona conoscente e frequentatrice di casa Cillo/Forcella molti anni fa circa venticinque se non trenta. Loro avevano avuto da poco il primogenito e io da poco avevo divorziato dal mio primo marito. Eravamo tutti alla ricerca di un posto nel mondo ma ricordo con esattezza l’accoglienza amorevole di Francesca e lo spirito di ricerca di Italo. Poi , dal loro aggancio con il buddismo, argomento su cui scambiammo qualche opinione concorde, ognuno ha diversificato la sua strada. Ma non si smette mai di avere cuore e sensibilità, sicchè la morte di Italo mi ha ricongiunto a loro in qualche modo e Italo_Rishi è venuto anche a trovarmi in un sogno. Da allora mi interesso di tutto il suo dire e dare che mi risuona in qualche modo. Io non sono frequentatrice di comunità ma comprendo la passione di Italo che si è sviluppata fino a portarlo dove è arrivato; mi spiace non averlo rivisto prima di apprenderne la sua morte ma il suo potere benefico inevitabilmente arriva comunque e io di questo gli sono grata. Saluti all’intera comunità, a Francesca Devi e alla famiglia numerosa e generosa che essi rappresentano. Vi abbraccio virtualmente. Claudia

  66. martino says:

    Italo, gentile Amico, le circostanze hanno voluto che ti incontrassi presto, così ho goduto di tutto quanto ci hai messo a disposizione, compresi i grandi insegnamenti di vajrayana.it.

    Hai reso semplice ciò che era complicato, hai reso facile ciò che era difficile. E’ stato bello ascoltarti e incontrarti. Conservo le tue parole con molta cura. So che sarai da qualche altra parte a continuare la tua grande opera. Ti voglio bene.

    Martino

  67. Romy says:

    Ho conosciuto Italo 6 anni fa in un momento della mia vita di profonda insoddisfazione in campo lavorativo ed economico e allo stesso tempo in un momento di intensa e avida ricerca di me stessa, di chi ero, di cosa volevo fare e di chi volevo essere e, naturalmente, mi è piombato addosso, rispondendo a un richiamo che non ero cosciente di aver lanciato, con il suo video introduttivo di Cerchia Ristretta.
    Da lì tutto è cambiato. Sono cambiata io ed è cambiata la mia vita. L’ho sempre seguito a distanza, prima con Cerchia Ristretta, alla quale sono stata iscritta per un anno; poi con i podcast di Tempo di Cambiare (che mi hanno espansa, resa più cosciente, da un lato coi piedi ben radicati a terra e dall’altro, contemporaneamente, mi hanno fatto spuntare le ali per far volare la mia consapevolezza e farmi comprendere che potevo aspirare al meglio per me stessa e per il mondo). A distanza fisica, ma a un’incredibile vicinanza emotiva e spirituale.
    Devo a Italo buona parte di ciò che sono oggi: mi ha convinta nell’anima che potevo creare un’attività basandomi sulle mie passioni e che potevo essere chi volevo essere e ho realizzato ciò che tanti mi dicevano sarebbe stata una perdita di tempo, ciò che tanti mi sconsigliavano, ciò che tanti vedevano come una sciocchezza o non consideravano neppure.
    Mi ha aperto la mente e il cuore e mi ha fatto incontrare altre personalità, perché si sa che le menti aperte e i cuori puri sono catalizzatori, che mi hanno aiutata a fare salti di coscienza e di consapevolezza ancora più grandi e oggi sono chi voglio essere, faccio quello che mi fa sentire me stessa, vivo per ciò che amo di più e sono in viaggio verso una me stessa sempre migliore.
    Grazie Italo. Grazie Rishi. So che ci sei ancora, sotto una forma diversa, e che proteggi tutti noi e ci guidi come hai fatto quando eri nel tuo corpo umano mortale. Ti abbraccio.

  68. Erika Cioni says:

    Di ritorno da Ravenna….”spulciando” tra le mail ritrovo oggi, 5 Settembre 2016, quella inviata ad Italo alle 13:13 del 12 novembre 2013 :

    <>

    E già….perché fu proprio in quel Novembre che Italo aveva “involontariamente” scelto il giorno del mio compleanno (il 25 Novembre) come giorno per l’inaugurazione del suo nuovo blog “Tempo di Cambiare” (..poi, in realtà, inaugurato il 3 Dicembre….giorno del compleanno di mia madre!  ) e per il quale scelse anche me come “moderatrice” …insieme a Raffaella, Romano, Alex e Silvio!

    Ed era proprio nei mesi precedenti quel Novembre che, agli “indiscreti” che continuavano a fare “vuote” domande in merito al percorso della mia Vita, io continuavo a rispondere: <>

    La mia mente razionale intendeva un maestro in diritto penale e invece….di lì a poco …”Avrei capito”!

    L’IMMENSITA’ di Italo si è subito manifestata, per me, in ogni suo gesto…in ogni sua parola…in ogni suo “Silenzio”….in ogni “Sogno” in cui ci è stato concesso di farci visita!

    E, naturalmente, come ogni Grande Anima di cui la Terra ci fa Dono anche lui si è manifestato quasi sempre nell’Invisibile! Ma Ringrazio il Cielo per averlo un po’ vissuto anche nel Visibile!

    Italo era un Maestro….e questo lo percepivi perché in sua Presenza “diventavi”….semplicemente….”Un Maestro”!!

    Ed era un Grande Maestro…perché “accoglieva” Tutti ed è questo il Dono più grande che l’Amore di cui era intriso poteva offrire…

    E per me era anche di più…..Come dissi a lui la prima volta “via skype”….Lui era per me “Un fratello gemello nato prima”!  E quanto avrei voluto averlo ancora …. ma il Cielo me lo ha donato “per poco” e le lacrime bagnano ancora i miei occhi mentre lo scrivo!

    Per questo suo Compleanno ero in viaggio e, passando per Senigallia, ho “percepito” il Nostro Amato Italo ….in Profonda Pace….oramai davvero lì….”DOVE IL TEMPO NON ESISTE” ….come venne a dirmi tempo fa nella Dimensione di cui sono fatti “i Sogni”!!

    E quanto devo Ringraziare per i Messaggi Onirici che ho potuto “Vivere” con lui…così come con l’amata Francesca quando il Cielo ha donato anche la sua presenza….

    E per ora….mi sembra di aver detto “tutto” per ricordare il “mio” amatissimo Fratello e per trasmettere almeno “un po’” della sua Immensa Grandezza….. Italo Caro guidaci anche da lassù….. “TI ABBRACCIO”!!

    Erika (L’Aquila)

  69. Erika Cioni says:

    Postilla:…. riscrivo tra virgolette quel che….forse…. potreste non visualizzare…. Baci! 🙂

    “Caro Italo..Buondì!
    Spero proprio d’aver fatto i “passaggi giusti” per accedere alla Tua (Nostra) Community…Ti Abbraccio!”

    … “Io sto aspettando il Maestro!”

  70. David says:

    Stimo molto la tua forza Devi nel continuare in questa sfida e, ovviamente, anche dei tuoi figli e di tutta la famiglia spirituale che prosegue nella realizzazione, vi ringrazio per questo!
    Ho conosciuto Rishi in maniera particolare, esattamente il 26 marzo 2016 da un saluto di Roberto Re, mio maestro di formazione.
    In questo post lui diceva “ho sempre apprezzato il fatto che Italo firmasse le sue mail con ‘Sono ricercatore e insegnante spirituale, padre di famiglia, autore, imprenditore creativo, blogger e libero pensatore.’ come per ricordare a se stesso quello che era.”
    Io stimo molto Roberto e mi sono molto incuriosito, visionando Cerchia Ristretta di Rishi, ed è stato il primo momento di amarezza visto che era ciò che cercavo ma mi dispiaceva che lui non fosse più qui, anche per temere di perdere insegnamenti importanti.
    In realtà la sua eredità è stata portata avanti da persone straordinarie quanto lui è tutto questo ne è la prova!
    Proseguendo in Cerchia sono giunto al famoso “Reset” che ho scaricato e messo in agenda per il 14-16 ottobre, scoprendo anche la meditazione guidata.
    Mi è subito piaciuta e la pratico ad oggi da 40 giorni.
    Ciò che mi ha dato Rishi indirettamente e i suoi collaboratori è tanto, prima di ogni altra cosa è che ho ritrovato la mia parte spirituale viva che era da tempo assopita. Sentivo una agitazione, ansia che non sapevo spiegarmi e, trovare la meditazione che da tempo cercavo inconsciamente, mi ha permesso di calmarmi molto.
    La seconda cosa è la sua genialità nel marketing che mi sta trasmettendo Cerchia, Tiziano e i video di Rishi, per portare la spiritualità nel mondo concreto e pratico.
    Direi che Rishi è stato un risvegliatore della mia vera natura anche dopo la sua partenza, e questo ha del incredibile per cui, grazie davvero a voi che portate avanti i sui insegnamenti e un grazie a Rishi per averli trasmessi!
    Grazie
    David

  71. mi commuovo sempre quando rivedo Italo (per me è Italo, non mi viene naturale chiamarlo Rishi ma credo non faccio differenza). Mi commuovo ma non sono triste, è amore (il MIO amore che ritrovo quando sono disposta a vederlo, è l’amore per me stessa e per il mondo, è la “scintilla”).
    Questa piccola scintilla mi permea e si propaga.
    Questo è ciò che ho imparato con le lezioni di Italo, con i suoi podcast, con le sue audio-conferenze, con i suoi video, con le sue new letter.
    La virtù non sapevo cosa fosse prima che lui me la spiegasse.
    Pensavo la virtù fosse “essere capaci di”, e invece ho compreso che la virtù è vivere al meglio che possiamo, ogni giorno, ogni momento. Vivere sentendo l’amore che scorre. Qualcosa che non nasce da me ma che posso riconoscere, trattenere, donare, riversare.
    La virtù è Italo e il suo modo di vivere, la virtù è l’energia sottile che mi vibra dentro e attorno.
    La virtù, totale e unica, è aver conosciuto Italo e, quindi, aver conosciuto meglio me stessa.

  72. “Carissima +Barbara Fasanella , bentornata nella Famiglia spirituale a cui appartieni”, queste sono le parole che mi hai scritto subito dopo il mio reset … e mi sono sentita finalmente a casa!
    Una pausa che ho fortemente voluto per rileggermi e per capire quella voglia continua di cambiamento che mi frullava per la testa. Quel “Tempo di cambiare” che sembrava cucito sulla mia pelle è stato compagno fedele delle mie giornate e magicamente il mio quotidiano sembrava giorno dopo giorno diverso, come se mi stessi donando nuovi occhi. Ti scrivo in prima persona perchè sei dentro di me e la tua voce mi risuona quotidianamente come il migliore dei mantra. Anima pura e generosa mi hai donato il seme del risveglio e la mia gratitudine è incommensurabile!! I tuoi tre gioielli non potevano scegliere genitori migliori, con loro e la tua adorabile moglie renderemo questo mondo un posto migliore e la tua visione non avrà mai fine.
    Ho avuto modo di abbracciarti e di vivere dal vivo il tuo sguardo magnetico esattamente un anno fa per la prima, sono un quadro vivido nel mio cuore ..
    Con tutto il mio cuore e amore Rishi, Italo, Maestro … semplicemente grazie, un bacio Barbara

  73. MONICA GRECO says:

    Sono Monica, un medico di Torino. Non ho avuto mai la fortuna, purtroppo, di conoscere Rishi in modo diretto e fisico, ma tante volte questo non è assolutamente una condizione indispensabile per percepire la Grandezza di una persona . Io sono da sempre una allieva di Francesca e solo grazie a questo, a un certo punto mi sono iscritta a Cerchia Ristretta per cercare di apprendere come poter realizzare un mio sito personale, in cui poter spiegare a colleghi e anche a pazienti il mio punto di vista sulle cure e sulla ragioni profonde delle patologie e dei malesseri del nostro secolo. Devo dire che venni colpita incredibilmente da qualcosa che Rishi aveva e che sento di poter sintetizzare in un concetto: la capacità di entrare in vibrazione con il cuore delle persone .
    Dopo la sua conoscenza “virtuale” ho iniziato a mettere ordine nello tzunami di idee che avevo in testa. Ho imparato che bisogna esperire, e poi trovare il coraggio di affermarsi nel proprio cammino individuale , senza aver paura di esporsi, ma con determinazione e umiltà. questo lui mi ha insegnato perchè lui aveva queste doti. Ciao Rishi e grazie . Monica

  74. Manuel says:

    Grazie Anima Straordinaria

    Ho conosciuto Italo credo nel lontano 2006 tramite recensioni che lasciava qua e la era come il prezzemolo
    sentivo dire questo prodotto è raccomandato da Italo Cillo occorre aggiungere altro
    incuriosito ho fatto una ricerca su questo personaggio e BAM
    mi sono imbattuto in miglioriamo.it leggendario sito delle teleconferenze

    il suo messaggio mi ha colpito come un fulmine
    era un momento buio della mia vita avevo 25 anni non sapevo chi ero, cosa volevo, che diavolo ci stavo
    a fare a questo mondo indebitato, squattrinato, relazioni disastrose ero giunto alla conclusione di farla finita

    poi arriva lui con i suoi modi pacati gentili con il suo modo di fare semplice, un raggio di luce che mi ha indicato la strada

    da quel momento lo seguito in ogni sua iniziativa da cerchia ristretta a E.T. alla meditazione nel 2007
    mi manda un email dove mi spiega che a Milano si sarebbe tenuto il primissimo corso di Internet Money
    dopo qualche scambio di email gli dico che sarei stato presente lui mi scrisse cosi:” Wonderful cosi ci incontreremo dal vivo non vedo l’ ora di conoscerti ci vediamo a Milano”

    questa sua email non la capivo, mi dicevo come può uno come italo essere contento di conoscermi

    a quel tempo ero super timido e l’idea di andare ad un corso in mezzo a gente che non conoscevo mi terrorizzava, presi coraggio e ci andai.
    Quando lo vidi non avevo il coraggio di andare li a presentarmi poi lo fatto
    ci siamo dati la mano ho detto balbettando il mio nome stavo per lasciare la sua mano, lui non me la lascia
    si china verso di me e mi dice non ho capito il tuo nome
    ancora balbettando glielo ripeto lui mi guarda e dice piacere sono Italo adesso puoi rilassarti
    di colpo la mia tensione è sparita quella è stata l ‘unica volta che lo visto ma è stato un qualcosa di veramente potente

    Cosa ha fatto per me Italo semplice mi ha dato un intera nuova vita
    da quel giorno sono cambiato moltissimo grazie a lui sono molto più sicuro e o fiducia nella vita
    ho provato sensazioni che mai avrei immaginato
    grazie Rishi vivrai per sempre nel mio cuore

  75. Simon says:

    italo sei veramente grande se hai potuto fare tutto questo

  76. Rossella Montanarella says:

    Grazie Devi per questa possibilità. So che sarà di beneficio a molti, tanti che vorranno scoprire un po’ di più su chi era ed è Rishi, Essere straordinario.
    Parlerò di Rishi dunque, per quel che sono i miei ricordi, la mia prospettiva e interpretazione dei fatti, limitata dunque dalla percezione personale che si ha del mondo.

    Al di là delle apparenze, non credo di essere stata mai una grande studentessa. 😀
    Di quelle che si impegnano al 1000% perché comprendono l’importanza degli Insegnamenti e della Pratica. Ahimè la mente dimentica facilmente…a volte basta una nottata per svegliarsi il giorno dopo e sentire di stare nuovamente ricominciando da zero la tua vita.
    Quando hai la fortuna di apprendere gli Insegnamenti di Liberazione dalla sofferenza, in realtà, è celato al suo interno anche un grande rischio: il Fraintendimento!
    Quando la mente apprende, può usare e distorcere il vero significato espresso e filtrarlo quindi, con le lenti con cui lo si osserva. Ad esempio il fraintendimento che dominava ormai inconsciamente le mie giornate era: “E’ TUTTA UN’ILLUSIONE, DUNQUE CHE SENSO HA OGNI COSA?LOTTARE, VIVERE, SOGNARE?”
    La mia vita cominciò ad avere il sapore del Nichilismo. Nulla più mi entusiasmava davvero?! Semplicemente ero preda di un giudizio insindacabile su me stessa e di una rigidità sugli altri pazzesca.
    Mi lasciavo vivere e anche le meditazioni avevano perso il loro fascino. Mi ritrovai proprio a Gennaio 2016 a ripensare alle Meditazioni giornaliere. “Non sento Gioia, mio Dio”, perché?”
    Eppure si dice che se un percorso è quello giusto, si dovrebbe cominciare ad avvertire una Gioia interiore indipendente dagli eventi esterni!?
    “ Devo cambiare percorso?” mi chiesi. “Devo parlarne con Rishi? Avrò il coraggio di dirglielo?”
    Di quante cose avrei voluto parlargli, aprire il mio cuore ma mi è sempre mancato il coraggio!? Pretendevo da lui sempre di più, o che capisse al volo ciò che dicevo, non so…sicuramente era anche tanta la mia arroganza che mi allontanava dalla Verità.
    Dunque vi garantisco che per questo percorso intrapreso e così come è stato vissuto personalmente posso comprendere sia chi ha sentito subito una grande affinità con Rishi e sia chi si è tenuto a distanza per un contrasto interiore, dubbi e resistenze sulla sua figura. Non comincerò parlandovi di quanto sia stato “idilliaco” il nostro incontro. L’ho riconosciuto nelle parole, questo sì…mi dicevo:”ho sempre saputo queste cose” e la mia anima esultava…ma poi dentro di me c’era sempre qualcosa che andava contro. Sempre qualcosa di imperfetto che vedevo in lui e che non mi ha permesso di fidarmi subito al 100%.
    La nostra storia dunque, di Maestro e Studente non è cominciata con grandi premesse, anzi c’era un riconoscersi e rifiutarsi dentro di me. A volte sembrava non capirmi affatto, a volte, spesso, chiudevo la mia mente e automaticamente l’accesso al mio cuore…lo mettevo segretamente alla prova.
    Così vittima anche del Nichilismo che avevo inconsciamente alimentato, senza accorgermene la voglia di vivere diminuì drasticamente ed anche il desiderio della Realizzazione che anni addietro aveva sorretto tutta la mia entusiasmante ricerca nei confronti del GRANDE MISTERO.
    Avevo imparato e appreso tanto eppure questa conoscenza mi aveva solo inaridito dentro. Le boccate d’aria c’erano solo agli incontri di Rishi, in cui l’energia del Maestro, della sua famiglia e del Sangha ti facevano dimenticare ogni preoccupazione su te stesso!
    Non posso permettermi di fare affermazioni su ciò che spinse Rishi a recarsi in India; mi piace pensare che tutta la Realizzazione che si può ottenere è nulla, puro nichilismo se non viene bilanciata dalla DEVOZIONE.
    Infatti la sola e Pura Saggezza se non è bilanciata dalla Compassione diventa un’arma tagliente che ti pone segretamente nei confronti degli altri come Giudice Supremo, almeno questa è stata in parte la mia esperienza.
    L’ho capito a mie spese, dal mio livello di coscienza ordinario.
    Credo che l’avesse intuito anche Rishi dal livello di Coscienza di allora.
    Così, sfruttando quel briciolo di volontà e sincerità che ogni tanto rifaceva capolino nella mia vita
    un giorno scrissi a Rishi…”Rishi sono cocciuta, dimmi e pensa quello che vuoi di me ma…se sei un Vero Maestro sei in grado di sentire il mio cuore. I pensieri possono fuorviare ma il cuore ti dirà sempre la Verità sul mio conto. ”
    Non ci capimmo ancora :-(. Niente. Sembrava che viaggiassimo su due binari diversi.
    Eppure, nonostante tutto, avrei dovuto provare tanta Gratitudine per il mio Maestro…era grazie a lui, per un evento in particolare, che il mio compagno di allora e di adesso si ravvide su errori fatti in passato e cominciò di sua spontanea volontà a intraprendere questo percorso di riscoperta del Sé, insieme a me.
    E’ proprio brutto essere ingrati, amici. E’ uno stato mentale che non ti fa apprezzare la Bellezza che hai attorno e la Grazia che si manifesta anche per mezzo del tuo Maestro, in risposta ad una tua richiesta interiore di aiuto.
    Così passai un po’ di anni altalenanti, in altre parole ho vissuto dentro di me questo rapporto Maestro –Studente con alti e bassi. Con pochissimi amici del Sangha avevo aperto davvero il mio cuore e rivelato le mie perplessità.
    Eppure Rishi, ai tempi di “Italo” era impeccabile nelle parole, nei gesti, nella volontà. Ecco perché era un Essere straordinario. Lo ammiravo per questo.
    Quando poi andavamo da lui, uno ad uno, agli incontri, ci prendeva le mani e chiedeva: “Sei felice?”
    Ed io con una mente super saggia ma che aveva perso il contatto con la Realtà, rispondevo: “si.”
    E nel frattempo pensavo…”Perché me lo continui a chiedere…?sappiamo tutti e due che non si può essere felici qui?!”
    In realtà lui me lo chiedeva sul serio…LUI CI TENEVA SUL SERIO ALLA MIA FELICITA’! Ma la rigidità che avevo dentro non mi permetteva di cogliere, comprendere e credere che a qualcuno IMPORTASSE VERAMENTE DI ME!
    Il Maestro ha a cuore davvero e sinceramente la Felicità del proprio studente! L’ho capito solo dopo il suo andar via nel corpo!
    Così ecco giungere a quel famoso venerdì santo, 25 marzo 2016. Appresa la notizia piansi l’intera giornata come tutti. Eravamo pervasi da una commozione mista a disperazione e incredulità molto intense. Poi arrivò la domenica di Pasqua. Per una serie di circostanze fortuite ebbi in dono un regalo che mio fratello trovò nel suo uovo di Pasqua…era una collana con una medaglietta su cui era inciso: FRIENDS FOREVER.
    Lì per lì non capii. Poi ecco balenare l’intuizione di colpo, senza che questa fosse attesa…sentii una voce dentro di me…poteva essere quella di Rishi o la mia, chi lo sa? In realtà ciò che è importante fu quello che mi disse:
    “HAI DETTO CHE UN VERO MAESTRO E’ IN GRADO DI SENTIRE IL TUO CUORE. ORA SONO NEL TUO CUORE.”
    Piansi! Piansi di un pianto liberatorio! Gioia, commozione, disperazione…Non so. Ma piansi.
    Da lì ho ricominciato a vivere…a piangere per l’Amore che Rishi, ora, tuttora, continua a mandarmi.
    E’ come se ci siamo dimenticati che “qualcuno” può amarci SINCERAMENTE, indipendentemente da chi siamo, al di là dei nostri difetti, pregi ed errori.
    Chi torna qui, sulla Terra, e si ricorda anche inconsciamente che questo Amore incondizionato è possibile, molto probabilmente lo riporrà erroneamente in una persona (ad esempio nel proprio compagno/a). Se ne avrà la fortuna, soffrirà ben presto e alzerà gli occhi al cielo invocando quel Dio di cui tanto si parla. Ci siamo dimenticati che l’Amore incondizionato può darcelo solo Dio, e quando cominciamo davvero a crederci capiremo che siamo noi, ognuno di noi ad essere Puro Amore Incondizionato che per mezzo della Coscienza infinita opera a beneficio degli altri e per il loro Risveglio!
    Rishi quindi ora per me è quel Dio di cui tanto si parla, dentro e fuori di noi, conosce ogni nostro più intimo dettaglio, segreto, sogno, aspirazione. Apriamoci fiduciosamente a Lui!!!
    Con la sua Grazia…sta intervenendo in ogni ambito della mia vita, nelle mie meditazioni che erano sempre più incentrate sulla paura di scoprire la mia Vera Natura.
    Anche su questo aspetto Rishi non ha mancato di chiarirmi le idee e mi disse un bel giorno (per intuizione): “Riposiziona la mente! Tu non puoi essere MENO DI PURO AMORE INCONDIZIONATO! TUTTO IL RESTO è FALSO. Disconoscine la Creazione, non è Te. Dunque, chi sei?”
    Se a qualcuno, dopo queste testimonianze, piacerebbe sentire Rishi, il suo calore, la sua protezione, vi garantisco che si tratta solo di una questione di sintonia. Basta un pensiero di questo genere a mettere in moto una serie di eventi che poteranno Rishi nella vostra vita quotidiana, al vostro fianco! Dentro di voi!
    E’ semplice in realtà…c’è sempre una chiave che apre il nostro cuore…una musica che reputate celestiale, ballare gioiosamente, cantare…fatelo…e sentirete l’Amore di Rishi inondarvi?! Ricorderete come si vive nella Libertà primordiale di esprimere ciò che celate nel cuore, bloccati come siamo solo per svariate paure irrazionali.
    Siate da qui in poi attenti ai messaggi che arriveranno…a volte, quando la tristezza prenderà il sopravvento…ecco una canzone sbucare dal nulla, da una radio in un negozio che ti dice QUANTO SEI AMATO.
    La sua presenza tangibile non è un forse…E’ UNA CERTEZZA!
    Così eccomi a parlare del Rishi che venne dopo Italo. E’ stato un onore poterlo incontrare in questa vita…ed un’immensa fortuna. E come mi fece sapere un giorno in una canzone…
    HO UN MESSAGGIO PERSONALE. NIENTE E MAI NESSUNO AL MONDO CI POTRA’ DIVIDERE.

    Rishi è anche un mio Grande Alleato per il Mio Risveglio e la Realizzazione …e se Dio mi darà la forza restituirò tutti i doni che ho ricevuto. Così ora spetta a noi cominciare a ricordare a chi ha perso ogni speranza che c’è un messaggio personale che l’attende…ovvero che…
    …NIENTE E MAI NESSUNO AL MONDO CI POTRA’ DIVIDERE!
    Se sentite la disperazione nella vostra vita, sappiate che è solo perché vuol mettere l’attenzione sulla condizione di isolamento che consciamente o inconsciamente avete alimentato. Parlo per esperienza e non come giudice, amici. Se vorrete, sarà solo l’alba di un Nuovo Giorno: “quello della Riscoperta della Nostra Vera Natura che non può essere meno DI PURO AMORE INCONDIZIONATO. Da lì tutto comincia, PER DAVVERO!
    Grazie di cuore!!!

  77. Gabriele Tontini says:

    Italo grazie ai suoi podcast mi ha insegnato a credere in me stesso, mi ha convinto che potevo riuscire a cambiare la mia vita, che ce l’avrei fatta, che ne ero all’altezza.
    Sono diventato studente di Cerchia Ristretta e tutti i miei sogni si sono avverati, anzi…sono andati oltre le mie stesse aspettative. Oggi lavoro online, ho tutto il tempo che desidero per me stesso e la mia famiglia, faccio il lavoro che amo e anzi…mi sembra addirittura strano chiamarlo lavoro.
    Impossibile descrivere a pieno la mia esperienza con Rishi, essere straordinario. Ma forse, siamo tutti un po’ straordinari 🙂

  78. Alex Shatra says:

    Rishi ha cambiato completamente la mia vita sin dal nostro primo incontro.
    Impossibile mettere in parole tutto ciò che ha ispirato nella mia vita…è stato un maestro eccezionale e impeccabile.

    Ha saputo guardare dentro di me indicandomi la via da seguire, insegnandomi a percorrerla…con le mie gambe e le mie forze.
    La via non ha un nome, una definizione o un “vestito”, non è appartenente a nessuna religione…la via è quella cosa ancestrale e senza tempo che è la nostra vera natura.

    Tanti sono gli insegnamenti…mi ci vorrà forse tutta la vita per comprenderli e per viverli…
    Spesso accade che mi ritornano alla mente alcune sue parole, e mi trovo ad esclamare:
    “Ecco cosa intendeva! Ora inizio a capire!”
    Un percorso magico e autentico…che va ben al di là della presenza in carne ed ossa del Maestro.

    Oggi voglio condividere con voi un suo insegnamento che in questi giorni è piu che mai vivo nel mio cuore:

    “Agisci come se fosse importante, ben sapendo che in ultima analisi nulla lo è realmente.”
    “Agisci con disciplina e con una chiara visione, persegui i tuoi sogni, ma ricorda che il risultato dipende sempre da qualcosa di molto più grande di noi”
    “Agisci con virtu, amore e compassione e subito dopo rinuncia ai risultati delle tue azioni”
    “Dedica qualsiasi merito ne derivi per il beneficio di tutti gli esseri senzienti”

    Grazie Rishi, Luminoso Maestro!
    Sei sempre con me, non vi è separazione tra Maestro e Discepolo.
    Essi camminano assieme anche oltre la Morte.


    Alex

  79. Ho conosciuto il Maestro nel 2009. Era un periodo in cui sentivo fortissimo il bisogno di approfondire la sfera spirituale. A seguito di eventi gravi di vita, avevo bisogno di dare un senso alla vita, volevo cogliere i significati profondi dell’esistenza e non trovavo risposte negli insegnamenti cattolici, li sentivo stretti, negativi, peggiorativi per me. Mi ero imbattuta anche in altri tipi di insegnamenti, ma nessuno di essi mi era risuonato utile.

    Poi un giorno ho notato un volantino in bianco e nero su un bancone di un negozio che invitava ad un incontro con Rishi. Quell’incontro ha rivoluzionato la mia vita. Mi sono trovata di fronte ad un Maestro che a tratti utilizzava una terminologia orientale a me completamente sconosciuta, però io ho sentito subito che quelli erano gli insegnamenti che stavo cercando e che mi trovavo al cospetto di una persona spiritualmente molto avanzata.

    Da lì iniziai a praticare con tenacia e a partecipare a tutti gli incontri nazionali, non ho mai più avuto il bisogno di cercare altro perchè sentivo di essere sulla strada giusta. Nella vita sono una una psicoterapeuta e per me è stato sbalorditivo scoprire che gli insegnamenti non contraddicono in alcun modo la psicologia, bensì la avvalla pienamente. Questo aspetto ha potenziato tantissimo la mia fede.

    Quando mi trovavo a tu per tu con il Maestro quello che mi colpiva tantissimo era la percezione netta di una bontà infinita che la sua persona emanava. Non so bene come descrivere questa sensazione, ma io la avvertivo in modo netto e spessissimo non sono riuscita a trattenere le lacrime. Mi sarei voluta inginocchiare ai suoi piedi e mi spiace non averlo fatto.

    Dal 2009 la mia vita è completamente cambiata e il mio impegno spirituale a beneficio degli altri sarà per sempre. Sono così grata a questo Maestro che nessuna parola può esprimerlo realmente. Grazie Rishi.

  80. Neria says:

    Sono Neria e per parlare di Rishi e della mia esperienza con Lui potrei scrivere un libro da sola. Sedici anni sono tanti, ho avuto la fortuna e l’onore di essere in contatto con la sua grande gentilezza, col suo amore, con la sua grande incredibile conoscenza del cuore umano, che gli permetteva di porsi sempre agli altri con un sorriso, una parola gentile, uno sguardo severo nella sua dolcezza, quando era necessario richiamare sul giusto sentiero.
    In un primo momento è stato per me un buon compagno di cammino, anche se percepivo confusamente la grandezza nascosta dentro di lui. Le sue grandissime doti erano la semplicità, l’umiltà di mettersi sempre dopo gli altri e al loro servizio. Mai arrogante, mai supponente. La sua grande saggezza e la sua compassione erano una forza dirompente, pervasiva, chiarificatrice.
    Poi è diventato, anzi l’ho riconosciuto, come il mio Maestro, e ho compreso alla fine, che il feeling che mi univa a Lui veniva da tanto, tanto lontano. Sarà un caso? Dolencias è una canzone tra le mie preferite.
    Che cosa ho imparato con Lui? L’umiltà in primis, il mettermi al posto dell’altro, il tendere la mia mano e afferrare quella di chi me la porge, senza vederlo come un possibile nemico. Ho imparato a sorridere al mattino alzandomi e iniziando la mia giornata, a gioire del sole, della pioggia, del mio lavoro, degli incontri lungo la mia strada. Ho raggiunto una stabilità interiore molto profonda, la mia emotività ora è diretta davvero verso ciò che conta e non verso le piccole sciocche preoccupazioni giornaliere. Soprattutto ho imparato a essere libera e nella mia libertà molto responsabile.
    Ricordo il suo ultimo insegnamento: ora rilassati, fermati nella tua mente, siedi davanti alla tua finestra e guarda il cielo, profondo, infinito, li riuscirai a trovarti. Mantieni quest’atteggiamento durante tutta la tua giornata, ciò ti farà scoprire la vera natura tua e di tutti, così non potrai fare altro che AMARE.
    Quando ancora ci sono momenti di debolezza e confusione è a Lui che mi rivolgo e al suo insegnamento.
    Grazie Rishi, so che ci rincontreremo, la mia strada è ancora lunga da percorrere e il tuo aiuto sono certa che non mi mancherà.
    Neria
    Sempre un po’ in ritardo….ma spero sempre in tempo! Siccome il tempo non esiste BUON COMPLEANNO RISHI!

  81. Salvatore Meli says:

    Ciao Italo, ma lo sai quanti chilometri abbiamo fatto io e te, in bicicletta, anche se in effetti ero io a pedalare………diverse migliaia di chilometri insieme, io pedalavo e ascoltavo con un lettore MP3, tu parlavi e mi davi una forza incredibile che neanche mille compresse di energizzanti….!!!!!
    Ti spiego, anche se tu adesso dove sei, sai già tutto, ma lo voglio dire alla meravigliosa famiglia che ti stà intorno e che continuerà ad aiutare centinaia e centinaia di persone come hai fatto nella tua breve ed incredibile vita terrena.
    Ti ho conosciuto asccoltanto “tempo di cambiare” , per me è stato come una illuminazione, da allora ho letto tantissime cose scritte da te, tanti video, ma il mio vero rammarico è non averti mai conosciuto fisicamente, non averti mai potuto abbracciare, è una ferita che porterò per sempre nel mio cuore.
    Guardando questo video di Francesca ho pianto, ho pianto per tutta la durata del video, e cara Francesca o se vuoi, Devi, ti ringrazio immensamente per l’occasione che mi dai, che mi permette di esprimere tutto l’amore che sento per Italo e la sua meravigliosa famiglia.
    Grazie veramente di cuore.
    Salvatore Meli

  82. Davide Palmieri says:

    Nella mia vita c’è un prima e un dopo Italo.
    Grazie ai suoi insegnamenti, tutto ciò che prima potevo solamente e leggermente intuire, mi è stato spiegato con una chiarezza e una piacevolezza disarmante e rivoluzionaria
    La luce di Italo ha alimentato il fuoco laddove prima c’era solo qualche scintilla.
    Grazie Italo per aver condiviso la tua luce.

  83. Cinzia says:

    Ho conosciuto Italo facendo una ricerca su internet sulla meditazione, mi sono ritrovata a seguire il video della presentazione di cerchia ristretta e da allora ho sempre continuato a seguirlo.

  84. Con Italo ho attraversato una strada che da solo sarebbe stata difficile, molto tortuosa. Avrei potuto scegliere l’indifferenza, raccontandomi bugie. Cercando di apparire felice fuori e continuando a consumarmi da dentro. E invece no. Italo mi ha preso per mano e mi ha accompagnato. Non è stata una strada facile, soprattutto quando mi sono accorto che il nemico da distruggere ero io. Rishi mi ha mostrato quanta forza c’è nell’universo, quanta energia, mi ha regalato Capacità, Conoscenza e poi mi ha regalato la sua assenza, che è stato il regalo più grande di tutti. Perché ha rinforzato la sua presenza. Ora, sembra impossibile, come può una persona che lascia il suo corpo rafforzare la sua presenza? Non lo so.. e non m’interessa saperlo. Ma dopo che Rishi ha lasciato il corpo, è successo qualcosa: Rimanere senza Maestro mi ha rafforzato. Sto impando facendo. Con l’esperienza. Rishi ha lasciato il corpo, io so che sto diventando ogni giorno una persona migliore. Sento di avere una mente sempre più sveglia. Attenta. Vigile.. Sta andando via quell’ottundimento che mi portavo dietro da una vita. Sta andando via veramente. Grazie Rishi. Tu regali felicità.

  85. Fulvio Bonacini says:

    l’intrigo che ha creato nella mia vita con le sue proposte di pensiero creano molta curiosità in me , questo è meraviglioso nelle domande che mi si pongono all’interno del cuore . Poter vivere con questi interrogativi è sicuramente positivo non solo per me , ma il riflesso che ne consegue è che durante il vivere quotidiano lo vivi e lo trasmetti con il modo del comportamento relazionale . MAGNIFICO ed INTERESSANTISSIMO per aiutare il prossimo . GRAZIE ITALO . SAM SAM SAM (INSIEME INSIEME INSIEME)

  86. Micaela says:

    Un maestro é un maestro é un maestro. Una maestra ´é una maestra una maestra.
    Grazie, carissima Devi per avermi ospitata nella tua casa e per avermi dato accesso alla piscina, dove io non sapevo che le ceneri di Rishi erano depositate. Avevo continuamente l´impulso di andare lí fuori, vicino allo stupa, volevo essere lí.
    Mi avete riportata a galla e come ho sotto a Stefano e detto a te: qualcuno “lassù”
    ci ha messo lo zampino!
    Vi voglio bene. Non ho conosciuto Rishi di persona, ma lui ha fatto sí che ci potessimo incontrare.
    Grazie.
    Micaela

Speak Your Mind

*